ProvinciaThiene

Thiene – Cinema in Aperta Città – si rinnova l’atteso appuntamento

Thiene – Cinema in Aperta Città – si rinnova l’atteso appuntamento: Cultura e Spettacoli ripartono sotto le stelle, la proposta estiva cinematografica di qualità dell’Assessorato alla Cultura che offre la possibilità di vivere gradevoli serate all’aria aperta nelle suggestive atmosfere del parco di Villa Fabris.

L’edizione 2021 è articolata su ventiquattro pellicole, in un calendario dove si alternano film impegnati a proiezioni adatte al grande pubblico.
«Siamo soddisfatti della proposta 2021 – è il commento di Maria Gabriella Strinati, assessore alla Cultura – che si conferma all’insegna della grande varietà per poter incontrare i gusti di un vasto pubblico. Continua il nostro impegno per migliorare la fruizione dei film e il confort offerto agli spettatori, grazie al nuovo schermo installato e al nuovo impianto audio. Ringrazio il Patronato San Gaetano per la collaborazione preziosa che continua con ottima sinergia».

IL CALENDARIO DEI FILM
Il primo appuntamento sarà giovedì 15 luglio con il viaggio al festival del cinema di San Sebastian di una coppia americana raccontato a suo modo da Woody Allen nel suo ultimo film Rifkin’s Festival, cui seguirà venerdì 16 Piccole Donne, della regista Greta Gerwig con Emma Watson, tratto dall’omonimo romanzo di Louisa May Alcott, vincitore di un Premio Oscar nel 2020 per i migliori costumi.
Sabato 17 luglio spazio al miglior film dell’edizione 2021 degli Oscar Nomadland, di Chloé Zhao, Leone d’oro al Festival di Venezia lo scorso anno, vincitore di tre Premi Oscar e due Golden Globes.
La serata di domenica 18 luglio vede una proposta per le famiglie con il film Crudelia del regista Craig Gillespie, che racconta la nascita e la trasformazione dell’iconico e malvagio personaggio de La carica dei 101.
Sarà il teatro il protagonista delle serate di giovedì 22 e venerdì 23 luglio. Giovedì 22 con l’ultimo lavoro di Gabriele Salvatores, il film Comedians, trasposizione cinematografica dell’omonima commedia di Trevor Griffiths. Testo teatrale scritto alla fine degli anni ’70 giudicato dalla critica come una delle più riuscite pièce teatrali del teatro inglese contemporaneo. Venerdì 23 con lo spettacolo teatrale Decamerock un progetto di Massimo Cotto, giornalista e voce di Virgin Radio, con Massimo Cotto, Mauro Ermanno Giovanardi e Chiara Buratti, musiche dal vivo di Francesco Santalucia, assistente alla regia Federica Finotti, regia di Roberto Tarasco.
E’ la Danimarca la protagonista di sabato 24 luglio con il film Un altro giro, diretto da Thomas Vinterberg che racconta la storia di Martin (Mads Mikkelsen) e alcuni suoi amici, tutti insegnanti demotivati e annoiati, che affidandosi alla teoria secondo cui ogni essere umano nasce con una minima quantità di alcol in corpo, decidono di iniziare un esperimento. Peccato che esagerare con gli alcolici può portare a conseguenze inaspettate.
Torna l’appuntamento con le famiglie domenica 25 luglio con il film di animazione 100% Lupo, diretto da Alexs Stadermann. E’ la storia di Freddy Lupin, un bambino che, nonostante l’apparenza, è l’erede di una stirpe di lupi mannari. Nel giorno del suo quattordicesimo compleanno, il cagnolino intraprende il rito di trasformazione che attende da una vita, ma qualcosa va storto.
Giovedì 29 luglio il primo di una serie di film che sondano l’universo femminile: La brava moglie del regista francese Martin Provost il film racconta la storia di Paulette Van der Beck (Juliette Binoche) e di suo marito. I due hanno gestito in Francia per diversi anni, una scuola per buone mogli improvvisamente il marito di Paulette scompare.
Lo sguardo sul femminile continua, venerdì 30 luglio, con il film britannico Il Concorso, diretto da Philippa Lowthorpe, basato sui fatti accaduti durante il concorso di Miss Mondo del 1970, tenutosi a Londra dove un gruppo di donne esponenti del Women’s Liberation Movement, capitanate dall’attivista Sally Alexander (Keira Knightley), interrompe la gara di bellezza, salendo sul palco, per protestare con tanto di cartelli e smuovere l’opinione pubblica. Rimaniamo sul palco, ma quello del teatro, per il film in programma sabato 31 luglio The Father del regista Florian Zeller. Tratto dall’omonima pièce teatrale, il film racconta di una figlia alle prese con un bizzarro e divertente padre affetto da demenza senile. Il film, pluripremiato, ha ottenuto tra i molti riconoscimenti 2 Premi Oscar nel 2021 come miglior attore (Anthony Hopkins) e miglior sceneggiatura non originale (Florian Zeller) e 4 candidature a Golden Globes.
Il mese di agosto si apre all’insegna della famiglia con un film di animazione: Spirit il Ribelle regia di Elaine Bogan e di Ennio Torresan Spirit il Ribelle. La pellicola in programma domenica 1° agosto, narra la storia una ragazza tenace che desidera un posto a cui appartenere e che scopre uno spirito affine quando incontra un cavallo selvaggio. Sarà invece la Francia la protagonista delle due pellicole in programma il 5 e il 6 agosto. Giovedì 5 agosto andremo nel sud della Francia con una storia marsigliese Gloria Mundi, per la regia di Robert Guédiguian, premiato al Festival di Venezia con la Coppa Volpi per la miglior attrice (Ariane Ascaride). La pellicola ha per protagonista un ex galeotto, Daniel, che esce di prigione e torna a Marsiglia. Sylvie, la sua ex moglie, l’ha avvertito che è diventato nonno. Andando a conoscere la bambina, Daniel scopre una famiglia che lotta in ogni modo per restare in piedi. Si continua venerdì 6, raccontando di fragranze con I profumi di Madame Walberg, del regista Grégory Magne. E’ l’olfatto, infatti, il vero protagonista di questo film che narra la storia di Anne Walberg (Emmanuelle Devos), una donna un po’ altezzosa e poco cordiale, con una grande fama nel campo dei profumi e di Guillaume Favre (Grégory Montel), il suo autista, un uomo solare, dal carattere aperto e allegro. Tra i due nascerà a poco a poco un’intensa amicizia che li trasformerà e li spingerà a riappropriarsi della propria vita. Dopo queste due pellicole francesi e la volta dell’Italia con due film di spessore pluripremiati nel 2021, dal sapore storico – biografico: Miss Marx sabato 7 agosto, regia di Susanna Nicchiarelli, premiato ai Nastri d’Argento e con tre David di Donatello. La pellicola ambientata nell’Inghilterra del XIX secolo, è incentrata sulla vita della figlia più piccola di Karl Marx, Eleanor (Romola Garai). Eleanor era una donna intelligente, determinata e libera. Traduttrice e attrice, si impegnò su vari fronti. E’ stata infatti un’attivista per i diritti dei bambini e una delle prime donne ad accostarsi i temi del femminismo e del socialismo. Dai temi sociali dell’Inghilterra del XIX secolo passiamo all’Emilia Romagna con il film di Giorgio Diritti Volevo nascondermi, racconto biografico sulla vita di Antonio Ligabue, in programma domenica 8 agosto. Il film che ha trionfato nell’ultima edizione dei David di Donatello dove ha ottenuto 7 statuette, è stato premiato al Festival Berlino 2020 con l’Orso d’Argento per il miglior attore: Elio Germano nei panni di Ligabue. La rassegna continua giovedì 12 agosto con un film comico statunitense Palm Springs, regia di Max Barbakow. Il film racconta la storia di Nyles (Andy Samberg) e Sarah (Cristin Milioti), due giovani che si incontrano per la prima volta a Palm Springs al matrimonio della sorella di lei, Tala (Camila Mendes), con il fidanzato Abe (Tyler Hoechlin). I due si ritrovano incastrati in un loop temporale, costretti a rivivere per sempre la giornata del 9 novembre e alla disperata ricerca di una soluzione. Dalla California raccontata in Palm Springs passiamo venerdi 13 agosto alle sabbie del deserto saudita per una pellicola di denuncia La candidata Ideale della prima regista donna dell’Arabia Saudita Haifaa Al-Mansour che racconta una nuova storia di emancipazione femminile ambientata nel suo paese d’origine, quella di Maryam (Mila Alzahrani) una giovane e determinata dottoressa saudita, che lavora in una piccola clinica. Ci riporta invece in una delle pagine più tristi della nostra storia, quelle dei campi di concentramento, il film del regista ucraino Vadim Perelman Lezioni di Persiano in programma sabato 14 agosto. Ambientato nella Francia del 1942 racconta la storia di Gilles (Nahuel Pérez Biscayart). Durante una retata delle SS, l’uomo viene catturato insieme ad altri ebrei e imprigionato in un campo di concentramento tedesco. Quando gli viene chiesto se sia ebreo, Gilles mente dicendo che è persiano, scampando così a una fine certa, ma a una condizione: insegnare il farsi – lingua che lui non conosce affatto. Si parla di sogno americano invece nel film in programma domenica 15 agosto Minari del regista statunitense Lee Isaac Chung. Film pluripremiato, tra i tanti riconoscimenti un Oscar per la miglior attrice non protagonista (Yuh Jung Youn) e un Golden Globes come miglior film straniero. La pellicola racconta la storia di Jacob (Steven Yeun), giovane agricoltore sudcoreano che negli anni ’80 porta via la sua famiglia da Los Angeles, determinato ad avviare una fattoria in Arkansas e iniziare una nuova vita. Si torna in Italia con il film il programma giovedì 19 agosto Maledetta Primavera diretto da Elisa Amoruso. Ambientato tra la fine degli anni ’80 e i primi del ’90, il film racconta la storia di Nina (Emma Fasano), una quattordicenne che si ritrova da un momento all’altro costretta a traslocare insieme alla sua famiglia in un quartiere nella periferia di Roma. Si rimane in Italia ma da Roma passiamo a Livorno con la terzultima pellicola in programma venerdi 20 agosto Cosa sarà di Francesco Bruni. E’ la storia di Bruno Salvati (Kim Rossi Stuart), un uomo che conduce una vita per nulla soddisfacente. Di lavoro fa il regista, ma non di certo uno di quelli dalla carriera sfavillante. Recentemente si è separato. A questo si aggiunge la scoperta di una patologia e ha bisogno assolutamente di un donatore. L’improvvisa rivelazione sul suo stato di salute, porta Bruno a rivalutare quei legami familiari vacillanti, in particolare quello con Umberto, suo padre. È proprio dall’anziano genitore che il regista riceve l’ennesima sconvolgente scoperta della sua vita. Ritorniamo in Francia con una storia di riscatto femminile per il penultimo film in programma sabato 21 agosto La vita che verrà della regista britannica Phyllida Loyd che in passato aveva diretto The Iron Lady e Mamma Mia! Phyllida racconta la storia di Sandra, una giovane donna, madre di due figlie e compagna di un uomo violento. Ha spiegato alla più grande delle sue bambine che se un giorno le avesse sussurrato “Black widow” sarebbe dovuta andare a chiedere aiuto per la sua mamma. Quel giorno arriva e segna sia una fine che un inizio per la donna e le sue figlie. Perché dopo l’ennesima aggressione, Sandra lascia quel marito pericoloso e prova a ricostruire la sua vita. La programmazione si conclude domenica 22 agosto con il recentissimo film di animazione della Disney Raya e l’ultimo drago, regia di Don Hall (II) e Carlos López Estrada. Ambientato nell’immaginario regno di Kumandra abitato da un’antica civiltà. 500 anni prima umani e draghi vivevano insieme in pace e in amicizia, fino a quando la minaccia dei terribili mostri Druun ha fatto si che i draghi sacrificassero le loro vite per proteggere l’umanità. Ora i Druun sono tornati e sarà compito di Raya giovane e coraggiosa guerriera, mettersi alla ricerca dell’ultimo Drago acquatico vivente.

Il programma completo è visibile sul sito www.comune.thiene.vi.it.

Inizio proiezioni
Luglio 21.30 circa
Agosto 21.00 circa
Le casse apriranno un’ora prima dell’inizio dell’evento per consentire l’accesso del pubblico in modo corretto e a norma.
Prezzo biglietto: 6,00 €
Prezzo biglietto ridotto: 5,00 € (under 14)
Per Decamerock info e prenotazione all’Ufficio Cultura

Programmazione:
In caso di maltempo la proiezione verrà annullata. Dopo l’inizio della proiezione, in caso di maltempo e se la Direzione del Cinema deciderà di interromperla, il biglietto non potrà essere né rimborsato né recuperato in successive visioni. La programmazione potrebbe subire variazioni.
L’evento si svolgerà nel rispetto delle misure anti COVID vigenti. Posti limitati e distanziati in ottemperanza alle disposizioni di sicurezza.
Mascherina:
Ogni spettatore dovrà indossare la mascherina sino al raggiungimento del posto (per i bambini valgono le norme generali) e comunque ogniqualvolta si allontanerà dallo stesso, incluso il momento del deflusso.

Informazioni:
UFFICIO CULTURA DEL COMUNE DI THIENE
Orario: Lun Mer Ven 09:30/12:30
Mar Gio 09:30/13:30 – Mer 16:30/18:10
TEL 0445 804745 – cultura@comune.thiene.vi.it

Manifestazione organizzata dal CINECIRCOLO MURIALDO THIENE – PATRONATO SAN GAETANO
cinecircolo.murialdo.thiene@gmail.com
Facebook: cinema.patronato.sangaetano
Con la collaborazione della Città di Thiene – Assessorato alla cultura
WhatsApp 375 6729701
L’arena prevede circa duecento posti a sedere e non è richiesta la prenotazione

Maria Gabriella Strinati, assessore alla Cultura
Maria Gabriella Strinati – assessore alla Cultura

 

Cinema in Aperta Città

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio