Basket

Brilla solo il Lume: la pallacanestro Vicenza si arrende

Basket Serie B Nazionale – I biancorossi della Pallacanestro Vicenza inanellano il quinto stop consecutivo.

LuxArm Lumezzane – Civitus Allianz Vicenza 85-78 (20-24, 24-20, 12-11, 29-23)

LuxArm Lumezzane:

Andrea Cecchi 22 (3/3, 2/3), Simone Vecerina 18 (6/10, 0/1), Manuel Di meco 13 (4/10, 1/3), Daniele Mastrangelo 12 (0/1, 2/3), Trey Niemi 10 (2/4, 2/3), Edoardo Maresca 6 (3/3, 0/3), Leonardo Biancotto 4 (1/2, 0/1), Francesco Deminicis 0 (0/0, 0/0), Nicolo’ Salvinelli 0 (0/0, 0/0), Nicola Arrighini 0 (0/0, 0/0), Andrea Leone 0 (0/0, 0/0), Filippo Becchetti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 26 / 34 – Rimbalzi: 34 4 + 30 (Manuel Di meco 9) – Assist: 10 (Simone Vecerina 3)
Allenatore Saputo

Civitus Allianz Vicenza:

Luca Brambilla 17 (5/9, 1/4), Valerio Cucchiaro 16 (4/10, 2/4), Stefano Cernivani 15 (3/4, 2/6), Alessandro Riva 8 (3/5, 0/0), Andrea Ambrosetti 7 (2/4, 1/4), Luca Antonietti 6 (2/7, 0/2), Diego Terenzi 5 (2/4, 0/1), Andrea Pavan 2 (1/1, 0/0), Andrea Campiello 2 (1/2, 0/1), Alberto Pendin 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Manganotti 0 (0/0, 0/0), Drjibril mattia Fall 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 19 – Rimbalzi: 30 8 + 22 (Alessandro Riva 9) – Assist: 6 (Valerio Cucchiaro 3)
Allenatore Cilio
Usciti per cinque falli Terenzi e Pavan entrambi di Vicenza.
Arbitri Suriano e Turello di Torino

RISULTATI

CLASSIFICA

Nel gelido palaLumenergia di Lumezzane, la Civitus Vicenza dopo trenta minuti all’ insegna dell’ equilibrio, crolla nell’ultimo quarto trafitta dalle triple bresciane, che legittimano il successo della Virtus Lux Arm, che mantiene così imbattuto il proprio parquet. Finale 85 a 78. La difesa berica ha incassato troppi punti in uno scontro diretto con in palio punti pesanti.

Vicenza ha sprecato troppe conclusioni da sotto, risultando anche discontinua nei tiri pesanti. Messa mestamente alle spalle la prima di tre gare in sette giorni, per effetto del secondo turno infrasettimanale di questa lunga stagione, il match di sabato prossimo a Ozzano assume i contorni se non di una ultima spiaggia, sicuramente un appuntamento da non fallire e questa volta sul serio, al fine di risalire una china, che inizia a farsi piuttosto ripida .

Ma prima appunto al Pala Goldoni mercoledì primo novembre alle 18, arriverà San Severo, brillante seconda della classe e che rappresenta un durissimo test. Prima della partita di ieri sera il doveroso e sentito omaggio a Samuel Dilas. La sua maglia numero 18 e’ stata ritirata non solo da Lumezzane, ma anche da Novellara, società nella quale era nato e cresciuto.

PRIMO QUARTO

pallacanestro Vicenza
Valerio Cucchiaro

Vicenza parte con Brambilla in quintetto, e ben presto Terenzi commette due falli. I due piccoli biancorossi Cernivani e Cucchiaro si mettono subito in evidenza e alla prima sirena Vicenza e’ a + 4.

SECONDO QUARTO

Gara fisica. C’ e’ il terzo fallo di Niemi, ma Lumezzane mette in vetrina un Cecchi grintoso e concreto, non a caso match winner al quarantesimo minuto.  Ma anche Verona vive un pomeriggio di gloria dimostrando un buon feeling con il fondo della retina, che alla pausa lunga si traduce in un 44 pari

TERZO QUARTO

Subito uno squillo di Cucchiaro dai 6,75. A questo punto gli arbitri iniziano a sanzionare qualsiasi cosa, scatenando le proteste generali. Ne fanno le spese Cucchiaro e Maresca per i quali si alzano pericolosamente le palette del tavolo. Niemi s’incarica d’iniziare a spezzare l’equilibrio con cinque punti di fila, per il primo allungo bresciano.

ULTIMO QUARTO

Partita più che mai aperta, quando i padroni di casa scoprono di ritrovarsi con le mani assai rotonde e calde e insaccano ben cinque triple ( 2 Cecchi e Mastrangelo e una Di Meco ). Il loro decollo è definitivo portandosi sul + 15 a cinque minuti dalla sirena finale. La pallacanestro Vicenza non può che alzare bandiera bianca.

Riccardo Giuntini Pallacanestro Vicenza

In copertina: Luca Brambilla al tiro

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio