Altri BassanoProvincia

Festival Musei Altovicentino 2023 in trasferta a Oliero di Valbrenta

L’avventura degli antichi mestieri – Musei in trasferta a Oliero di Valbrenta! – Festival Musei Altovicentino 2023

L’estate è la stagione, che invita a uscire di più, a essere più curiosi, a scoprire luoghi lontani da casa, ma anche a lasciarsi sorprendere da quelli più vicini.

E il Festival Musei Altovicentino

è l’occasione per farsi stupire dalle meraviglie dei musei in una giornata davvero speciale, che quest’anno sarà ospitata alle Grotte di Oliero.

Oliero, all’imbocco del suggestivo Canal di Brenta, con le sue grotte carsiche, è la meta ideale dove trascorrere una giornata fuori dall’ordinario.

Qui si può entrare in piena sicurezza su una barca nella grotta, da cui nasce il fiume Oliero, il fiume più corto d’Europa. Si può passeggiare lungo i sentieri del parco, che contorna queste cavità, ricco di alberi secolari e di scorci affascinanti, dedicato ad Alberto Parolini, illustre botanico dell’Ottocento, che proprio qui sviluppò il suo interesse per la natura.

Ma soprattutto sarà una ghiotta occasione per visitare il parco proprio nel giorno, in cui ospita il Festival Musei Altovicentino!

Il prossimo 10 settembre il Parco delle Grotte di Oliero

ospiterà 11 musei, che metteranno in mostra le loro collezioni e offriranno attività didattiche e ludiche per rispondere alle curiosità, di grandi e piccini, di apprendere tanti aspetti legati alle tradizioni e ai mestieri di un tempo.

Il filo conduttore sarà l’avventura, perché molti mestieri oggi scomparsi richiedevano ingegno, capacità e forza, che allo sguardo contemporaneo li fa apparire davvero rischiosi.

Primo tra tutti il lavoro dello zattiere, uno dei più avventurosi e pericolosi mestieri, reinterpretato oggi con facili discese in gommone per brevi tratti del Brenta, adatte a tutti. Ma un tempo, come si racconta all’interno del Museo Canal di Brenta a Valstagna, lo zattiere era colui che portava le merci prodotte sugli altipiani, che si affacciano sul Canal di Brenta, fino a Padova e poi a Venezia, formando con grossi tronchi delle zattere, che poi governava, assecondando la corrente e le rapide del fiume.

Non era mai da solo, era un lavoro di squadra molto pericoloso sia durante la navigazione sia quando dovevano far ritorno a casa a piedi: perché, vendute tutte le merci e ovviamente anche il legname che formava le zattere, con i soldi in tasca dovevano stare attenti ai banditi.

Ma non solo.

I vari laboratori, proposti dai musei presenti, offriranno l’occasione di simulare alcuni lavori ormai scomparsi come quello del minatore, del falegname, o singolari come quello dell’archeologo e dello scienziato. Sarà anche l’occasione per vedere dimostrazioni di antichi mestieri, come quella dell’intreccio della paglia, e aver modo di scoprire i segreti di una pratica antica, tutta naturale.

E l’avventura continua per le famiglie, i sigle e gli amici che vorranno arricchire la giornata con un’escursione davvero speciale.

Lo staff di Ivan Team, che cura la gestione delle grotte e dei musei di Valbrenta, in questa giornata amplia la sua offerta di servizi proponendo un’escursione guidata alla scoperta della storia e della natura del Canal di Brenta, con una passeggiata, che si snoda lungo l’Anello delle zattere, prevede la visita al Museo etnografico Canal di Brenta, per poi completare l’esperienza con la discesa in battello lungo il fiume.

Sono previsti due gruppi in partenza: uno alle 10 e l’altro alle 15.00 su prenotazione.

Per l’occasione l’ingresso ai Musei delle Cartiere e di Speleologia e Carsismo sarà gratuito.

Il Festival Musei Altovicentino

è una manifestazione annuale e itinerante, che vede protagonisti i musei della rete, ospitati nei diversi comuni che aderiscono al progetto di valorizzazione del patrimonio culturale.
Una giornata di incontro con il pubblico per far scoprire il patrimonio storico e culturale di un territorio ricco di risorse: incontri con gli esperti dei musei pronti a illustrare le collezioni, a rispondere alle curiosità, a far riscoprire antichi saperi, tradizioni, usi e costumi di chi ha abitato il Vicentino.

PROGRAMMA

  • Dalle 10.00 alle 17.00 – nel cortile delle Grotte – spazio ai musei: proposte di laboratori del fare e le dimostrazioni del come si fa.
  • Alle 10.00 e alle 15.00 partenza dell’escursione guidata con discesa in battello sul fiume Brenta! *Prenotazione obbligatoria

Laboratori del fare per bambini / ragazzi

  • Minatori: cacciatori di tesori del sottosuolo : attività e giochi per scoprire le ricchezze del sottosuolo (minerali, rocce, carbone) portate alla luce grazie al lavoro dei minatori (Museo Civico Dal Lago di Valdagno)
    • Traforando … : prova di manualità per utilizzare il seghetto da traforo, per i più audaci; e Gli omini del bosco : prova di creatività per realizzare personaggi di fantasia con tronchetti, cortecce, semi e altri materiali reperibili nei boschi (Museo Etnografico sulla Lavorazione del Legno di San Vito di Leguzzano)
    • La magia del filo di lana : ricordando la tradizione della pastorizia, diffusa tra pianura e collina, non può mancare la lavorazione della lana. Con l’utilizzo del telaio si realizzeranno simpatici oggetti da portare sempre con sé (Museo Diffuso Lusiana di Lusiana Conco)
    • Artisti per un giorno. Incisori di metalli: laboratorio di incisione su supporto di metallo, con realizzazione di laminette votive e monili ornamentali, adatto a tutti (Museo Archeologico dell’Alto Vicentino di Santorso)
    • Alla ricerca del tesoro : l’avventura questa volta ci porta a fare un viaggio nel tempo per andare insieme a caccia di magnifici tesori archeologici romani e della preistoria.  (Museo di Palazzo Fogazzaro di Schio)
    • Giochi tattili ed enigmistici : passatempi ormai in disuso ma affascinanti e soprattutto stimolanti, ci portano ad accettare la sfida di cruciverba, indovinelli, giochi di logica e altre attività che coinvolgono il senso del tatto (Museo Caselo dei Grotti di Tonezza del Cimone)
    • Gioco degli animali : gioco a quiz su alcuni reperti faunistici portati direttamente dal Museo e Lap-book Salamandra : laboratorio manuale di costruzione di un lap-book, con realizzazione di un proprio lap-book sulla Salamandra di Aurora da portarsi a casa come ricordo, adatto a tutti (Museo Naturalistico Asiago).
    • tanti altri che troverai descritti nel sito Musei Altovicentino sulla pagina dedicata a questo evento.

Laboratori dimostrativi del saper fare

• Le “trecciaiole” dell’Ecomuseo della Paglia di Crosara saranno presenti per dare una dimostrazione di come si intreccia la paglia di frumento e si realizza una sporta o un cappello, che vedrai prendere forma sotto ai tuoi occhi!

Escursione guidata – prenotazione obbligatoria (durata 2 ore circa)

Passeggiata “Anello delle zattere”, visita al Museo etnografico Canal di Brenta, la discesa in battello lungo il fiume
partenza primo gruppo ore 10.00, secondo gruppo ore 15.00
Iscrizioni: Ivan Team, e-mail info@ivanteam.com | tel. 0424 558250
Quota di iscrizione: € 10 a persona / ridotto € 5 fino a 17 anni
Direzione tecnica a cura di Valbrenta Viaggi.

Comunicato stampa del 30 agosto 2023

Fonte Ufficio Musei Altovicentino, Comune di Malo

Per informazioni

Sull’evento:
Ivana De Toni – Ufficio Musei Altovicentino
www.museialtovicentino.it

Sull’escursione:
Ivan Team
e-mail: info@ivanteam.com
www.ivanteam.com

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio