Sport

La storia degli Aero Club d’Italia

Il sogno di volare

Gli Aero Club, sono associazioni sportive dilettantistiche legate al volo e che dipendono dall’ente centrale Aero Club D’Italia con sede a Roma.

Come tutte le evoluzioni dei trasporti meccanizzati, anche il mezzo aereo ha avuto origine da un fatto sportivo.

Non si può negare quindi il fatto che i pionieri dell’aria piloti Clement Ader e i due fratelli Wright fossero dei veri e propri sportivi a tutti gli effetti.

Contro tutte le leggi naturali avevano ingaggiato una sfida, e da buoni sportivi l’hanno vinta.

Aero Club D’Italia

E altrettanto non si può disconoscere che il rapido progresso aeronautico lo si deve in buona parte allo “sport” inteso come espressione di progresso, come una continua ricerca di sempre migliori risultati. Fin dalle sue origini l’Aero Club D’Italia ha dato un contributo allo sviluppo della nuova attività e quando la F.A.I. (Federazione Aeronautica Internazionale) ha assunto nel 1905 la funzione di controllo e di coordinamento delle conquiste aviatorie che si andavano man mano accavallando con ritmo crescente, molte associazioni sportive italiane entrarono a farne parte, dando vita qualche anno più tardi, nel novembre 1911, alla nascita dell’Aero Club D’Italia, Reale dall’anno seguente.

La sua vicenda oggi più che centenaria è la storia delle attività aero/sportive italiane, in tutte le loro forme e specializzazioni.

Dopo la pausa del dopo-guerra, lo stesso ente Aero Club d’Italia e l’aeronautica Militare Italiana aiutarono gli Aero Club a ripartire, attraverso la consegna di velivoli utilizzati dalla scuola militare e a strutture e contributi per la ripartenza aviatoria turistica. Cosa ripetuta negli anni poi per l’acquisto ed il piano rinnovo flotta di velivoli per gli affiliati.

Centocinquanta Aero Club

In Italia abbiamo più di centocinquanta Aero Club distribuiti su tutto il territorio nazionale, alcuni dei quali con una singola specializzazione o addirittura esistono anche casi che in una stessa provincia ci siano più Aero Club.

Le varie specialità in cui si contraddistinguono gli Aero Club sono:

  • il volo a motore,
  • il volo a vela (alianti),
  • il volo da diporto o sportivo (ultraleggeri),
  • il paracadutismo,
  • l’aeromodellismo
  • il volo aerostatico (mongolfiera)
  • l’utilizzo di droni.

In Italia abbiamo anche casi di scuole degli Aero Club dove si può imparare a volare in elicottero (Vicenza ne è stato di esempio per un periodo), di acrobazia aerea oppure per ottenere l’abilitazione per atterrare sull’acqua come all’Aero Club di Como.

Gli stessi Aero Club possono avere le proprie scuole di volo legate alle specialità che hanno attive, oppure possono essere semplicemente legate all’attività ludico sportiva e da turismo degli associati stessi.

L’Aero Club “Ugo Capitanio”

di Vicenza (del 1921) che io presiedo è uno dei primi fondati in Italia e da sempre affiliato all’ente centrale Ae.C.I., al C.O.N.I. ed io come presidente possiedo la tessera sportiva della F.A.I.

Svolgiamo attualmente solo il volo a motore turistico sportivo per gli associati, mentre per il passato abbiamo avuto anche il volo a vela, il paracadutismo, l’aeromodellismo e per brevissimo tempo il volo da diporto e sportivo, il tutto con le sue relative scuole.

Negli ultimi anni sono sorte anche associazioni che, pur se non aggregate all’Aero Club D’Italia, ne sono sempre affiliate e o ne collaborano per lo stesso scopo promulgativo.

Alcuni di questi Aero Club italiani comunque sono diventati anche delle A.T.O., delle vere e proprie società che operano con scuole di volo professionali per allievi piloti che iniziano da “zero” e attraverso vari percorsi, anche all’estero, vengono preparati per diventare poi piloti di linea cioè per trasporto passeggeri a titolo commerciale.

Durante l’espansione del volo sportivo in Italia, grazie all’ente Aero Club d’Italia sono state organizzate dovunque in Italia gare aeree, come il tradizionale giro aereo d’Italia o manifestazioni, fiere e moltissime altre attività di promozione al volo e al turismo.

Abbiamo molti atleti tra gli sport aeronautici, alcuni grandissimi campioni del volo, tra cui l’italiano Luca Bertossio (30 anni) più volte campione mondiale di acrobazia aerea in aliante anche a livello internazionale o mondiale e molti altri.

Il settore si sta’ sviluppando, inoltre da qualche anno anche con l’attività di piccoli droni si può diventare pilota di questi mezzi, sia per piacere che per lavoro aereo.

Questi Club sono molto importanti per la divulgazione ai giovani sul volo, la sua origine, sulla conoscenza di molte cose legate ad esso e di cui ne parleremo prossimamente al prossimo appuntamento.

Aeroporto “Romeo Sartori

Lo storico sodalizio Aero Club di Vicenza “Ugo Capitanio” di Vicenza trasferisce la sede all’Aeroporto “Romeo Sartori” di Asiago.

Aeroporto “Romeo Sartori

Il presidente ed i soci del sodalizio vi daranno il benvenuto nel venirci a visitare nella nuova sede presso l’aeroporto di Asiago in via Cinque.  Per qualsiasi informazione potete contattarci al numero 349 5121049 o alla e-mail aeroclubvicenza@hotmail.it

Gli orari della sede sono dal martedì alla domenica dalle 09.00 alle 17.30.

Massimo Rossato – Presidente dell’Aero Club Vicenza

Il sogno di volare: la storia degli Aero Club d’Italia
Il PZL 19 del Polacco Giedgowd al terzo giro Aereo d’Europa con tappa a Vicenza. (Archivio aero Club Vicenza)

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio