Basket

La pallacanestro Vicenza chiude con Roseto. Deve vincere e sperare

Basket Serie B Nazionale – Ultima gionata di una travagliata regular season in casa berica – La pallacanestro Vicenza chiude con Roseto

La Civitus Vicenza, infatti, da domenica scorsa  con l’incolore prestazione di Ravenna, è certa di disputare gli insidiosi playout e chiude domani alle 18, arbitri Suriano di Torino e Alessi di  Lugo ( Ravenna ), ospitando al palaGoldoni la capolista Roseto, con l’unico obiettivo di vincere per scrollarsi di dosso la scomodissima ed imbarazzante ultima posizione che attualmente detiene nella griglia di partenza per gli spareggi salvezza.

All’indomani del derby con Padova era chiaro come la luce del sole, che se ne sarebbe dovuta vincere almeno una, delle ultime tre restanti gare,  al fine di evitare l’ultimo posto in griglia playout. E’ arrivato il momento di farlo. Altrimenti sarà inevitabile sostenere, potenzialmente, due turni di playout al meglio dei cinque incontri, con gara1, gara2 e bella fuori casa, andando incontro ad un cammino decisamente in salita.

A seconda della combinazione dei risultati, si presentano otto possibili scenari per Cernivani e compagni. In uno soltanto di essi la Civitus potrà contare sul fattore campo a favore ed è il seguente: vittoria di Vicenza e contemporanea sconfitta di Padova a Jesi e successo di Ozzano con Bisceglie. In tal caso l’avversaria ai playout sarebbe la Virtus Padova. Il programma dell’ultimo turno per quel che concerne la zona retrocessione prevede oltre a Vicenza – Roseto, anche Ozzano – Bisceglie e Jesi – Padova.

Classifica:

Padova e Ozzano 24 , Bisceglie e Vicenza 22.  I playout si articolano su due turni. Tre si salvano e conservano il posto in serie b nazionale, una retrocede in b interregionale. Vicenza pertanto , dovrà lottare e gettare il cuore oltre l^ ostacolo andando al di là delle proprie possibilità , se vuole venire a capo di una stagione davvero complessa.  

ROSETO

Club solidissimo. Non a caso in lizza per conquistare il primo posto in regular season. Per coronare questo sogno gli abruzzesi, che arrivano da due stop consecutivi, domani sera dovranno vincere. Gramenzi è il coach giusto per un progetto duraturo. E nonostante l’addio di Poletti che a gennaio ha preferito trasferirsi a Faenza,  con l’enorme strascico di polemiche che si è venuto a creare in quella occasione, la squadra ha saputo tirare dritto con la qualità di Klyuchnyk e Santiangeli, ma anche Guaiana e Durante si sono rivelati elementi di spessore.

E come non citare Mantzaris, il greco vincitore in passato di 2 Euroleghe. Dopo due anni si rivedrà al palaGoldoni  Andrea Petracca, grande ex di turno, ingaggiato ad inizio anno dagli abruzzesi, dopo essere rimasto fermo diversi mesi per un serio infortunio al ginocchio.

Roseto ha ottenuto 24 vittorie. La Civitus fu sconfitta all’andata al palaMaggetti, presso il quale si presentò molto rimaneggiata. Era il 7 gennaio scorso.

Riccardo Giuntini Pallacanestro Vicenza

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio