Vicenza

Vicenza: celebrazioni della Festa della Repubblica in viale Roma

Giovedì 2 giugno si terranno lungo viale Roma le celebrazioni della Festa della Repubblica, nel 76° anniversario della fondazione.

Dopo due anni in cui la cerimonia si è svolta in forma ristretta a causa del Covid, le celebrazioni ritornano dunque pubbliche a Campo Marzo.

Come avevano voluto prefetto e sindaco nel 2019 per sottolineare la riappropriazione civica della grande area verde.

Il sindaco Rucco

“La comunità vicentina – ha ricordato questa mattina il sindaco Francesco Rucco presentando con il prefetto Pietro Signoriello il programma della cerimonia.

Sarà protagonista della Festa della Repubblica.

Invito i cittadini a partecipare numerosi alle celebrazioni anche per ribadire la compattezza del Paese in questo periodo difficile dal punto di vista economico e geopolitico.

Sarà un momento di festa, ma anche di commemorazione.

Ricordando con la consegna dei titoli onorifici della Repubblica i soldati italiani internati perché si erano opposti al nazifascismo”.

Il 76° anniversario

La celebrazione del 76° anniversario della Fondazione della Repubblica, domenica 2 giugno, prevede alle 9.45, dopo l’ammassamento in piazza Castello, lo sfilamento del corteo.

Si apre con la fanfara del conservatorio Pedrollo e formato con i labari e i medaglieri delle associazioni combattentistiche e d’arma.

A seguire, i gonfaloni dei Comuni non decorati, i sindaci con le fasce, le scolaresche, le rappresentanze delle forze armate, della protezione civile, della Croce Rossa e delle altre associazioni civili impegnate nel territorio.

Alle 10.15, dopo l’afflusso in tribuna delle autorità e degli invitati, ci sarà lo schieramento del reparto di formazione con gli Alpini del settimo reggimento appartenenti alla brigata Julia, i carabinieri, la polizia di Stato e la guardia di finanza, i gonfaloni dei Comuni decorati e la bandiera di Vicenza decorata con due medaglie d’oro al valore militare.

In rappresentanza del Governo sfilerà la ministra Erika Stefani.

Dopo gli onori alla massima autorità, ci saranno l’alzabandiera con la partecipazione del soprano Claudia Pavone per l’esecuzione dell’inno nazionale e la lettura del messaggio del presidente della Repubblica da parte del prefetto.

Poi i saluti istituzionali e gli onori finali.

Alle 11.15 è previsto un intermezzo musicale a cura del Conservatorio di Vicenza Arrigo Pedrollo, con un programma che fonderà il repertorio classico con quello jazz.

Alle 11.45 la festa si sposterà nella piazza dell’esedra, dove si terrà la consegna dei titoli onorifici della Repubblica:

  • 15 medaglie d’onore riservate a reduci deportati perché non aderenti alla Repubblica di Salò e loro familiari
  • nove stelle al merito del lavoro
  • due onorificenze pontificie.

In occasione del 2 giugno il convento di San Tommaso, sede della guardia di finanza, dalle 9 alle 13 sarà visitabile in via straordinaria in collaborazione con il Fai (prenotazioni al link https://faiprenotazioni.fondoambiente.it).

Organizzazione

L’organizzazione dell’evento è cura della Prefettura e del Comune di Vicenza.

La gestione dello sfilamento è stata affidata al Coespu.

Modifiche alla circolazione

Per consentire lo svolgimento in sicurezza delle celebrazioni dedicate alla Festa della Repubblica, giovedì 2 giugno dalle 6 alle 14 viale Roma sarà chiuso al traffico, dal piazzale della Stazione fino a piazzale De Gasperi.

Anche piazza Castello e il primo tratto di corso San Felice sono chiusi al transito durante l’ammassamento. Il trasporto pubblico locale è deviato.

Foto notizia al link https://youtu.be/6Xh1xlRKODo

2_giugno_rucco_signoriello_13

Festa della Repubblica 2022

 

 

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio