LonigoProvincia

Lonigo: attestati agli artigiani iscritti da 30 anni

La presidente Marzari: “Un plauso e un grazie da tutta la comunità” – Lonigo: attestati agli artigiani iscritti da 30 anni, al più giovane imprenditore e ai pensionati

Un’occasione preziosa per far conoscere alla comunità la laboriosità delle imprese artigiane che hanno saputo nel corso degli anni creare ricchezza per sé e per il territorio in cui operano.

Con questo obiettivo si è svolta, al Convento di San Daniele dei Frati Minori, la tradizionale cerimonia della consegna degli attestati a quegli artigiani che da 30 anni, e più, sono in attività e soci di Confartigianato Imprese Vicenza.

Un momento che ne valorizza così il lavoro, la longevità imprenditoriale e quella, appunto, associativa.

I riconoscimento alle 10 imprese premiate,

individuate dalla Consulta del Raggruppamento di Lonigo presieduta da Azzurra Marzari, sono stati consegnati dai 7 sindaci del comprensorio, ulteriore motivo d’orgoglio. A Pierluigi Giacomello, quale sindaco del comune ospitante, il compito di portare i saluti dei colleghi.

Anche le Amministrazioni, infatti, sono da sempre attente alle tematiche che interessano il mondo dell’artigianato consapevoli di come, nel loro nel loro importante ruolo di governo del territorio, sia fondamentale instaurare un dialogo costruttivo con il mondo economico quale autorevole interlocutore e prezioso partner.

Ad accogliere gli ospiti anche Frate Alessio, superiore del convento, per un breve saluto a confermare come tra i valori fondanti della cultura imprenditoriale dell’artigianato ci sia quell’attenzione e responsabilità verso le comunità di riferimento.

Ma è stata la cerimonia di premiazione il momento più importante della serata, condotta da Anna Iselle. Sono state infatti raccontate le storie imprenditoriali dei premiati caratterizzate tutte da un profondo legame con la famiglia e la comunità.

Oltre alle imprese con oltre 30 anni di attività e fedeltà associativa, sono stati assegnati anche un riconoscimento al “Pensionato Benemerito” e al più “Giovane Imprenditore Artigiano” proprio per valorizzare chi ha dedicato la sua esistenza a creare benessere per sé e per tutta la comunità e chi ha deciso con entusiasmo di iniziare questa avventura.

Nel suo intervento il presidente Marzari

ha espresso pubblicamente gratitudine e riconoscenza alle imprese artigiane che hanno contribuito alla crescita economica e sociale del territorio in particolare in questi anni di cambiamento segnati da profonde incertezze e difficoltà, sottolineato quanto siano necessarie capacità, impegno e perseveranza per eccellere, unite a una profonda motivazione e una chiara visione del futuro.

“I protagonisti dell’evento sono loro: gli imprenditori – ha aggiunto la presidente-  in questa occasione rappresentati nelle tre fasi ideali della vita di un’azienda.

Dal giovane, anzi dalla giovane imprenditrice, che dimostra come la buona volontà e la voglia di mettersi in gioco siano gli stimoli giusti per immaginare il proprio futuro; alle imprese mature, che da più di trent’anni contribuiscono al benessere sia economico che sociale del territorio, alcune arrivate alla seconda o addirittura terza generazione, dimostrando che i valori del lavoro e della passione sono i veri motori che li spingono; fino ai pensionati artigiani, che dopo aver concluso la propria esperienza lavorativa vivono ancora lo spirito associativo dimostrando che, in fondo, artigiani si resta per sempre”.

Presenti all’appuntamento anche i vertici di Confartigianato Imprese Vicenza: il presidente Gianluca Cavion e il suo vice Cristian Veller, Riccardo Barbato della Giunta Esecutiva e il presidente dell’Area Berica, e Mauro Campesato del Raggruppamento di Barbarano-Mossano.

La presidente in chiusura di cerimonia ha dato l’arrivederci all’edizione 2024 con il medesimo obiettivo: quello di ringraziare gli imprenditori che continuano a tenere alti i valori del mondo dell’artigianato testimoniato con un impegno quotidiano e, il più delle volte senza clamori, e lontano dai riflettori.

I premiati:

Lavoro Artigiano e Fedeltà Associativa

Luciano Broggio (Alonte – termoidraulica); Carpenteria Metallica Cortivo di Cortivo Luca & C.(Gambellara – fabbro); Loris Bellin (Lonigo – autotrasporto), M.E.R.I. di Carlotto Andrea & C. (Lonigo – carpenteria metallica); Ottica Lonigo di Graziano Giorio (Lonigo – laboratorio ottico); Autotrasporti Polidoro di Franco Polidoro (Lonigo); Elettromaule (Montebello Vicentino – costruzione apparecchiature elettriche), Mauro Roncolato (Orgiano -autoriparazione); Menti Metal Meccanica di Menti Giuseppe & C. (Sarego – officina meccanica); Tomaificio Nastellis Angelo di Gimmj Nastellis & C. (Val Liona – lavorazione prodotti calzaturieri)

Pensionato Artigiano

Renato Tognolo e Valentino Crosara entrambi di Montebello Vicentino

Giovane Imprenditore Artigiano

Emme di Elena Molinaro (Montebello Vicentino – dispositivi elettronici)

Comunicato 66  –  29 maggio 2023

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio