Calcio

Italia e Turchia: unica candidatura Europei 2032

La delegazione italiana sarà guidata dal presidente della FIGC Gabriele Gravina. I due Ambassador saranno Gianluigi Buffon e Ilaria D’Amico

Il Campionato Europeo conoscerà l’itinerario ufficiale dei prossimi otto anni, quelli compresi tra l’edizione della prossima estate 2024 in Germania e i due successivi tornei.   Il Comitato Esecutivo UEFA annuncerà infatti domani, martedì 10 ottobre, le sedi dei prossimi Europei 2028, unica candidatura quella di Regno Unito e Irlanda, due Paesi ma cinque Federazioni calcistiche, e del 2032, unica candidatura quella di Italia e Turchia, le cui Federazioni FIGC e TFF nel luglio scorso hanno deciso di unire gli sforzi per l’organizzazione congiunta del torneo.

LA CERIMONIA

La delegazione italiana a Nyon sarà guidata dal Presidente federale e Vice Presidente UEFA Gabriele Gravina e ne faranno parte il Segretario Generale Marco Brunelli, il Project Manager Euro 2032 Antonio Talarico e tutto il team che ha lavorato al dossier. Per la Turchia, con il Presidente della Turkish Football Federation (TFF) Mehmet Büyükekşi, ci saranno il Segretario Generale Kadir Kardaş e il Vice Presidente Mustafa Eröğüt.

Per la presentazione del dossier all’Esecutivo, la scelta della FIGC è andata su due Ambassador particolari: il Capo delegazione della Nazionale e primatista di presenze in Azzurro Gianluigi Buffon e la giornalista e conduttrice TV Ilaria D’Amico. L’Ambassador turco sarà invece Volkan Demirel, ex portiere della Nazionale turca (66 presenze tra il 2004 e il 2014).

La delegazione italiana arriverà oggi a Nyon, domani la giornata inizierà con la presentazione delle candidature all’Esecutivo (9.30/11.15). I membri dell’Esecutivo avranno poi 15’ a disposizione per eventuali domande sul dossier. Successivamente, l’Esecutivo si riunirà per la votazione (11.15/11.30), poi si entrerà nella parte della cerimonia (11.30/12.00), un vero e proprio show che sarà possibile seguire in diretta su Rai 2 e in streaming su figc.it e su Uefa.com. Al termine dell’evento sono previsti i commenti dei rappresentanti delle Federazioni con i Media in zona mista.

UEFA EURO 2032/Timeline

2 FEBBRAIO 2022Italia
La FIGC presenta la manifestazione di interesse per l’organizzazione di EURO 2032, con largo anticipo rispetto alla scadenza del 23 marzo.
12 APRILE 2023
Consegnato il Final Bid Dossier di candidatura per ospitare in Italia EURO 2032, al termine di un lavoro che ha coinvolto, insieme alla FIGC, il Governo, il Parlamento, i Comuni e tutti gli altri stakeholder interessti. Le città candidate come sedi di gara: Bari, Bologna, Cagliari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Torino, Verona.
28 LUGLIO 2023
Al termine di un complesso e fruttuoso processo di consultazione, la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e la Turkish Football Federation (TFF) decidono di unire gli sforzi proponendo alla UEFA l’organizzazione congiunta di UEFA EURO 2032, su base paritaria, nel rispetto dell’autonomia delle reciproche competenze.
10 OTTOBRE 2023
Il Comitato Esecutivo UEFA è convocato a Nyon per decidere l’assegnazione di Euro 2028 e 2032 e indicare il percorso organizzativo dei prossimi 8 anni e mezzo.

UEFA EURO 2032/Gli Europei in Italia

EUROPEI 1968
Per la prima volta la fase finale del Campionato Europeo si disputò in Italia: 4 le Nazionali partecipanti, sede scelta tra una delle finaliste. Di fronte Italia, Unione Sovietica, Inghilterra e Jugoslavia. Si giocò a Roma (Olimpico), Napoli (San Paolo) e Firenze (Comunale, solo dal 1991 sarebbe stato intitolato a Artemio Franchi). L’Italia superò l’URSS a Napoli il 5 giugno grazie alla scelta fortunata di Giacinto Facchetti: dopo lo 0-0, infatti, fu la monetina a decidere la finalista non essendo ancora previsti i rigori. A Firenze, la Jugoslavia nella stessa serata ebbe la meglio sull’Inghilterra. L’8 giugno finale a Roma: reti di Dzaijc e Domenghini, per l’1-1 che costrinse a rigiocare la gara due giorni dopo. Anastasi e Riva firmarono il 2-0 che regalò all’Italia il primo titolo continentale.
EUROPEI 1980
Dodici anni dopo, l’Italia tornò ad ospitare un Europeo (assegnazione il 13 novembre 1977, la candidatura italiana fu preferita all’Inghilterra), per la prima volta con 8 Nazionali nella Fase Finale. I due gironi si giocarono in 4 città: Milano, Napoli, Roma e Torino (Stadio Comunale). Vittoria alla Germania, che nella finale disputata all’Olimpico di Roma si impose 2-1 sul Belgio, che aveva eliminato l’Italia al termine della prima fase per differenza reti. Gli Azzurri chiusero al 4° posto dopo la finale di consolazione persa con la Cecoslovacchia ai rigori. Nel 1980, per la prima volta fu scelta anche la mascotte del torneo: la prima fu ‘Pinocchio’.
EUROPEI 2020
ItaliaNell’edizione itinerante dell’Europeo, disputata nel giugno-luglio 2021 per il rinvio causato dal Covid, l’Italia è stata di nuovo una delle 12 sedi che hanno ospitato il torneo: tre gare del girone eliminatorio e una dei Quarti in base ai protocolli nazionali per il contenimento del Covid.
Fonte FIGC

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio