ProvinciaSandrigo

Comune di Sandrigo: la sicurezza del territorio è una priorità

All’aumentare di effrazioni, furti e violazioni l’Amministrazione del Comune di Sandrigo (VI) vuole rispondere dando priorità alla sicurezza del territorio, intensificando il confronto operativo con il Comando dei Carabinieri, la Polizia Municipale e i Consiglieri Comunali di maggioranza e minoranza. Solo unendo l’impegno di tutti sarà possibile dare una soluzione efficace. In questa prospettiva, all’unanimità è stato deciso di attivarsi con azioni condivise per una maggior tutela dei cittadini e del territorio.

Copertura della sicurezza

Ad oggi sono 56 le telecamere installate e attive, di cui tre varchi letture targhe. Imminente l’implementazione della dotazione con altri 12 punti di monitoraggio, di cui un altro varco lettura targhe. Questo intervento rappresenta il terzo investimento che il Comune ha dedicato alla sicurezza. Con il posizionamento, precedente, di nuove telecamere nei tre cimiteri, nelle frazioni di Ancignano e Lupia. Ma anche due nei pressi del palazzetto dello sport di via del Capitello e al Pala Zanella, in zona industriale e in piazza Marconi.

Gli orari dell’illuminazione pubblica – dotata quasi interamente di eco led e ripensata per una maggiore sostenibilità e per la riduzione dei consumi – saranno estesi fino all’una di notte per poi riprendere alle 5.30. Le tre piazze principali, fulcro delle attività commerciali e punto di ritrovo e socializzazione, rimarranno costantemente illuminate durante le ore notturne.  Inoltre, grazie all’ampliamento dell’organico e alla nuova organizzazione della Caserma dei Carabinieri, già dalle prossime settimane, saranno aumentate le ore di apertura al pubblico e intensificati i controlli.

Il commento del sindaco di Sandrigo, Marica Rigon

“È fondamentale la collaborazione di tutti, non solo ponendo la massima attenzione nelle case private e nelle strade ma segnalando prontamente ogni movimento sospetto per dar modo alle autorità di poter intervenire. Ad esempio annotare e segnalare la targa dei veicoli e i dettagli degli individui sospetti, è un concreto aiuto al lavoro delle forze dell’ordine. – Evidenzia il Sindaco di Sandrigo Marica Rigon –. In questi mesi sono state commesse effrazioni in Municipio, a Palazzo Marconi sede della Pro Loco e delle associazioni. Oltre che, in biblioteca e negli ambienti del Patronato Arena.

Recentemente ci sono stati altri danni al Pala Zanella, alla palestra della scuola secondaria dove sono stati scassinati anche i distributori automatici. E in modo ancor più intollerabile sono state commesse delle effrazioni nella scuola primaria e dell’infanzia di Sandrigo e in quella di Lupia. Dove è stato rubato anche il furgone che portava i pasti ai bambini. Una lunga lista ma grazie ad alcune segnalazioni, al vaglio delle riprese delle videocamere del circuito di videosorveglianza e alla collaborazione di alcuni cittadini, si è potuto dare degli strumenti concreti alle autorità competenti per procedere con le indagini arrivando già a un arresto e a un fermo.

Incontri con la cittadinanza

Già nelle scorse settimane l’Amministrazione aveva organizzato un primo incontro dedicato a tutta la cittadinanza, molto partecipato. Incontro tenuto dal Comandante della stazione dei Carabinieri di Sandrigo, dal titolo “Reati predatori e sicurezza dei cittadini”, per informare e dare a tutti le indicazioni utili per affrontare il fenomeno. Ora, d’intesa con il gruppo di minoranza, si ripeterà mercoledì 29 novembre al Teatro Arena di Sandrigo.

L’evento, aperto ovviamente a tutta la cittadinanza vedrà coinvolta l’Arma dei Carabinieri e la Polizia Locale. Sarà organizzato con la collaborazione dell’Istituto scolastico e delle associazioni operanti sul territorio. L’intento di dare suggerimenti pratici per affrontare il problema con maggiore consapevolezza non abbassando la guardia.

sicurezza Sandrigo

Sandrigo (VI), 10 novembre 2023

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Sandrigo (VI)

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio