CaldognoVicenza

Al via i lavori di completamento della pista ciclabile tra Vicenza e Caldogno

Un percorso di un chilometro e mezzo di pista ciclabile con una nuova passerella sul Bacchiglione e l’accesso da nord al Parco della Pace

In bicicletta in sicurezza da Vicenza a Caldogno, costeggiando il Parco della Pace.

Il completamento dell’itinerario ciclabile tra i due Comuni, che prevede anche la realizzazione di una passerella sul Bacchiglione all’altezza del ponte del Marchese, prenderà forma grazie ai lavori che cominciano in questi giorni e dureranno nove mesi.

L’intervento prevede anche un percorso di circa 150 metri lungo l’argine del Bacchiglione che costeggia il lato nord del Parco della Pace dove è previsto un accesso ciclopedonale.

Questa mattina hanno eseguito un sopralluogo al cantiere in allestimento l’assessore alla mobilità e ai lavori pubblici del Comune di Vicenza Cristiano Spiller e il sindaco di Caldogno Nicola Ferronato, insieme al consigliere provinciale con delega alle piste ciclabili Moreno Marsetti.

Il commento dell’assessore Spiller

“Questo progetto – ha commentato l’assessore Spiller –  è interessante per molteplici motivi: la realizzazione della passerella ciclabile che risolve il problematico passaggio delle biciclette su Ponte del Marchese, la possibilità di arrivare sulle due ruote fino all’accesso nord del Parco della Pace e soprattutto la valorizzazione del collegamento tra Vicenza e Caldogno a servizio della mobilità dolce di cittadini che, a prescindere dai confini comunali, costituiscono un’unica grande comunità”.

Il sindaco di Caldogno, Ferronato

“Esprimo viva soddisfazione per l’inizio dei lavori per la realizzazione della pista ciclo pedonale che congiungerà Caldogno a Vicenza e al Parco della Pace – ha aggiunto Nicola Ferronato, sindaco di Caldogno – e ringrazio il Comune di Vicenza e la Provincia di Vicenza per la collaborazione che ci stanno assicurando per la realizzazione di questo importante progetto intercomunale”.

Il consigliere provinciale della Provincia di Vicenza, Marsetti

“La Provincia di Vicenza – ha concluso il consigliere provinciale con delega alle piste ciclabili Moreno Marsetti –  interviene con un contributo corposo, a conferma di quanto questo ente creda nella mobilità lenta non solo come opportunità di svago e turismo, ma anche per gli spostamenti quotidiani. In questo caso non solo viene collegato il capoluogo con uno dei Comuni della cintura, Caldogno, ma viene reso ancor più fruibile il Parco della Pace, area verde dalle enormi potenzialità. La pista ciclabile Vicenza-Caldogno rappresenta un tassello, strategico, della rete ciclabile che stiamo sviluppando in tutto il territorio vicentino e che realizziamo grazie al lavoro di squadra con i Comuni”.

Il nuovo tratto ciclabile, che si innesta su quello già esistente lungo strada Sant’Antonino,  avrà una lunghezza complessiva di un chilometro e mezzo, suddiviso in tre opere, per un costo complessivo di quasi 1 milione 800 mila euro, compresa la realizzazione della nuova passerella sul Bacchiglione.

Gli interventi e i costi delle opere

Un primo intervento, tutto nel Comune di Vicenza, è finanziato per 400 mila euro con fondi Pnrr nell’ambito degli investimenti per il completamento delle ciclovie portanti di collegamento sovracomunale.

Il secondo e il terzo intervento riguardano opere gestite dal Comune di Caldogno, capofila di uno specifico protocollo d’intesa, per ulteriori 1 milione 357 mila euro, di cui 624 mila euro finanziati dalla Provincia di Vicenza, 393 mila euro dal Comune di Vicenza con fondi Pnrr e 340 mila euro dal Comune di Caldogno in committenza congiunta con Viacqua che realizzerà i lavori dell’acquedotto.

Garantendo il collegamento tra il capoluogo e Caldogno, la nuova ciclopista punta a favorire gli spostamenti in bicicletta sovracomunali tra casa e scuola e casa e lavoro, come previsto dal piano urbano della mobilità. Costituirà inoltre un percorso protetto per raggiungere sulle due ruote nel tempo libero la grande area verde del Parco della Pace.

pista ciclabile

pista ciclabile

Fonte: Comune di Vicenza – Ufficio Stampa

Vicenza, 13 settembre 2023

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio