Altri BassanoProvincia

Mussolente: approvata ieri la variazione di bilancio

Stanziati quasi 300mila euro per partire con il secondo trasloco della riqualificazione energetica delle medie del capoluogo – Mussolente – Ratificato il contributo di 400 mila euro per realizzare la rotatoria a Casoni

Il Consiglio Comunale di Mussolente ha approvato ieri sera la sesta variazione di bilancio: un documento importante perché ratifica una serie di impegni ed uscite e le conseguenti operazioni portate avanti dall’amministrazione Montagner.

Esordisce il sindaco, Cristiano Montagner

“Nonostante gli aumenti delle materie prime connessi con la situazione internazionale che hanno avute grandi ricadute sui costi complessivi delle opere pubbliche, e non solo, siamo riusciti a concludere una manovra economico-finanziaria che ci permette di mettere a punto una serie di operazioni ed interventi cruciali per Mussolente e Casoni. Opere che hanno come filo conduttore la riqualificazione e la sicurezza, temi prioritari per la nostra amministrazione.  Temi che, anche grazie ai continui contributi ottenuti dagli enti esterni, stiamo riuscendo a realizzare per il bene dei nostri cittadini”.

Rispetto alle entrate, viene confermato il contributo provinciale di 400mila euro per la realizzazione dell’attesa rotatoria sulla SP 75 all’incrocio tra

  • via San Daniele,
  • via Monsignor Negrin
  • via Monsignor Cuccarollo a Casoni.

La bella notizia era arrivata in Comune ad agosto ed ora la parziale ma fondamentale copertura finanziaria esterna su un totale di 700mila euro di costo dell’opera, è stata inserita a bilancio.

Da segnalare anche l’utilizzo dell’avanzo disponibile per 100mila euro e l’entrata di 11.557 euro rispetto al Fondo di solidarietà comunale per lo sviluppo dei servizi sociali oltre che un aumento di proventi da sanzioni urbanistiche dell’edilizia per 9mila euro per un complessivo annuo previsto di 61mila.

Nella variazione trova anche spazio l’entrata di 12mila euro circa per la copertura delle spese legali ottenuta dal Comune per la vittoria di una causa legale.

Precisa il sindaco

“Quanto alle uscite, nella parte corrente, la variazione si concentra sulle uscite relative all’energia elettrica, prevedendo da un lato una diminuzione delle uscite di 11.500 euro per l’energia elettrica dei plessi comunali e dall’altro un aumento di 15mila euro necessari per coprire le maggiori spese connesse con la scelta di aumentare le ore di accensione della pubblica illuminazione. A partire dalla metà di ottobre, infatti, l’illuminazione pubblica sarà accesa fino alle ore 2.00.  Non più fino a mezzanotte come ora e ripartirà ad illuminare al mattino alle ore 6.15 circa fino a nuovo spegnimento con sistema crepuscolare”.

La scuola media

In tema di energia e consumi – prosegue l’assessore ai lavori pubblici, Luca Ferronato – un’altra importante variazione.  Riguarda l’uscita per 285mila euro che comprende 85mila euro di lavori per l’installazione dei serramenti del nuovo ampliamento della scuola media e ulteriori 200mila euro per avviare il secondo e ultimo stralcio di riqualificazione energetica della stessa.

Parliamo degli ultimi tasselli che porteranno a termine l’intera opera di messa in sicurezza ed efficientamento energetico avviata dall’amministrazione comunale nel 2014 su tutti e tre gli edifici scolastici pubblichi e che sta restituendo a studenti, docenti e personale scolastico edifici sicuri ed efficienti (ulteriori dettagli sugli interventi di edilizia scolastica saranno resi noti prossimamente)”.

Ricordo che per questo secondo stralcio il Comune beneficia di un contributo a fondo perduto di 1.050.000 euro confluito nel PNRR.  Per cui, per poter avviare al più presto i lavori, abbiamo deciso di stanziare i necessari fondi comunali. Nelle prossime settimane affideremo la progettazione esecutiva.  L’obiettivo è di andare poi in gara ed eseguire i lavori nel corso della successiva estate così da non intralciare con l’attività didattica”.

Per la parte capitale, inevitabilmente è stata stralciata l’uscita per mutuo di 400mila euro prevista per la costruzione della rotatoria di Casoni beneficiaria del contributo provinciale di cui sopra.

Ex municipo diventerà Polo culturale

Un’uscita di 7.500 euro è stata stanziata invece per la chiusura dei lavori dell’ex municipio.  Diventerà il nuovo Polo culturale e che richiede un intervento di restauro e risanamento conservativo in un’area dell’immobile.  Altre risorse sono invece destinate all’acquisto di hardware e software per il continuo miglioramento della parte informatica a favore sia dei cittadini che dei collaboratori.

Infine, altre risorse per 20mila euro sono state destinate ai continui miglioramenti all’interno del Palazzetto dello Sport.   Oltre a 5 mila euro alla manutenzione e al continuo miglioramento della segnaletica verticale ed orizzontale.   Come 5mila euro per la piantumazione di nuovi arbusti sul viale di entrata degli impianti sportivi.

Fonte Martina Berno Ufficio Stampa Comune di Mussolente

Articoli correlati

Ti potrebbe interessare...
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio