LonigoProvincia

Lonigo, Villa Serena e Fondazione Miotti insieme per l’Alzheimer

A Lonigo nasce una nuova struttura per i malati di Alzheimer: oggi è stato infatti firmato un protocollo d’intesa tra il Comune di Lonigo, Villa Serena e Fondazione Miotti.

Un centro per accogliere coloro che si trovano nella fase intermedia della malattia: una fase molto delicata che mancava all’appello nel territorio di Lonigo. Sono già attivi infatti il Centro Sollievo per i malati in fase iniziale e, all’interno della casa di riposo Villa Serena, il reparto per i malati residenziali in fase acuta.

Pierluigi Giacomello

“Quello che mancava – spiega il sindaco Pierluigi Giacomello – era un servizio di accoglienza per la fase intermedia della malattia e grazie alla Fondazione Miotti e a Villa Serena abbiamo realizzato anche questo progetto. Un luogo in cui sarà possibile accompagnare il malato e farlo vivere un’intera giornata all’interno della struttura protetta e preparata proprio per accoglierlo.

Il tutto vicino a Villa Serena, che metterà quindi a disposizione il colle vicino al centro attuale per la costruzione del nuovo centro diurno Alzheimer.

Il protocollo d’intesa è stato firmato stamattina

  • dal sindaco Pierluigi Giacomello,
  • dal presidente di Villa Serena Valter Rebesan
  • dal presidente dalla Fondazione Miotti Gastone Faietti,

alla presenza anche del direttore di Nevio Slaviero, delle consigliere Alessia Soattin e Gloria Zanuso di Villa Serena, del vice Presidente Giuliano Benetazzo  e del Consigliere Maurizio Menti della Fondazione Miotti.

Prosegue GiacomelloLonigo, Villa Serena e Fondazione Miotti

Le tre parti si impegnano ognuna per proprie responsabilità e competenze a realizzare concretamente questo servizio.

“Un progetto che diventa realtà grazie alla partnership imprescindibile con la Fondazione Miotti – spiega Giacomello – che, da statuto, destina il 70% dei suoi utili in iniziative per il territorio”.

Miotti quindi, sosterrà dal punto di vista finanziario la costruzione del nuovo centro diurno di 300 metri quadri per un impegno stimato di circa un milione di euro. Villa Serena metterà a disposizione non solo la location, ma si prenderà cura del progetto dal punto di vista gestionale. Il Comune, da parte sua, contribuirà economicamente per la fase di partenza e porterà avanti tutto ciò che serve dal punto di vista burocratico.

“Oggi firmiamo questo protocollo – continua Giacomello – che vuole essere la spinta fattiva del progetto, che ognuno dei tre enti ha già deliberato nelle proprie sedi. Nel contempo manderemo una lettera ufficiale all’Ulss per far inserire quest’opera importantissima nella programmazione burocratica strutturale dell’ente sanitario locale. La struttura non sarà infatti una struttura privata ma, anche se realizzata con fonti privati, sarà a pieno titolo inserita nelle strutture socio sanitarie regionali del territorio”.

Valter RebesanLonigo, Villa Serena e Fondazione Miotti

Presidente di Villa Serena: “Questo è un progetto unico per il territorio. Noi seguiamo da sempre le esigenze di tante famiglie che hanno bisogno di aiuto nell’accudimento. Questa nuova struttura è un sostegno che riteniamo doveroso dare. Villa Serena si è sempre fatta carico di persone che hanno bisogno e questo sarà un modo ulteriore di accudire e aiutare ancora. Anche al di fuori della famiglia per creare per loro momenti di dialogo e momenti di vita di comunità.

Nel contempo, stamane è stato anche consegnato un Fiat Doblò per il trasporto sociale comunale. Grazie ad un importante contributo offerto dalla Fondazione Miotti è stato infatti acquistato un nuovo mezzo attrezzato per disabili. Mezzo che verrà utilizzato dall’associazione Auser-Circolo di Lonigo, che per conto del Comune gestisce il servizio di trasporto sociale e scolastico.

Lonigo, 12 marzo 2024

Comune di Lonigo Ufficio Stampa  ufficio.stampa@comunedilonigo.it

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio