Sport

Vicenza Calcio: il punto sulla stagione dei biancorossi

Il campionato di Serie C ha sempre regalato forti emozioni, specialmente nel suo finale e il Vicenza Calcio vuole far parte di questo spettacolo, cercando di essere tra le squadre protagoniste per combattere per un posto in Serie B. Nella scorsa stagione i biancorossi erano arrivati settimi in campionato, con alle spalle la vittoria della Coppa Italia di Serie C.

Anche per la stagione 2023-2024 la squadra allenata da Aimo Diana ha grandi sogni per il Girone A della terza Serie italiana. Infatti, chi segue la Serie C sa bene che il Vicenza è una delle formazioni che ha buone chance di giocarsi la promozione attraverso i playoff e che può lottare per restare nella parte alta della classifica fino a fine campionato. Persino le indicazioni dei siti di betting, che aggiornano quote e bonus scommesse da utilizzare anche per il terzo campionato italiano, vanno in quella direzione: i biancorossi puntano in alto.

Vicenza, il cammino nella prima parte di stagione

I biancorossi vicentini possono sorridere a metà in questa prima parte di stagione. In tutti i sensi. Da una parte c’è il dato che la squadra è saldamente nelle prime posizioni di classifica, utili per un posto nei playoff, ma dall’altra l’andamento in campionato è stato estremamente ondivago, con le prime sei giornate tutte in serie positiva, grazie alle quattro vittorie e due pareggi. Ma le successive sei non sono state altrettanto buone. Infatti il Vicenza ha raccolto solo una vittoria, a fronte di tre sconfitte e due pareggi.

Ad ogni modo si tratta di un ottimo risultato vista la nuova direzione di Diana, che il 26 giugno scorso ha preso il posto di Dan Thomassen. Diana si sta rivelando un buon allenatore, seguito dalla squadra anche a fronte di alcune disposizioni tattiche innovative, come ad esempio il collocamento di De Col come braccetto difensivo. Ma sono soluzioni che iniziano a produrre dei risultati e finché è così, naturalmente, tutti sono felici.

Vicenza Calcio: gli obiettivi stagionali

Il Girone A di Serie C è da sempre quello più equilibrato tra i tre raggruppamenti della Terza Serie italiana. E quest’anno la storia sembra ripetersi. In cima alla classifica si inseguono a vicenda Mantova e Padova, con la Triestina che vuole provare a inserirsi in questo balletto. Ma il Vicenza non è poi così distante dalle primissime posizioni, lontano solo cinque punti dalla terza in classifica. Sognare non costa niente, ma speranze a parte, gli obiettivi realistici dei biancorossi si palesano nella possibilità vera di partecipare ai Playoff promozione. La differenza naturalmente sta nella posizione da conquistare, che porterebbe una serie di vantaggi, o svantaggi, a seconda della posizione stessa.

Arrivare secondi o terzi, ad esempio, permette di entrare a playoff in corso, già nella fase nazionale della competizione, evitando qualche partita e rifiatando rispetto alle altre squadre. Diversamente, piazzandosi ad esempio al nono o decimo posto significherebbe sobbarcarsi almeno altre due partite, cioè 180 minuti in più nelle gambe. Che nell’economia di un mini torneo, alla fine della competizione maggiore che conta altre quaranta partite e dove si gioca ogni tre giorni, fa un’enorme differenza.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio