Sanità

Villa Berica: realizzato primo intervento al mondo con tecnica mininvasiva

Villa Berica: realizzato primo intervento al mondo con tecnica mininvasiva su paziente over 60 affetto da doppia patologia degenerativa

La procedura innovativa ha permesso di intervenire con un’equipe congiunta di neurochirurghi e ortopedici su due differenti distretti corporei in un’unica seduta operatoria

Casa di Cura Villa Berica, struttura vicentina del Gruppo GHC,

comunica che è stato eseguito con successo lo scorso lunedì 24 maggio presso la stessa il primo intervento al mondo su un paziente over 60 realizzato con tecnica mininvasiva su due differenti distretti corporei in un’unica seduta operatoria.

Il paziente, un uomo di 71 anni,

affetto da una patologia degenerativa della colonna lombare e da osteoartrosi dell’anca, è stato sottoposto ad un’accurata valutazione medica che ne ha stabilito l’idoneità.

Eseguito il doppio intervento con un’unica applicazione di anestesia generale durata 4 ore e trenta minuti.

Le tecniche mininvasive hanno permesso un unico percorso postoperatorio con una ripresa estremamente rapida.

A sole 24 ore dall’intervento, il paziente ha potuto alzarsi e camminare autonomamente con l’aiuto di un deambulatore.

Il paziente ha superato senza criticità la prima seduta di fisioterapia dichiarandosi del tutto soddisfatto del decorso post-operatorio.

Realizzato da un’equipe di neurochirurghi

guidata dal Dr. Christian Capuano e da un’equipe di ortopedici guidata dal Dr. Enrico Rasia Dani.

L’intervento è il primo al mondo di questo genere eseguito su un paziente con più di 60 anni e rappresenta una nuova opportunità per chi soffre di questo tipo di patologie.

Si tratta di una procedura innovativa

che conferma la capacità delle strutture del Gruppo GHC di condividere competenze e abilità dei propri professionisti al servizio del territorio e del paziente, posto sempre al centro del sistema.

Casa di Cura Villa Berica

La Casa di Cura Villa Berica è un ospedale polispecialistico con focus sulla chirurgia generale e medicina interna, ed eroga prestazioni sanitarie per la diagnosi e la cura di numerose patologie chirurgiche, mediche e riabilitative.

Oltre all’intensa attività medico chirurgica, la struttura è considerata un centro di eccellenza per la diabetologia.

Con particolare attenzione alla prevenzione e cura delle complicanze del diabete che colpisce gli arti inferiori (piede diabetico).

Inoltre è centro di riferimento nazionale AMIS (Anterior Minimally Invasive Surgery) per la chirurgia protesica dell’anca.

Oltre che centro di riferimento regionale per l’osteoporosi e malattie metaboliche dell’osso.

Sono stati effettuati investimenti considerevoli nel campo della diagnostica negli ultimi anni anche con l’acquisto di macchinari e tecnologia di ultimissima generazione.

In copertina i due medici Enrico Rasia Dani (a sinistra) e Christian Capuano (a destra) con il paziente al centro.

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio