ProvinciaValdagno

Valdagno – Viale Trento: iniziati i lavori in strada anche “a sud”

Prime modifiche alla viabilità – Entra nel vivo il progetto di riqualificazione che trasformerà viale Trento nel segno di una maggiore sicurezza, di una mobilità slow e della qualità del vivere. – Valdagno – Viale Trento: iniziati i lavori in strada anche “a sud”

Stralcio Sud

Dopo la fase di cantierizzazione, sono infatti iniziati in questi giorni i lavori nel tratto di strada che corre tra l’intersezione con via San Cristoforo e via Pacinotti, a sud, e quella con via Quattro Novembre e viale Colombo, all’altezza del centro. I primi interventi riguardano la sostituzione della rete di acquedotto da parte di Viacqua.

Per consentire l’esecuzione dei lavori in piena sicurezza viene istituito un senso unico alternato con regolazione semaforica nell’area interessata dal cantiere, che avanzerà per piccoli stralci di breve durata in modo da limitare il più possibile i disagi.

Le modifiche alla viabilità – che comportano anche il divieto di sosta nelle zone interessare dai lavori – sono segnalate in loco e sono attive dalle 8 alle 17.30 circa.

A cantiere chiuso la strada torna invece percorribile a doppio senso di marcia.

Con l’avanzare del cantiere subiranno chiusure temporanee o l’istituzione di sensi unici le strade che si immettono su viale Trento: le vie Pacinotti, San Cristoforo, Colombo, IV Novembre, Barsanti, Copernico, Avogadro, Torricelli e salita Dante. Questa fase dei lavori proseguirà, salvo imprevisti e condizioni meteo avverse, fino a fine gennaio.

Stralcio Nord

Nel frattempo, nell’area della stazione SVT, proseguono i lavori per la realizzazione della nuova rotatoria che manderà in pensione l’ultimo incrocio semaforico rimasto in viale Trento, quello all’intersezione con via Vittorio Emanuele Marzotto.

In questo caso, per consentire i lavori in sicurezza, si ha un restringimento della carreggiata lungo il tratto interessato dal cantiere, ma la regolazione della viabilità non subirà alterazioni.

I pedoni vengono invece opportunamente deviati lungo i marciapiedi non interessati dai lavori.

Oltre alla costruzione della nuova rotatoria, l’altro intervento rilevante nell’area consiste nella modifica degli accessi alla stazione SVT: verrà definito un unico ingresso a sud e un’unica uscita a nord, migliorando quindi la commistione di flussi attuali e aumentando la sicurezza all’interno della stazione.

Il progetto complessivo

Diviso nei due stralci Nord e Sud, il progetto di riqualificazione di viale Trento prevede la sistemazione definitiva di tre rotatorie, la realizzazione di attraversamenti pedonali più sicuri e di marciapiedi in porfido, l’installazione di un nuovo arredo urbano con una più adeguata illuminazione pubblica, aiuole e alberature.

Nella parte Nord sono previste anche una riorganizzazione degli accessi all’autostazione SVT e, per ridurre il traffico di attraversamento, la modifica della viabilità nell’intersezione tra via Europa e via Lungo Agno Manzoni in modo da favorire l’utilizzo del tunnel di via Europa da parte di chi deve spostarsi tra la zona nord e quella sud della città.

Il progetto è realizzato grazie a un investimento complessivo di 1.655.000 euro, finanziati per 460.000 euro dalla Provincia, 150.500 euro dalla Regione e 365.000 euro da Viacqua per interventi sull’acquedotto.

In copertina, un rendering della futura rotatoria all’intersezione tra viale Trento, via San Cristoforo e via Pacinotti.

11 novembre 2020

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio