Calcio

Cassola: lo stadio di San Giuseppe sarà intitolato a Paolo Rossi

Sabato pomeriggio la cerimonia alla presenza della moglie del calciatore Paolo Rossi, Federica Cappelletti

Appuntamento alle 15 in via Brigata Cadore. A seguire sarà inaugurato il nuovo blocco spogliatoi

Da sabato prossimo (30 settembre) lo stadio comunale di San Giuseppe di Cassola porterà il nome di Paolo Rossi, indimenticato campione dei Mondiali dell’82 e bomber del L.R.Vicenza dei tempi d’oro. A quasi tre anni di distanza dalla morte, il Comune di Cassola onora la memoria dell’amatissimo calciatore italiano dedicandogli il più grande dei suoi impianti sportivi. La decisione è stata approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale e ratificata anche dal Prefetto, che ha concesso una deroga alla regola secondo cui non è possibile intitolare ad una persona una struttura o una strada comunale prima che siano passati dieci anni dalla sua morte. «”Pablito” è rimasto nel cuore di molti non solo per il suo eccezionale talento in campo ma anche per la fedeltà dimostrata ai veri valori dello sport – ha sottolineato l’assessore Marta Orlando Favaro -. E questa iniziativa è il nostro modo di rendergli omaggio».

Il programma

La cerimonia, a cui parteciperà anche la moglie di Rossi, Federica Cappelletti, avrà inizio alle 15 in via Brigata Cadore con lo scoprimento dell’aiuola su cui campeggerà, in forma tridimensionale, il nuovo nome della struttura sportiva. Qui prenderanno la parola il sindaco Aldo Maroso e Federica Cappelletti, che riveste anche il ruolo di responsabile nazionale del calcio femminile per la Figc. I presenti saranno poi invitati ad entrare in campo, dove si susseguiranno gli interventi dell’assessore allo sport Marta Orlando Favaro, del cantante Roberto Apo Ambrosi, amico di vecchia data di Rossi, e di Patrick Pitton, vicepresidente vicario della Federazione Italiana Gioco Calcio.

L’ampliamento

A seguire, al termine dei lavori eseguiti nei mesi scorsi, sarà anche inaugurato il nuovo blocco di spogliatoi, realizzato in aderenza all’edificio esistente, con un investimento di 362 mila euro (di cui 75 mila provenienti da un contributo regionale). «Si tratta di un intervento di ampliamento volto a garantire spazi più comodi per i cambi e le docce ai numerosi atleti che frequentano lo stadio – osserva l’assessore ai lavori pubblici Marco Giacobbo – e che ci ha permesso anche di ricavare un ufficio per le attività di segreteria e un magazzino».

stadio_cassola_rossi

Fonte: Comune di Cassola (VI) – Ufficio Stampa

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio