Vicenza

Mauro Marchi (Sunia Vicenza): affitto studenti universitari

“Il Comune fa sua un’iniziativa che non gli appartiene e si sveglia dopo 4 anni dall’accordo” – Mauro Marchi (Sunia Vicenza): affitto studenti universitari

«Ben venga un’iniziativa di informazione per gli studenti sugli affitti “agevolati”, ma la si poteva fare 4 anni fa assieme ai sindacati degli inquilini, alle associazioni della proprietà e degli studenti!»

Lo afferma il segretario generale del SUNIA di Vicenza (Sindacato unitario nazionale inquilini e assegnatari) dopo il lancio della campagna comunale di presentazione della guida all’affitto per gli studenti universitari.

“Si tratta di un’iniziativa che come SUNIA disconosciamo – prosegue Marchi – perché unilaterale e fuorviante. Le norme che vengono illustrate sono contenute nell’accordo territoriale depositato nel gennaio 2019 e applicate da allora per la stipula dei canoni concordati. Accordo firmato dai sindacati inquilini tra cui il SUNIA e le associazioni della proprietà presso la sede Municipale».

«Sottolineo che l’amministrazione ha solo il ruolo di ospitare l’iniziativa che è prevista dalla legge statale 431/98  – spiega Marchi – e che l’idea di inserire anche il contratto per gli studenti (attivo da 2020 come si vede sul sito del Comune) è delle associazioni degli inquilini e della proprietà immobiliare».

«Pertanto – prosegue il segretario generale del SUNIA di Vicenza – è molto scorretto che il comune si intesti un’iniziativa non sua, oltre al fatto che risulta tardiva e con il sospetto che sia un’iniziativa a fini elettorali».

Non solo: «Richiamo anche al rispetto delle parti in causa – conclude Marchi – : i consigli alla parte che affitta l’alloggio (in questo caso gli studenti) glieli diamo noi sindacati degli inquilini e non certo altri, e nemmeno il Comune».

Vicenza, 24 febbraio 2023

Fonte Ufficio stampa SUNIA Vicenza

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio