Vicenza

Mattia Ierardi: Fratelli d’Italia Vicenza, tesseramenti non registrati

Risponde ad alcune domande l’ex coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Mattia Ierardi.

Buongiorno Ierardi, inizierei da questo punto, ha chiuso definitivamente con la politica oppure ci sarà un ripensamento?

– Per il momento la porta è chiusa … a chiave e da dentro.  Anche se ad essere sinceri, per il mio concetto di “fare politica” non smetterò mai; la mia idea di fare politica è e sarà sempre la stessa, essere al servizio della gente, quindi “non smetterò mai!  Altra cosa è la politica fatta all’interno di un partito.

Perché ha lasciato così all’improvviso il comando del partito provinciale di Fratelli d’Italia?

– Non si tratta di una scelta improvvisa, è stata una scelta ponderata e ben valutata, tanto mi ha dato questa esperienza, troppo mi ha tolto, soprattutto sul piano personale.
Per dovere di cronaca, già ad aprile avevo avvisato che avrei lasciato, salvo poi accettare per senso del dovere la richiesta dei vertici Nazionali di accompagnare la federazione di Vicenza alla fase congressuale. Premetto che avevo fatto delle richieste chiare perché le tensioni interne si smorzassero ed il clima tornasse migliore, avevo ricevuto anche rassicurazioni su questo, cosa che poi non si è verificata.   Questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Congresso provinciale

Parliamo del congresso provinciale che si è tenuto recentemente, alcune voci che circolano accusano lei del problema tesseramento; in molti si sono presentati alle votazioni e hanno scoperto di non essere presenti nelle liste del tesseramento, le loro tessere non risultavano registrate.

Voci dicono che Lei non ha registrato tutte le tessere, è così?

– Non conosco cosa sia successo durante il congresso, non vi ho partecipato, ma di una cosa sono certo, ho raccolto il tesseramento cartaceo dai vari circoli ed ho trasmesso a chi di dovere tutta la documentazione assieme alle mie dimissioni irrevocabili e chiedendo per il mio “successore” anche la proroga per i termini dell’inserimento.
Il tutto fatto correttamente ed entro i termini.  Quindi, se ci fosse stato qualche errore nell’inserimento non sarebbe a me imputabile in quanto non di mia competenza.  Sulle voci di corridoio, non mi esprimo!

Quindi, ha le prove di quello che ci sta dicendo?

– Certamente, ho tutti i file trasmessi e le relative mail con la ricevuta di consegna sono custoditi in maniera accurata, in più copie e su più supporti. Avendo la responsabilità della gestione della privacy sul tesseramento ho sempre proceduto con accuratezza.

Perché darebbero a Lei la colpa di questo?

– Sinceramente non ne ho idea, probabilmente si tratta di sole voci di corridoio. Posso solo dirle che se, ripeto dico “se” c’è stato qualche errore, certamente non è a me imputabile, io non ho inserito il tesseramento cartaceo, io l’ho solo e in modo corretto, trasmesso al Partito.

Lei ha chiuso definitivamente con Fratelli d’Italia?

– Al momento si, nonostante la stima personale nei confronti del Presidente del Consiglio, non sento più nessuno stimolo a proseguire la mia esperienza nel Partito.

Mattia Ierardi

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio