Sanità

ULSS 8 Berica: incontro pubblico, funzione e organizzazione delle cure palliative

XXIII Giornata del Sollievo

Si svolgerà giovedì 23 maggio a partire dalle 17.30 nell’aula magna dell’ospedale San Bortolo – ULSS 8 Berica: incontro pubblico, funzione e organizzazione delle cure palliative.

In occasione della XXIII Giornata del Sollievo, che si celebra in tutta Italia il 26 maggio, l’ULSS 8 Berica organizza un incontro pubblico per far conoscere la funzione e l’organizzazione delle cure palliative, in programma giovedì 23 maggio a partire dalle 17.30 presso l’aula magna dell’ospedale San Bortolo, all’interno del polo formativo dell’Azienda socio-sanitaria vicentina (l’ingresso è in contrà San Bortolo 85).

Giornata del Sollievo

Come noto, le cure palliative costituiscono quell’insieme di terapie finalizzate a garantire ai pazienti la migliore qualità di vita anche quando la malattia non risponde più alle cure, controllando il dolore fisico e altri sintomi e alleviando allo stesso tempo anche la sofferenza psicologica del paziente e dei suoi familiari.

«È un tema di grande delicatezza – sottolinea la dott.ssa Patrizia Simionato, Direttore Generale dell’ULSS 8 Berica – ed è importante accrescere la consapevolezza dei cittadini su questo tema, affinchè sappiano che anche quando la malattia non può più essere curata vi sono comunque professionisti, strutture e servizi in grado di garantire ai loro cari il sollievo dal dolore e in generale la migliore qualità di vita compatibilmente con le loro condizioni.

Le cure palliative sono un ambito specialistico nel quale l’attenzione ai bisogni del paziente va di pari passo con quella rivolta ai familiari e dove le competenze tecniche sono più che mai interconnesse con una profonda capacità di empatia e sensibilità».

In ULSS 8 Berica

L’attività delle Cure Palliative si sviluppa attraverso molteplici strutture e servizi: un totale di 19 posti letto negli Hospice di Vicenza (presso l’Istituto Trento; 12 posti) e presso l’Istituto Scalabrin di Arzignano (7 posti), oltre a 28 posti accreditati per ospitare pazienti in stato vegetativo (18 presso l’Istituto Trento di Vicenza e 10 presso l’Istituto Scalabrin di Arzignano).

Il tutto per dare risposta alle necessità assistenziali di diverse categorie di pazienti: non solo i malati oncologici, ma anche per quanti soffrono ad esempio di scompenso cardiaco, insufficienza respiratoria malattie neurologiche degenerative, ad esempio la Sclerosi Laterale Amiotrofica, le forme di demenza e tutte le altre malattie che portano alla morte.

Il programma dell’incontro si aprirà con i saluti introduttivi a cura della dott.ssa Patrizia Simionato, Direttore Generale dell’ULSS 8 Berica; del dott. Achille Di Falco, Direttore dei Servizi Socio-Sanitari; e del dott. Massimiliano Zaramella, Presidente del Consiglio Comunale di Vicenza.

Successivamente il dott. Pietro Manno, direttore dell’UOC Cure Palliative, illustrerà l’offerta delle cure palliative in ULSS 8 Berica, sia per quanto riguarda il ricovero in hospice sia per quanto riguarda l’assistenza domiciliare.

Saranno quindi approfonditi il ruolo delle organizzazioni di volontariato a sostegno dell’attività delle cure palliative (Francesco Mastrotto, presidente di Curare a Casa ODV), l’importanza del supporto psicologico  (dott. N. Milani, psicologo, ODV Curare a Casa) e quindi il ruolo dei benefattori che nel corso degli anni hanno contribuito alla realizzazione di un’assistenza sempre più completa (L. Peretti), mentre la dott.ssa  illustrerà l’attività dell’U.O.C. di Terapia del Dolore.

Comunicato stampa n.67 – 18 maggio 2022

Ufficio Stampa Azienda ULSS 8 Berica

Giovanni Bregant – ufficiostampa@aulss8.veneto.it

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio