Ghiaccio

Pista Lunga, Coppa del Mondo: podio anche a Salt Lake City

Team Pursuit maschile! Pista Lunga, Coppa del Mondo: podio anche a Salt Lake City.

L’Italia della pista lunga non si ferma più.

Nella seconda giornata della quinta tappa di Coppa del Mondo, a meno di 24 ore dal terzo posto di David Bosa sui 1.000 metri, arriva un altro podio per la Nazionale tricolore grazie alla fantastica terza posizione del Team Pursuit maschile.

Davide Ghiotto (Fiamme Gialle), Andrea Giovannini (Fiamme Gialle) e Michele Malfatti (Fiamme Gialle) hanno conquistato la terza top 3 consecutiva nel circuito internazionale, fatto senza precedenti per l’Italia nella quasi ventennale storia del format di gara.

Il terzetto azzurro

Dopo i secondi posti ottenuti in Giappone e Polonia, sul ghiaccio dello Utah Olympic Oval di Salt Lake City ha chiuso alle spalle soltanto di Stati Uniti e Norvegia con il tempo di 3’36″69mancando il primato nazionale per soli 15 centesimi. Un’altra prodezza per la squadra tricolore, protagonista con sempre maggiore frequenza anche in questo format di gara.

E non sono mancate le soddisfazioni anche in campo femminile perché il Team Pursuit azzurro formato da Laura Lorenzato (Noale Ice), Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare), Veronica Luciani (Noale Ice) si è attestato in quinta posizione ritoccando il record italiano che resisteva da oltre dieci anni: nell’occasione è stata infranta per la prima volta la barriera dei tre minuti con una prova conslusa con il tempo di 2’58″90.

Notizie sempre migliori dunque per la Nazionale italiana guidata dal direttore tecnico Maurizio Marchetto e dall’allenatore Matteo Anesi, già a quota dodici podi della stagione in Coppa del Mondo.

Le altre gare di giornata

Un grande Alessio Trentini (Fiamme Azzurre) ha eguagliato il primato italiano dei 1.500 metri stabilito da Enrico Fabris nel lontano dicembre del 2009 – oggi come allora allo Utah Olympic Oval di Salt Lake City – fermando il cronometro dopo 1’43″48 e attestandosi in settima posizione, di gran lunga il migliore piazzamento della carriera in Coppa del Mondo. Il ventinovenne trentino ha inoltre stabilito il proprio primato personale nei 500 metri (35″67), chiudendo ventiquattresimo in Division B.

In precedenza, anche Daniele Di Stefano (Fiamme Oro) e Francesco Betti (Fiamme Oro) avevano ritoccato il primato personale prendendo parte alla competizione della Division B e rispettivamente con i tempi di 1’44″65 e 1’45″18.

Personal best

Pure per Serena Pergher (Fiamme Oro) che nei 500 metri di Division B ha fatto registrare un tempo di 38″07 con cui ha migliorato di ben 37 centesimi il precedente primato. L’ancora diciannovenne di Sant’Orsola Terme si è piazzata in terza posizione nella gara della Division B portandosi a 21 centesimi dall’ultradatato record nazionale stabilito da Chiara Simionato proprio a Salt Lake City nel lontano novembre del 2005.

Ora l’obiettivo è chiudere in bellezza la tre giorni di gare con i 5.000 metri maschili pronti a regalare nuove gioie.

Di seguito la pagina con programma e risultati.

Pista Lunga – Foto: Getty Images – Fonte FISG

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio