Bassano e dintorniProvinciaRomano d'Ezzelino

Puliamo Romano edizione primavera: 50 volontari

L’edizione della primavera 2024 di “Puliamo Romano” ha portato al riempimento di più di cento sacchi di spazzatura, con circa 20 quintali di rifiuti recuperati tra pianura e montagna. L’obiettivo comune alla cinquantina di volontari che ha partecipato all’iniziativa era di raccogliere rifiuti abbandonati lungo qualche sentiero, nei tornanti della “Strada Cadorna”, lungo le vie di passaggio, agli svincoli della SS47 o sulle sponde delle rogge.

“PULIAMO ROMANO”

SUCCESSO DI PARTECIPAZIONE E RACCOLTA CHE SVELA COMPORTAMENTI POCO CIVILI A DANNO DELL’INTERA COMUNITA’

Puliamo Romano edizione primavera: 50 volontari

Tra gli oggetti più presenti ci sono bottiglie di vetro e lattine, calcolate nell’ordine della migliaia e probabilmente lanciate in corsa dai veicoli. Sono stati recuperati anche sacchi di rifiuti riconducibili ad attività di bar, una bicicletta, copertoni, elettrodomestici, pezzi di mobili e serramenti, sanitari perfino un dvd di un film a luci rosse. Tutto è stato diligentemente raccolto, ammassato e successivamente smaltito da Etra, che ha collaborato all’iniziativa.

Dichiarazione del Sindaco Simone Bontorin:

«Abbandonare le più svariate tipologie di materiale è un’azione stupida e incivile. E’ come sporcare casa propria, dato che il territorio in cui viviamo è un patrimonio collettivo e comune. Sono contento della partecipazione di persone di tutte le età, a cominciare dai più piccoli, che hanno dimostrato particolare sensibilità e attenzione. Ringrazio le decine di persone che hanno aderito, sperando che anche altri, anche nel resto dell’anno, diano una mano in questa attività, che deve essere costante e quotidiana.

Grazie al vicesindaco Casagrande che ha coordinato la giornata, alla Protezione Civile, agli Alpini e all’Aido per il supporto, alle scuole, che prossimamente parteciperanno ad una giornata ecologica loro dedicata».

Elisabetta Casagrande

Vicesindaco e assessore all’ecologia: «Come sempre è stata una mattinata impegnativa per tutti ma ricca di soddisfazioni. Vedere tante persone, che ringrazio di cuore, impegnate nella mattinata del 17 marzo è una conferma dell’attenzione e della sensibilità che appartiene alla nostra comunità, anche verso il territorio. D’altro canto, la quantità di materiali raccolta, in diminuzione rispetto alle prime edizioni della manifestazione, se da una parte testimonia i risultati delle numerose pulizie fatte in questi anni di amministrazione, dall’altro ci ricorda che ci sono, purtroppo, ancora persone incivili che si liberano dei propri rifiuti inquinando ed imbruttendo l’ambiente. Dobbiamo ancora lavorare per contrastare questi comportamenti, siamo determinati a farlo e perseguiremo con fermezza questo obiettivo».

Romano d’Ezzelino, 18 marzo 2024

Ufficio Stampa comune di Romano d’Ezzelino

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio