ProvinciaThiene

Thiene: linee guida del Bilancio di Previsione 2023

Interventi strutturali e investimenti i punti di forza del Bilancio 2023.

Resta invariata la pressione fiscale

Sarà sottoposto all’esame e all’approvazione del Consiglio Comunale nella seduta di giovedì 23 febbraio 2023 il documento programmatico finanziario del Comune, il Bilancio di Previsione 2023, l’importante strumento che contiene le linee guida delle scelte e dell’azione amministrativa per l’anno corrente.

«La proposta di Bilancio 2023 che presenteremo al Consiglio Comunale – è il commento del Sindaco, Giampi Michelusi –

è frutto di un lavoro che è iniziato subito dopo il nostro insediamento. Ha richiesto, tuttavia, una complessa, continua e ripetuta verifica dei conti, che ha fatto posticipare di alcune settimane la sua ultimazione. Quello che ha reso difficile il lavoro di redazione e quadratura del documento contabile è stato, infatti, quanto è accaduto negli ultimi anni. Veniamo infatti da due esercizi pesantemente condizionati dalla tragica pandemia Covid-19 e da un 2022 travolto dalla drammatica guerra in Ucraina e dalla conseguente crisi geo-politica ed economica, con una crescita fuori controllo delle spese energetiche e un inaspettato aumento dell’inflazione».

«Per ottenere un bilancio in linea con quello degli esercizi precedenti – spiega l’assessore al Bilancio, Finanze, Tributi ed Economato, Edoardo Zampese –

si è dovuto lavorare molto, su costi aumentati rispetto al passato e in una situazione in gli stessi risultano di difficile previsione nel loro andamento, basti pensare all’altalenante prezzo del gas. Nella stesura del bilancio abbiamo, quindi, adottato una doverosa prudenza, perché non è prevedibile una risoluzione a breve dei problemi che hanno generato l’impennata dei prezzi, tante sono le incognite che abbiamo dinnanzi. Con questa premessa abbiamo approntato una proposta di Bilancio che tiene insieme gli obiettivi di mandato, secondo una priorità negli interventi, una politica fiscale inalterata, voluta per non gravare sui cittadini, e la necessità di assicurare l’equilibrio di bilancio. Per questo il documento di programmazione finanziaria 2023 parte con un importante utilizzo iniziale di oneri di urbanizzazione, 900mila euro, destinati alle spese correnti. Diminuiremo tale importo nel corso dell’anno – conclude Zampese –, qualora si apriranno spiragli, come tutti auspichiamo».

Il Bilancio in sintesi

Il Bilancio 2023 si chiude con un totale di 51.230.539,97 euro.

Il pareggio di Bilancio è stato costruito ricercando soluzioni che potessero essere, per una parte importante, di natura strutturale. L’esempio più significativo è dato dalle azioni messe in campo per fronteggiare la necessità per il Comune di ridurre i costi energetici con interventi “strutturali”, appunto, sull’impiantistica esistente, così da avere benefici e risparmi anche nei prossimi anni. Lavorare per questo obiettivo significa creare condizioni idonee a liberare risorse preziose da investire su altri progetti ed incentivare, così, interventi virtuosi e responsabili verso l’ambiente.

Le spese correnti sono impostate per mantenere il livello attuale dei servizi. Inoltre i dati contabili del Bilancio comprendono, oltre alle attività ordinarie, anche tutti i progetti straordinari, anche con valenza sovraccomunale, finanziati con contributi. Il riferimento maggiore è alle spese e alle entrate dell’Ambito Territoriale Sociale.

Ad oggi Thiene è Comune capofila di 32 Comuni dell’Ambito e riveste un ruolo strategico. La prospettiva è quella di un ente autonomo riconosciuto, con tutte le implicazioni del caso. Il Comune di Thiene sarà impegnato a gestire la transizione organizzativa, amministrativa e politica, in base alla legge regionale che sarà varata. Vale la pena di ricordare che, nel corso di questi ultimi anni, sono transitati nel Bilancio per l’Ambito Territoriale Sociale oltre 9 milioni di euro, escludendo i fondi PNRR.

Tributi invariati

Nella manovra tributaria e fiscale che sarà presentata al Consiglio non ci sono variazioni rispetto alle aliquote e alle tariffe tributarie adottate nel 2022. Commenta l’assessore Zampese: «Non intervenire sulle aliquote e sulle tariffe tributarie, nella complessa situazione in cui è nato il Bilancio, è stata una scelta politica importante per questa Amministrazione. Abbiamo deciso di non prelevare ulteriori risorse dalle tasche dei cittadini, già pesantemente toccati dall’inflazione».

L’indebitamento

Precisa al riguardo Zampese: «Abbiamo considerato l’aspetto debitorio del Comune, valutandolo rispetto ai progetti in atto e a quelli futuri e abbiamo visto che, dati gli indicatori e il trend degli ultimi anni, siamo in una situazione che permette la contrazione di nuovi mutui qualora si rendessero necessari per completare il piano degli investimenti del Comune».

L’opportunità del PNRR

Spiega il Sindaco Michelusi: «Il Comune di Thiene è risultato assegnatario di risorse del PNRR per un ammontare complessivo di 8.664.000 euro. Siamo orgogliosi di essere riusciti a intercettare queste opportunità che ci offrono la possibilità di riqualificare il patrimonio immobiliare del Comune in risposta a bisogni crescenti della nostra Comunità.

La parte più sostanziosa di questa somma riguarda opere pubbliche e progetti riguardanti l’area “inclusione e coesione” per oltre 7milioni e mezzo di euro. Di questi, l’intervento preponderante riguarda la riqualificazione del complesso di Palazzo Cornaggia, finanziato per l’importo di 5 milioni di euro tra i progetti riguardanti la rigenerazione urbana. Gli altri riguardano i lavori di miglioramento sismico delle scuole primarie “Scalcerle”, e, nel settore della rivoluzione verde e transizione ecologica, con i 130mila euro a questo destinati, di efficientamento energetico e adeguamento normativo della centrale termica della Caserma dei Carabinieri.

Segnalo i 592mila euro rivolti a finanziare progetti nell’ambito della digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo, che riguardano prevalentemente l’adeguamento del sito internet comunale con l’implementazione di nuovi servizi, la garanzia di una maggiore sicurezza del sistema informatico comunale, l’integrazione dei servizi Pago PA, l’app IO, l’accesso ai servizi digitali mediante CIE o SPID.

Negli altri progetti ammessi a finanziamento,

invece, il Comune di Thiene funge da capofila dell’Ambito Territoriale Sociale VEN_04, che riunisce i 32 Comuni dell’area dell’ex ULSS 4 e cito in proposito il recupero dello stabile “ex Comboniani”, da adibire in parte ad alloggi finalizzati all’autonomia abitativa di persone con disabilità, in parte a stazione di posta per persone in stato di povertà estrema, nell’ambito del progetto denominato “Stazioni di posta”, finanziato per oltre un milione di euro.

E’ già avviato anche l’intervento di “Sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione delle vulnerabilità delle famiglie e dei bambini”, mentre risulta in fase di avvio il progetto “Rafforzamento dei servizi sociali e prevenzione del fenomeno del burn out tra gli operatori sociali”. E’ in fase di validazione pure l’intervento volto al “Rafforzamento dei servizi sociali a favore della domiciliarità”».

Il Piano delle Opere Pubbliche del 2023

«Il Piano delle Opere Pubbliche per il 2023 vale oltre 7 milioni di euro – dichiara l’assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità Urbana, Politiche Ambientali e Protezione Civile, Nazzareno Zavagnin. L’attenzione è stata rivolta in modo particolare alla manutenzione di strade e di edifici comunali, con riguardo anche ai parcheggi e al miglioramento della viabilità della Cittadella Scolastica e ad interventi strutturali di efficientamento energetico. Vale la pena di ricordare l’implementazione di varchi elettronici collocati nelle zone del Boldrini, nella rotatoria dell’Autostrada e nell’area di accesso dell’autostrada, nella zona Gasauto e alla rotatoria Al Sole, nell’area del Barcon, in zona Decathlon e all’incrocio di Rozzampia che consentirà di perimetrare la città aumentando la sicurezza del territorio per 350 mila euro».

Nello specifico si darà seguito al continuo miglioramento della rete viaria cittadina con interventi straordinari di asfaltatura di strade ai quali sono destinati circa 500mila euro, verranno realizzate, con un investimento di 800mila euro, la strada di collegamento in via Milano e un’area di sosta corriere per evitare il transito dei bus nel quartiere della Conca e migliorare la fluidità del traffico veicolare, sarà costruita il nuovo tratto di pista ciclabile in via dell’Aeroporto per 620mila euro. Si darà sistemazione al parcheggio di via Carlo del Prete con una previsione di spesa di 400mila euro. Sarà completato il percorso ciclo pedonale ex Scalo Merci-Cappuccini con circa 215 mila euro.

Altro obiettivo primario è l’efficientamento energetico

di impianti ed edifici comunali. A questo scopo è già stato eseguito un primo intervento di sostituzione dei corpi luce in tutte le rotatorie e sono previsti interventi alle reti di pubblica illuminazione che prevedono l’installazione di nuovi corpi luce a led con alta efficienza, per 200mila euro.

Particolare attenzione è rivolta agli edifici scolastici, palestre e nella sede municipale dove sono previsti interventi di sostituzione con installazione di nuove plafoniere a led per 200mila euro. L’adeguamento energetico delle scuole “Scalcerle” da solo vale 100mila euro.  È, inoltre, prevista l’installazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura dei magazzini comunali e sulla copertura della palestra Palavianelle, partecipando a un progetto di fattibilità di una comunità energetica al quale il Comune di Thiene ha già aderito.

Verrà riqualificata la pista di atletica al parco Sud con un intervento che richiederà circa 435mila ero

Aggiunge, poi, Zavagnin:

«Un discorso a parte occorre fare per la nuova palestra in corso di realizzazione in via San Gaetano, la cui fine lavori è slittata a dicembre 2023 a causa della difficoltà di reperimento di materie prime che, oltre a dilungare i tempi, hanno comportato un significativo aumento dei costi ai quali sinora si è fatto fronte con economie derivanti dalle procedure di gara. In futuro stiamo già analizzando l’adesione al fondo nazionale appositamente costituito proprio per venire incontro alle difficoltà generate dal  verificarsi di tale situazione».

Attenzione particolare è rivolta alla valorizzazione del patrimonio immobiliare del Comune di Thiene con interventi sia di riqualificazione che di manutenzione ordinaria e straordinaria. Gli edifici più significativi nei quali sono previsti interventi sono la stazione SVT al Bosco con la realizzazione del distaccamento di Polizia Locale, a cui è destinata una somma di circa 400mila euro.

«Di grande rilievo – spiega Zavagnin

è l’intervento per la valorizzazione e il completamento di palazzo “Cornaggia”. Anche gli ex Comboniani saranno oggetto di due interventi con progetti PNRR con la realizzazione di uffici per il contrasto a situazioni di povertà, interamente finanziato con 910mila euro, e per la realizzazione di locali volti all’autonomia di persone con disabilità, intervento quest’ultimo finanziato per 360mila euro con i fondi PNRR e con 300mila euro a carico del Comune di Thiene o con altre forme di finanziamento, secondo procedure che ci vedono già al lavoro. È, inoltre, allo studio anche la realizzazione di un nuovo edificio scolastico da realizzarsi nel rispetto delle normative attuali secondo le necessità condivise con la Direzione Didattica».

Alla manutenzione straordinaria delle cappelle del Cimitero sono destinati 300mila euro per un primo stralcio di lavori.

Con 130mila euro si interverrà sulla copertura della Galleria d’Arte Moderna. Anche la sede municipale sarà oggetto di lavori di manutenzione dei serramenti per 300mila euro.

Proseguiranno gli interventi di riqualificazione e manutenzione sulle aree verdi

al fine di garantire la sicurezza e la fruibilità agli utenti di tutte le età, così da renderle ancora più vive e attrattive. I parchi “Chilesotti” e “don Giovanni Rossin” saranno attrezzati con mini aree sportive accessibili per 100mila euro.

Sarà oggetto di riqualificazione l’area verde del parco di Villa Fabris con un intervento di circa 150mila euro. La manutenzione delle aree verdi continuerà e quest’anno i lavori interesseranno i parchi di via Magenta e via don Zigliotto con interventi di riqualificazione che si aggirano sui 200mila euro. Infine 200mila euro andranno all’adeguamento degli spogliatoi della palestra delle scuole medie “A.  Ferrarin”.

L’ex discarica di inerti denominata “Quattro strade” sarà oggetto delle varie lavorazioni di riempimento e ripristino dell’area, secondo gli accordi con Alto Vicentino Ambiente srl e con la Provincia di Vicenza.

L’ex cava di Rozzampia, in via Ca’ Tonazza, ormai dismessa, sarà oggetto di uno studio per la valorizzazione del sito che ha una particolare conformazione con valenza ambientale. L’investimento iniziale previsto dal Comune ammonta a 150mila euro.

Un Piano Opere ambizioso, dunque, ma anche molto concreto nelle sue numerose voci.

Fonte: Comune di Thiene

Sindaco di Thiene Giampi Michelusi
Sindaco di Thiene Giampi Michelusi
Assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità Urbana, Politiche Ambientali e Protezione Civile, Nazzareno Zavagnin
Assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità Urbana, Politiche Ambientali e Protezione Civile, Nazzareno Zavagnin
bilancio
Assessore al Bilancio, Finanze, Tributi ed Economato, Edoardo Zampese

 

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio