Provincia

Provincia di Vicenza: 500.000 euro per sistemare i versanti franati

E riaprire le strade in sicurezza

Cinquecentomila euro per sistemare i versanti franati. Li mette a disposizione la Provincia di Vicenza, con una variazione di bilancio voluta dal presidente e dal consiglio provinciale, con cui viene stanziato un fondo di mezzo milione di euro a favore di Vi.Abilità, che potrà così intervenire con somma urgenza sulle ferite causate al vicentino dal maltempo dei giorni scorsi.

Ferite che, per inciso, si traducono in versanti che hanno ceduto, colate di terra, sassi e fango sulle strade, movimenti franosi che mettono in pericolo la stabilità del terreno, guardrail spazzati via, asfalto crepato e rovinato.

Intervenire rapidamente

Fondamentale per due motivi -sottolinea il presidente- per rendere percorribili le strade e ridurre i disagi per i cittadini, ma anche per individuare le cause degli smottamenti e mettere in sicurezza i versanti prima che il danno diventi ancora più importante, con conseguente necessità di investimenti ancor più corposi.

In questi giorni è in corso la ricognizione da parte dei tecnici di Vi.Abilità per verificare quali sono le situazioni in cui è necessario intervenire con maggiore celerità.

Le aree più colpite sono Monte di Malo, in particolare Priabona, Trissino, Recoaro, il Tretto a Schio. Già lunedì potrebbe essere pronta la lista dettagliata dei luoghi di intervento, su cui si metteranno al lavoro tecnici e ditte specializzate.

“La frequenza degli eventi atmosferici estremi mette ancor più in evidenza la fragilità del territorio vicentino -afferma il presidente- dobbiamo lavorare sulla prevenzione, su politiche di lungo periodo per tutelare il nostro ambiente e potenziarne le difese.

Provincia di Vicenza

In questo momento però la priorità è curare le ferite causate dalle ultime piogge: la Provincia fa la sua parte, con 500mila euro che permetteranno interventi immediati sulle strade di competenza. In questi giorni -conclude il presidente- sto vedendo abitazioni e aziende allagate, colture rovinate, disagi di ogni genere, ma sto vedendo anche la volontà di rimboccarsi le maniche e ripartire, cittadini di tutte le età con gli stivali e i badili, volontari che dalla prima richiesta di aiuto non hanno mai smesso di lavorare, enti e istituzioni al lavoro di giorno e di notte, con tutti i mezzi disponibili.

A tutti loro va la mia gratitudine, Vicenza si conferma generosa e solidale. Ai tanti imprenditori, artigiani, agricoltori, cittadini che hanno subito danni va la mia vicinanza e la garanzia che la Provincia, per ciò che può fare, c’è.”

Vicenza, 18 maggio 2024

Provincia di Vicenza Ufficio Stampa

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio