Veneto

Ci ha lasciato Silvano Vernizzi mister viabilità: il cordoglio del Presidente Zaia

Morto Silvano Vernizzi. il cordoglio del Presidente Zaia: “se ne va mister viabilita’, l’uomo e il professionista che ha contribuito a rendere migliori le nostre strade”

“Se ne va Silvano Vernizzi, che chiamavo ‘mister viabilità’: l’uomo delle strade, il professionista che con passione era su ogni cantiere. Se ne va lasciando in Veneto un grandissimo vuoto. Con Vernizzi ho condiviso gran parte del mio percorso amministrativo. L’ho conosciuto dapprima quando ero amministratore della Provincia di Treviso e poi, operativamente, da vicino, da quando sono stato vicepresidente della Regione. L’ho rincontrato, infine, nel 2010 e da lì il nostro percorso è continuato; non si è mai fermato. Nonostante gli acciacchi che lo tormentavano dal punto di vista della salute ha sempre voluto dar corso alla sua volontà e disponibilità di continuare a lavorare. Penso davvero che il lavoro, portato avanti con grande competenza e passione, lui fosse tutto. Se ne va un grande riferimento per il nostro territorio: un professionista che trasudava di una passione unica nel lavoro e che ci mancherà molto. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia, agli amici, ai colleghi”.

Con queste parole il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia,

esprime il suo cordoglio per la scomparsa dell’ingegnere Silvano Vernizzi, a lungo alla guida di Veneto Strade.

“Le infrastrutture del Veneto portano tutte, direttamente o indirettamente, il segno del suo lavoro. – ha aggiunto Zaia – Per tutti noi se ne va un caposaldo: prima come direttore delle infrastrutture a livello regionale e poi come amministratore delegato e direttore generale di Veneto Strade. E’ l’uomo, il manager, che si è occupato della messa in sicurezza del Veneto: è stato mio soggetto attuatore per Vaia e quindi per la viabilità della montagna. È stato fautore e innovatore non solo per la viabilità ordinaria ma anche di grandi progetti come il Passante di Mestre e la Pedemontana che, nella prima fase, lo ha visto Commissario”.

“Porto con me il ricordo di una persona perbene, – ha concluso il Presidente Zaia –

di un lavoratore instancabile, di un professionista che sapeva cosa significasse fare squadra con la S maiuscola, per raggiungere l’obiettivo. Vernizzi viaggiava come un treno carico di una visione lungimirante, tipica di un Veneto connesso col mondo e quindi portatore di un disegno personale rispetto al progetto della viabilità assolutamente di altissimo livello. Buon viaggio!”

Comunicato n. 420-2023 (PRESIDENTE)

(AVN) Venezia 11 marzo 2023

 

 

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio