Vicenza

Vicenza: 80 anni dal bombardamento del 1944

La città ricorda le vittime e il sacrificio

Vicenza: 14 maggio 1944 – 14 maggio 2024: un tributo alla memoria e un monito per il futuro

Commossa commemorazione a Vicenza per l’80esimo anniversario del bombardamento alleato del 14 maggio 1944. La città, duramente colpita durante la Seconda Guerra Mondiale, ha voluto onorare la memoria delle oltre 50 vittime. Ma anche ricordare i tragici eventi che devastarono il suo centro storico.

Il Sindaco, in occasione di questa triste ricorrenza, ha incontrato i rappresentanti dell’associazione “Vicenza in Centro”. Oltre all’associazione “Vittime Civili” per rievocare la drammatica giornata e sottolineare il valore della pace e della libertà.

Le ferite del bombardamento

Tra i luoghi simbolici colpiti dai bombardamenti, il Duomo, il Teatro Eretenio, il Teatro Verdi, l’Arco delle Scalette, la Chiesa di San Gaetano e l’Auditorium Canneti. Anche Corso Palladio subì ingenti danni, con la distruzione di numerosi palazzi e abitazioni.

Il ricordo del bombardamento assume un significato ancora più profondo se si considera che una delle due medaglie d’oro al valor militare che adornano la bandiera di Vicenza è stata conferita alla città proprio per il suo contributo alla Resistenza durante la Guerra di Liberazione (1943-1945).

Un monito per le future generazioni

La commemorazione di oggi è un monito a non dimenticare le atrocità della guerra e a costruire un futuro di pace e dialogo. Un’occasione per le nuove generazioni di conoscere la storia e di apprezzare il valore della libertà conquistata con il sacrificio di tanti.

Vicenza, 14 maggio 2024

Immagne di copertina tratta dal libro “Vicenza e i suoi Caduti 1848 – 1945”

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Vicenza

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio