LonigoProvincia

Fiera di Lonigo: nuovo logo tra novità e tradizione

Torna anche quest’anno la Fiera di Lonigo con tradizionali presenze e proposte, ma come sempre con arricchimenti e novità da proporre ai visitatori.

Tra le varie novità di quest’anno ne spicca una meno operativa ed organizzativa ma più di immagine e rappresentativa.  La Fiera si dota di un logo che sa coniugare novità e tradizione.

L’Ufficio Fiera ha infatti proposto alla Giunta Comunale l’adozione di un “vessillo” evocativo (pur con una grafica semplice), che vuole racchiudere contestualmente gli elementi che caratterizzano la rassegna e il loro legame con il locus. 

Ecco allora che ricorrendo all’iconografia,

  • il “dove” è l’ippodromo,
  • il “chi” i cavalli,
  • il “quando” la primavera,
  • il “cosa” l’agricoltura
  • il “perché” la storia.

Il risultato grafico dell’unione di questi elementi ha portato all’ideazione del concept che vede l’ovale dell’Ippodromo racchiudere e contenere gli altri citati elementi, in un abbraccio tra passato, presente e futuro.

E’ evidente quindi come all’interno dell’ovale ci sono le rappresentazioni stilizzate e minimaliste del cavallo, del sole primaverile, della spiga di grano (evocazione del mondo agricolo) e del torrione, riferimento alla storia antica dell’evento. Ad esso si aggiungono le scritte “Fiera di Lonigo” e “Dal 1486”, il tutto nella gradazione del celeste e del blu cobalto.

Dopo l’adozione in Giunta Comunale, il logo verrà registrato a futura memoria presso la competente Camera di Commercio.

TORNA LA 538ma FIERA DI LONIGO

TRA PASSATO E FUTURO DAL 22 AL 25 MARZO

Torna, tra memoria del passato e slancio verso il futuro la Fiera di Lonigo, quest’anno giunta alle 538ma edizione. Dal 22 al 25 marzo Parco Ippodromo e le aree esterne diverranno infatti la location di un evento che negli ultimi anni ha raggiunto il picco delle 80mila presenze.

La 538ma edizione della Fiera di Lonigo e la 39ma edizione della Fiera Campionaria si terranno in contemporanea con il 25mo Salone della meccanizzazione integrale e la 24ma Mostra mercato “L’oro della terra leonicena” con vini e prodotti tipici tradizionali.

La Fiera sarà preceduta dalla Mostra Scambio il 9 e 10 marzo, da Lonigo in Fiaba e Street Food Festival il 15,16 e 17 marzo e seguita poi da Sapori Berici il 5,6  e 7 aprile e infine dal Buffalo Music Festival dal 12 al 14 aprile. Il tutto curato da LonigoExpo con il Comune di Lonigo.

Lonigo ExpoFiera di Lonigo: nuovo logo tra novità e tradizione

rappresenta una squadra ben assortita, ricca di professionalità ed esperienza affinché la Fiera di Lonigo consolidi, anche negli anni a venire, la propria leadership in tutta la Regione Veneto e non solo, ed è per questo che proprio quest’anno è stato rielaborato il logo della manifestazione per creare un concept più iconico che guarda al futuro strizzando l’occhio al passato, in quella sinergia che da sempre è tipica della fiera leonicena.

Il concept del logo quindi vede il simbolo dell’ippodromo che racchiude gli altri elementi, in un abbraccio tra passato, presente e futuro: al suo interno vi sono i loghi di un cavallo stilizzato, del sole primaverile, di una spiga di grano che ricorda il concept agricolo e un torrione che ricorda la lunga storia antica dell’evento.

Ad esso si aggiungono le scritte “Fiera di Lonigo” e “Dal 1486”, il tutto nella gradazioni del celeste e del blu cobalto.

Pierluigi Marcolin

“La fiera di quest’anno ricalca le edizioni precedenti – spiega il presidente del Consiglio Comunale Pierluigi Marcolin – coinvolgendo tutta la città, da piazza XX Settembre fino all’Ippodromo e via Dalmazia, dove troveranno posto le bancarelle e con il tradizionale luna park in piazza Tonellato.

Alcune novità per le quali ci siamo fortemente adoperati come amministrazione – spiega Marcolin – sono il ritorno di Abensberg con il proprio stand in piazza Matteotti, anche per festeggiare il 25mo anno di gemellaggio”. Gli amici tedeschi saranno quindi presenti con prodotti tipici tedeschi come birra e altro.

“Un altro sostanziale momento molto importante – prosegue Marcolin – sarà il 25mo anniversario della realizzazione del primo Salone dell’agricoltura. Quest’anno sono 25 le edizioni svolte, pur con adeguamento nei tempi e modi delle attrezzature e la  domenica verrà fisicamente celebrato questo anniversario. Questo con la consegna delle targhe ricordo da parte dell’amministrazione comunale alle aziende agricole che nel 1999 hanno collaborato con attrezzature e risorse umane. Andremo a ringraziare quanti si sono adoperati anche nell’amministrazione comunale di allora, i tecnici della cantina di Lonigo e tutti i soggetti coinvolti”.Fiera di Lonigo: nuovo logo tra novità e tradizione

Gli orari di apertura saranno i seguenti: venerdì dalle 15 alle 23, sabato e domenica dalle 8.30 alle 24 e lunedì dalle 8.30 alle 15.

CENNI STORICI SULLA FIERA

La “Fiera di Lonigo” trae le sue antiche origini dalle tradizioni popolari e religiose del Basso Vicentino.
Essa, infatti, nasce storicamente il 25 marzo del 1486 e, secondo la storia che si tramanda, fu l’avventura di due ladri assassini che si nascosero nella Chiesetta di San Pietro, sita in frazione Pavarano (ora Madonna di Lonigo) e qui accadde il prodigio: uno dei due delinquenti sfregiò l’immagine della Madonna, la quale si riparò detta sinistra all’occhio ferito, mentre l’altra piegossi sulla ferita al petto.

Da questo fatto straordinario e prodigioso, la Chiesetta fu dedicata proprio alla Madonna dei Miracoli.

Il Papa Innocenzo VIII, con bolla nel 1487, fece edificare sul luogo il “Santuario dedicato alla Madonna dei Miracoli” che, per oltre tre secoli, per la fama del miracolo, fu frequentato dai fedeli, provenienti anche dai paesi lontani per venerare la Madonna.

È proprio dall’incontro dei numerosi fedeli che nasce la prima forma della “Fiera di Lonigo”.

Fu il Viceré d’Italia Eugenio Napoleone che il 18 Marzo 1806 investiva il Comune di Lonigo di portare nel recinto del castello l’annuale e rinomata Fiera detta della Madonna, località più sicura e comoda e che doveva contribuire al successo di una manifestazione che rese celebre Lonigo in Italia e in Europa, soprattutto per l’esposizione ed il commercio dei cavalli.

Lonigo, 13 marzo 2024

Comune di Lonigo Ufficio Stampa

ufficio.stampa@comunedilonigo.it

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Verified by MonsterInsights