ProvinciaSchio

Schio: al via i lavori per completare l’adeguamento sismico della scuola Battistella

Nei giorni scorsi sono iniziati i lavori per completare le opere di adeguamento sismico della scuola secondaria di primo grado “Don Agostino Battistella”. Il cantiere interessa l’ala est dell’edificio di via Vercelli e verrà portato a termine grazie a un contributo di 650 mila euro. Assegnato nell’ambito del Pnrr a cui si aggiungono 180 mila euro di  risorse comunali.

Dal 2020 al 2022 la scuola è stata al centro di un intervento analogo per l’ala ovest e per il corpo centrale – grazie a un investimento di 1milione e 190 mila euro. Finanziato con fondi propri – che ha portato alla realizzazione dell’involucro esterno dell’edificio con una lastra in calcestruzzo armato gettata in opera all’interno di due strati di materiale isolante. Una tecnica che garantisce la massima collaborazione tra la struttura stessa e il nuovo sistema,  chiamato a “a pareti accoppiate”. Hanno completato l’intervento la regimazione delle acque meteoriche e le nuove fondazioni predisposte per le nuove pareti armate.

Come quanto già realizzato per lo stralcio precedente, anche per l’adeguamento sismico dell’ala est sarà utilizzata la stessa tecnica innovativa. Tecnica che permette l’adeguamento sismico e un efficientamento energetico senza condizionare la parte interna dell’edificio. E dunque senza interrompere le attività scolastiche e senza mai limitare la superficie a disposizione degli alunni.

La durata prevista del cantiere è di circa sei mesi e i lavori sono stati affidati alla ditta Toniazzo di Marostica. Il prossimo stralcio dei lavori prevede anche la sostituzione dei serramenti esterni.

Il Sindaco Valter Orsi

«Con questo ulteriore intervento prosegue il percorso di miglioramento degli edifici scolastici, così come avevamo programmato. Nel caso specifico, già dal primo stralcio, si possono notare le migliorie apportate da questa tecnica sia nell’efficacia che nei risultati finali – dice il Sindaco Valter Orsi -.

Il finanziamento ottenuto per il secondo stralcio è stato cambiato nella sua natura: affidatoci come fondo ordinario è poi stato tramutato in Pnrr creando qualche problema, che comunque è stato risolto. Lavorare per la miglioria delle strutture scolastiche e formative e per i nostri ragazzi è un punto fermo della nostra Amministrazione. Applicare anche nuove tecniche diventa di fatto un interesse in più anche per loro».

Fonte: Comune di Schio – Ufficio Stampa

Schio, 10 giugno 2023

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Verified by MonsterInsights