Basket

VelcoFin Interlocks Vicenza – Posaclima Ponzano Basket 57-51

(12-9; 25-19; 40-31) – VelcoFin Interlocks Vicenza – Posaclima Ponzano Basket 57-51

Vicenza: A.Cerise ne, E.Sasso 2 (1/2 da 2), A.Garzotto ne, E.Castello 2 (1/5, 0/1), A.Fontana, V.Sturma (cap) 2 (1/5,0/1), S.Roma 9 (3/11,1/1), A.Peserico 4 (2/4,0/1), G.Reschiglian ne, G.Amatori 11(4/6,0/1), S.Vujacic 20 (2/8,4/6), V.Giordano 7 (2/5,0/4). Allenatore Marco Silvestrucci

Tiri da 2 16/47 – Tiri da 3 5/16 – Tiri Liberi 10/14 – Rimbalzi 44 (10+34, Roma 11) – Assist 15 (Fontana 3) – Palle Recuperate 10 (Giordano 3) – Palle Perse 15 (Roma 4)

VelcoFin Interlocks Vicenza
AS Vicenza – Ponzano

Ponzano: M.Bianchi 13 (0/1,2/5), A.Tivenius 2 (0/3,0/1), M.Mioni , S.Iuliano 12 (3/8,2/3), C.Rosar ne, C.Gobbo (cap) 2 (1/5,0/1), F.Favaretto 4 (2/3,0/1) , S.Varaldi , L.Valli 2 (1/3,0/1), M.Pellegrini 6 (1/6,1/7), G.Pertile 10 (3/10,1/2). Allenatore Matteo Gambarotto

Tiri da 2 11/39 – Tiri da 3 6/22 – Tiri Liberi 11/15 – Rimbalzi 46 13+33 (Tivenius 10) – Assist 4 (Tivenius 1) – Palle Recuperate 7 (Iuliano 2) – Palle Perse 20 (Bianchi 4)

Arbitri Marco Vittori di Castorano (AP) e Francesco Giardini di Ancona

VelcoFin Interlocks completa con Posaclima il trittico di vittorie interne

Missione compiuta per la squadra di Marco Silvestrucci e Claudio Rebellato,

che completa imponendosi su Posaclima Ponzano la striscia di tre vittorie in altrettanti incontri consecutivi al Palasport Comunale di Vicenza, sotto lo sguardo amorevole e protettivo di Antonio Concato, sempre e comunque “presente” nello storico impianto di Via Goldoni. Finalmente sollevato e molto contento anche colui che ne ha raccolto la preziosa e pesante eredità, cioè l’attuale presidente Gianfranco Dalla Chiara. Ma Vicenza, che sta provando orgogliosamente a risollevarsi da una situazione che appariva disperata dopo la sconfitta di Trieste, è solo a circa metà del compito molto difficile di evitare la retrocessione diretta.

A conti fatti, mancano ancora almeno 6 punti per acciuffare uno dei posti ai playout e il calendario dei prossimi impegni è quanto mai arduo, a cominciare dalla trasferta di sabato 25 febbraio a Bolzano contro Alperia Basket Club di coach Roberto Sacchi. Intanto però il segnale che VelcoFin sta lanciando chiarissimo a tutte le altre squadre è quello di non sottovalutare la “rinascita” del team biancorosso, che per provare a salvarsi ha assolutamente bisogno di qualche scalpo di prestigio da appendere alla cintura…

Statistiche alla mano,

ripercorriamo la storia di questo incontro che ha visto praticamente sempre in testa Vicenza, a cui però Ponzano è stata spesso tenacemente incollata, riuscendo alla fine a difendere il +12 della gara di andata. Nei primi dieci minuti si segna abbastanza poco, Ponzano addirittura fa un solo punto nella seconda metà del quarto. Apre le danze Vicenza, con Sara Vujacic che trasforma a canestro un rimbalzo dopo una incursione fallita di Viviana Giordano. La coppia si ripete a parti invertite dopo 30” con conclusione di Giordano su assist della slovena. Risposta immediata di Posaclima con tripla di Giovanna Pertile per il 4-3 a -8’15”, che poi segna da sotto, immediatamente replicata da Vanessa Sturma in appoggio.

Fallo di Alice Peserico su Pertile, molto attiva in queste prime fasi, che fa 1/2 ai liberi e pareggia, dall’altra parte Milena Mioni ferma irregolarmente Vujacic per un uguale 1/2 e poi ancora Pertile sigla in entrata l’ultimo vantaggio esterno della gara (7-8 a -5’50). Da qui per quasi quattro minuti non si segna più e si sbaglia molto, bisogna aspettare il gioco da tre punti della subentrata Giorgia Amatori che segna in entrata mancina con fallo di Favaretto e libero aggiuntivo a segno (10-8 a -2’13).

Incrementa il vantaggio Giordano con 2/2 a cronometro fermo

e il 12-9 di fine primo quarto è opera di Matilde Bianchi che subisce il primo dei 4 falli e sbaglia l’unico libero della sua serata da top-scorer di Posaclima. I dati dicono di un 4/12 al tiro per Vicenza e di un brutto 3/17 per Ponzano, in svantaggio nonostante i 7 rimbalzi offensivi. VelcoFin preme subito sull’acceleratore a inizio secondo quarto e manda a canestro Amatori ed Elena Sasso su due azioni in transizione con assistenze di Elena Castello e Anna Fontana (16-9 a -8’10”), che costringono coach Gambarotto al primo timeout. Poi 2/2 di Bianchi dalla lunetta su fallo di Amatori che si fa immediatamente perdonare su altro bel passaggio di Fontana (18-11 a -7’46”).

Risponde subito Favaretto, Vicenza si mangia un paio di canestri facili facili e Ponzano si riporta a – 3 con Sara Iuliano in percussione. Altri due minuti interlocutori (diciamo così) e poi fiammata VelcoFin per merito di Vujacic (and-1 innescato da Sofia Roma) e Alice Peserico da sotto (23-15 a -3’42”). Risposta Posaclima per mano di capitan Claudia Gobbo dalla corta distanza e Amanda Tivenius dalla lunetta. Chiude il quarto Castello raccogliendo al volo un airball (assist involontario?) di Fontana per il 25-19 di fine primo tempo. Vicenza si porta avanti nel numero di tentativi (10/30 contro 6/29) ma non concretizza numericamente il maggior volume di gioco espresso a causa di troppi errori gratuiti al tiro. Bene la difesa, molto solida sotto canestro e pronta a chiudere in tempo le penetrazioni delle esterne. Ponzano migliora leggermente la percentuale ma paga le molte palle perse (sono già 11).

Si riparte dopo 15 minuti di intervallo

con il canestro immediato di Favaretto, ma due bombe consecutive di Vujacic (la seconda su assist di Peserico) danno a Vicenza il primo vantaggio in doppia cifra (31-21 a -8’15”). Ponzano tenta la replica, ma da lontano per il momento sono solo errori. Apre ancora la forbice Roma da sotto arpionando un passaggio lob di Amatori (33-21 a -6’58”) e poi bisogna aspettare più di due minuti per rivedere una segnatura, con canestro più fallo su Marta Pellegrini che mette a segno i suoi primi 3 punti (33-24 a -4’25”).

Ma sale in cattedra Sofia Roma con 7 punti consecutivi e VelcoFin allunga fino al +14 (40-26 a -1’22”) che varrebbe il ribaltamento del -12 subito a Ponzano. Matilde Bianchi non ci sta e con altrettanti 7 punti (due liberi, una tripla e ancora due liberi) tiene in linea di galleggiamento la sua squadra. 40-31 alla fine del terzo set, con Vicenza al 32.7% contro il 21.4% di Ponzano. Significativi (11-1 e 10-16) i dati delle assistenze e delle palle perse. Nell’ultimo periodo di gioco VelcoFin mantiene il vantaggio leggermente sotto i dieci punti per diversi minuti, con Ponzano che tenta tenacemente di riavvicinarsi venendo sempre respinto.

Quando mancano 5’ alla sirena le ragazze di casa

sono ancora sopra di 9 punti, anche se appare sempre più improbabile riuscire ad andare oltre il fatidico +12. La piccola play di Posaclima Sara Iuliano è l’ultima ad alzare bandiera bianca e anzi negli ultimi minuti diventa quasi un pericolo per il risultato dopo il 48-38 a -3’15”, con la più bella azione della partita (transizione Giordano-Vujacic e tripla della nativa di Maribor dall’angolo destro). Timeout Ponzano per le ultime istruzioni del coach, poi bomba di Iuliano e replica di Vujacic (51-41 a -2’56) ma ancora Iuliano da sotto e Pellegrini con l’unica sua tripla riportano le ospiti a -7 dopo il provvidenziale canestro di Amatori.

Ancora una tripla di Iuliano per il 53-49 a -1’08”, ma ormai è tardi e Ponzano deve ricorrere al fallo sistematico con bonus esaurito. Amatori e Vujacic sigillano il risultato a cronometro fermo con un 4/4 e nonostante l’ultimo canestro dal campo della scatenata Iuliano, è la ex Giordano che chiude la contesa (1/2) ancora dalla linea della carità.

Volti sorridenti e aria nuova in casa vicentina, but it’s a long way… Di sicuro, da qui alla fine del girone di ritorno, ne vedremo (ci speriamo proprio) delle belle. Buon basket a tutti.

VICENZA, 19 febbraio 2023 –

Fonte Ufficio Stampa AS VelcoFin Interlocks Vicenza

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio