BassanoProvincia

Bassano: esercitazioni di Protezione civile per giovani radioamatori

Esercitazioni di Protezione civile a Bassano per giovani radioamatori provenienti da tutta Europa

L’Amministrazione comunale di Bassano del Grappa ha accolto venerdì scorso in città un gruppo di giovani radioamatori impegnati nel progetto L.E.A.P. – Life on Earth and risk Prevention – ideato dalla sezione E.R.A. (European Radioamateurs Association) di Bassano del Grappa insieme all’associazione “Amici del Villaggio” di Rosà e alla Protezione civile di Marostica.

L’iniziativa,

che rientra nelle iniziative del Corpo Europeo di Solidarietà ESC, in parte finanziate dall’Unione Europea, prevede la formazione e lo svolgimento di attività propedeutiche alla Protezione Civile, nei diversi aspetti dell’istituzione, da parte di 15 giovani di età compresa da 18 a 30 anni, provenienti da diversi paesi europei e con la voglia di mettersi in gioco.

“La nostra organizzazione

– spiega Diego Cavalli, presidente di E.R.A. Bassano del Grappa – si è occupata del settore radio-comunicazioni con una serie di eventi esercitativi che si sono conclusi con l’uscita nel centro storico di Bassano del Grappa.

In questa occasione i giovani sono stati messi alla prova nelle attività di raccolta informazioni presso la popolazione.

Interagendo con i cittadini al fine del raggiungimento delle destinazioni assegnate e, comunicando anche via radio, ricevendo messaggi “da interpretare” trasmessi dalla centrale operativa, allestita in modo portatile in piazza Garibaldi.

Tutte le comunicazioni,

anche quelle con i cittadini, sono state effettuate in lingua inglese.

A tal proposito mi sento di dire che Bassano si è dimostrata davvero cosmopolita e ricca di tante persone disponibili”.

Ad accogliere i ragazzi in piazza Garibaldi è stato l’assessore alle Politiche Giovanili, Mariano Scotton:

“Abbiamo dato il benvenuto – racconta – a ragazze e ragazzi provenienti da Italia, Spagna, Portogallo, Grecia, Polonia, Ucraina, Croazia, Romania e Slovacchia.

È stata una grande opportunità

per far conoscere la nostra città a giovani curiosi e interessati, grazie a percorsi studiati al fine di consentire un’ampia panoramica dei luoghi più belli di Bassano.

L’attività è stata davvero entusiasmante per questi giovani, molti dei quali sono tornati in città anche il giorno seguente per trascorrere la loro giornata libera prima della ripartenza.

Auspichiamo che anche questa iniziativa possa diventare un appuntamento annuale fisso per la nostra città”.

Bassano del Grappa, 4 settembre 2023

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio