Ghiaccio

Curling Mondiali maschili: l’Italia si arrende al Canada

Dopo il doppio successo della seconda giornata dei Mondiali maschili di Las Vegas, l’Italia del curling subisce una battuta d’arresto nella quarta partita del girone contro il Canada. La squadra dello skip Gushue si impone infatti 10-4 contro gli azzurri che ora viaggiano in classifica al settimo posto provvisorio, in piena corsa per la qualificazione alla seconda fase della rassegna iridata quando mancano ancora 8 incontri alla fine del round robin.

La Nazionale tricolore allenata da Claudio Pescia e scesa in pista con Joel Retornaz (Fiamme Oro), Sebastiano Arman (Aeronautica Militare), Simone Gonin (Aeronautica Militare) ed Amos Mosaner (Aeronautica Militare) gioca alla pari e tiene botta contro il Canada fino a metà partita. Il parziale all’intervallo è infatti di 5-4 per i nordamericani con i nostri bravi ad accorciare proprio al quinto end con due punti utili a sventare la fuga degli avversari. Il Canada dal sesto end in avanti cambia però ritmo: due marcature nella sesta ripresa con il martello, quindi due mani rubate con altri tre punti a referto e divario che diventa incolmabile. Gli azzurri alzano bandiera bianca sul 10-4 finale.

Oggi per i nostri, nella quarta giornata di gare, le sfide a Olanda e Danimarca fondamentali per ritornare alla vittoria e continuare a puntare alla seconda fase del torneo.

Foto in copertina: Amos Mosaner, curling Mondiali maschili Las Vegas 2022 – credit-WCF

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio