Vicenza

Comitato Pomari: nuovo Sindaco stesso cemento?

Salvare il verde è possibile! Assemblea pubblica lunedì 22 gennaio – Comitato Pomari: nuovo Sindaco stesso cemento?

Il 2024 potrebbe essere l’anno della svolta per il destino dei Pomari. Nei mesi scorsi il Comune di Vicenza ha rilasciato i permessi di costruire per i lotti 2A e 2C su circa 1,5 ettari di terreno. La società Agrifutura (Incos) prevede la costruzione di un edificio direzionale alto 24 metri e uno commerciale più basso che vanno ad aggiungersi agli altri 3,5 ettari destinati a due Centri Commerciali.

Questi ultimi sono stati autorizzati nel 2022 dall’ex sindaco Rucco a seguito dell’esito della Valutazione di Impatto Ambientale nella quale però si sarebbe potuto porre delle condizioni più limitative o alternative come proposto dal Comitato Pomari e altre associazioni (Circolo NOI S.Lazzaro, Civiltà del Verde, Legambiente Vicenza).

Per il nuovo SindacoComitato Pomari: nuovo Sindaco stesso cemento?

di Vicenza è giunto il momento di schierarsi: o dalla parte della cittadinanza che rifiuta la devastazione del territorio o dalla parte di chi continua a ricavare profitti a scapito della popolazione e dell’ambiente.

Sin dall’approvazione del PIRUEA nel 2003, la popolazione si è opposta fermamente al progetto di edifica- zione totale dell’area che ha cancellato il Parco Natura Urbana previsto negli anni ‘90.

Dal 2013 in poi, con la rinascita del Comitato Pomari, il quartiere ha percorso molte strade per fermare l’avanzata del cemento.  Organizzando cortei, presidi, volantinaggi, assemblee e cercando il confronto con le varie amministrazioni che si sono succedute.

Ultimo atto

Stavolta siamo all’ultimo atto.  Ci troviamo di fronte ad un’amministrazione che si professa contraria al consumo di suolo.  Ma non abbiamo visto neppure un timido tentativo di passare dalle parole ai fatti.   Anzi, il rilascio dei permessi di costruire, seppur legittimo dal punto di vista normativo, indica che non è ancora stato intrapreso quel tentativo di rivedere la pianificazione urbanistica dei Pomari.

Oggi, a un mese dall’incontro con l’Assessora all’Urbanistica, non è ancora arrivata nessuna presa di posizione pubblica da parte della Giunta Comunale.

Pertanto, abbiamo indetto un’assemblea pubblica il prossimo lunedì 22 gennaio alle ore 20:45 presso il salone della Parrocchia di S. Lazzaro in via da Palestrina n°82.

Per chiedere

  • sia la sospensione immediata dei permessi di costruire
  • sia l’avvio di una trattativa per ottenere una variante urbanistica attraverso un accordo pubblico-privato.

Questa, infatti, è l’unica via d’uscita per salvaguardare i Pomari dal cemento.  Oltre che evitare così un contenzioso economico con Incos, proposta che sosteniamo dal lontano 2013.

Per la Giunta Comunale di Vicenza è arrivato il momento di schierarsi se non vuole essere ricordata per quella sotto la quale i Pomari sono stati sommersi dal cemento.

Vicenza, 13 gennaio 2024

 Comitato Pomari

Comitato Pomari: nuovo Sindaco stesso cemento?
Estratto-progetto-Piruea-Pomari

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio