AtleticaCassola

Cassola: la grande atletica senza barriere

Rigali e Vallortigara, atletica mondiale nella “due giorni” di Cassola – Torna a Cassola la grande atletica senza barriere, con testimonial azzurri di grande spessore – Con loro anche Strati, Bertoli, Mencoboni, Zeni

Pronta a scattare la “due giorni” di Cassola.Cassola

Allo stadio comunale il 9 e il 10 settembre ’23 vi saranno

  • la 5° edizione del Serenissima Para Athletics Meeting
  • il Mennea Day Veneto 2023, con organizzazione della società di casa GS Marconi (Fidal) e del club Veneto Special Sport, aderente alla Fispes.

Lo stadio di Cassola si conferma punto d’incontro per promuovere l’atletica “senza barriere” e anche quest’anno vi saranno ospiti di primo piano a sostenere le iniziative e a incontrare i giovani atleti e gli atleti paralimpici protagonisti sulla pista e sulle pedane.

Testimonial delle due giornate sdaranno due azzurri doc, Roberto Rigali (Bergamo Stars Atletica), protagonista della staffetta nazionale che, insieme a Jacobs, Patta e Tortu, ha conquistato l’argento ai mondiali di Budapest a fine agosto, e Elena Vallortigara (Carabinieri), bronzo nel salto in alto ai mondiali di Eugene l’anno scorso.

Del mondo paralimpico Fispes

sono espressione, graditi ritorni a Cassola, Carlotta Bertoli (Veneto Special Sport) ipovedente, campionessa mondiale U20 della velocità nel 2019, quindi la pesarese Chicca Mencoboni, ipovedente, attiva con la sua guida nella corsa, nel salto in lungo e nel salto in alto, e l’italo svizzera di Lugano Chiara Zeni, pluridetentrice di record italiani europei e mondiali nella velocità delle categorie degli atleti con sindrome di down della federazione Fisdir.

Invitata d’obbligo Manuela Levorato, dopo oltre 20 anni detentrice ancora del record italiano della velocità donne sui 100 metri, che è stata più volte a Cassola e ha spiegato che cercherà di esserci anche stavolta.

Ad accogliere e affiancare questi atleti vi sarà l’azzurra di casa Laura Strati, più volte campionessa italiana e in nazionale a 2 mondiali e 5 europei.

Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato

  • Nicolò Toscano, della giunta veneta del Cip, Comitato Italiano paralimpico,
  • il presidente regionale di Fidal Francesco Uguagliati,
  • l’assessore allo sport del Comune di Cassola Marta Orlando Favaro,

oltre agli organizzatori dell’evento,

  • Claudio Strati del GS Marconi Cassola,
  • Fernando De Pieri di Veneto Special Sport,
  • Raffaele Sartorato responsabile tecnico della manifestazione paralimpica e in rappresentanza del Centro Nazionale Libertas.

«Dalla prima edizione del Meeting,

nel nostro Comune è cresciuto molto il movimento paralimpico e, con esso, anche la sensibilità della cittadinanza sull’importanza dello sport come strumento di inclusione – ha detto l’assessore allo sport del Comune di Cassola Marta Orlando Favaro -.

Anche a livello internazionale, le cose stanno cambiando: oggi infatti sono sempre più numerose le Federazioni che integrano nei loro campionati mondiali gare adattate per atleti con disabilità e questo è sicuramente un passo in avanti verso la piena “normalizzazione” della pratica sportiva inclusiva, che va intesa come occasione, per tutti, di superare i propri limiti. Nel nostro comune si stanno facendo passi in avanti nell’atletica ma anche in altre discipline».

Francesco Uguagliati,

presidente regionale di Fidal Veneto, ha sottolineato che, come a Cassola, vede aumentare gli inserimenti di gare paralimpiche negli appuntamenti di atletica. Ne servirebbero di più, ha aggiunto, in una logica di sport paritario cioè secondo la linea guida dettata dal Serenissima Meeting.

Nicolò Toscano,

della giunta Veneta del Comitato Italiano Paralimpico, e atleta paralimpico del rugby, intervenuto anche a nome del presidente Ruggero Vilnai, ha sottolineato che gli sforzi per ampliare la platea dello sport paralimpico si stanno facendo, cercando di stimolare le rispettive federazioni.

Lo sport della disabilità cresce, ma meno che negli altri Paesi europei, ha osservato il moderatore Claudio Strati, presidente del GS Marconi, citando i dati di una ricerca universitaria effettuata in sede di laurea da Francesca Cipelli, azzurra paralimpica “amica” di Cassola, in questo periodo in viaggio in Australia. Per Fernando De Pieri di Veneto Special Sport è opportuno che le federazioni sviluppino una maggiore attività per promuovere queste attività inclusive e socio sportive.

E’ stata anche l’occasione per ricordare

che la mostra “La bellezza dei nostri sogni”, dedicata agli atleti paralimpici, che un anno fa venne esposta a Cassola, e che sta girando il Veneto, ora diventa anche digitale, e potrà essere utilizzata e fruita da tutti, in occasione di eventi e iniziative per informazione e sensibilizzazione su sport e disabilità.

L’idea è nata dopo la tappa di Cassola nel 2022, che ha visto, in concomitanza del Serenissima Para Athletics Meeting, l’apertura dell’esposizione e un convegno sugli sport paralimpici con la partecipazione dell’assessora regionale Manuela Lanzarin, degli amministratori locali, di atleti azzurri come Dallavalle, Fantini, Strati e azzurri paralimpici come Rosada, Zeni, Mencoboni, Dal Pastro, e personalità del mondo sportivo e paralimpico.

Il video viene messo online in concomitanza con gli eventi di Cassola del 9 e 10 settembre 2023, a cura del club di casa di atletica leggera, il Gruppo Sportivo Marconi, nel sito web “atleticassola.com” e nel canale Youtube “atleticassola”.

A disposizione di tutti coloro che intendono organizzare incontri ed eventi su sport e disabilità. Durante l’incontro è stata proiettata un’anteprima delle versione integrale, con oltre 100 foto, che sarà online a partire dal 9/9/23.

Infine Strati ha presentato

un nugolo di atleti marconiani, partecipanti con la loro maglia grigioarancio, ricordando la recente trasferta estiva a Foligno dove, ai campionati italiani Libertas, il GS Marconi ha colto il secondo posto nazionale sia nel settore giovanile, sia nel settore assoluto, sia nella classifica finale maschi e femmine di tutte le categorie.

Tra i ragazzi presenti i due campioni italiani Allievi,

  • Andrea Fiorese (salto in lungo)
  • Alberto Baron (staffetta 4×400),

e le Ragazze della 4×100 che hanno conquistato il bronzo,

Maddalena Fabris, Vera Carlesso, Veronica Orso insieme a Annalina Esposito, non presente al Glamour perché in vacanza.

Da loro sono venuti simpatici commenti sulla trasferta umbra, una spedizione “marconiana” di quasi centro persone con 75 atleti più tecnici e accompagnatori, che ha funzionato come un raduno sociale affiatato tra ragazzi di diverse età. Ed è stata ricordata la gara di lungo vinta da Fiorese, effettuata alle 22 di sera, vivacizzata da un gruppo di amici rimasti a fare il tifo.

In entrambe le giornate

del week end cassolese saranno all’opera giurie regionali e i cronometristi della Ficr, con la Federazione Italiana Cronometristi di Vicenza. Sabato 9 settembre 5° Serenissima Para Athletics Meeting con gare giovanili per atleti Fidal e gare con atleti delle federazioni Fispes e Fisdir.

Domenica 10 settembre il bis con il Mennea Day

e i 200 metri per tutti nel ricordo del grande campione Pietro Mennea e del suo record mondiale e tuttora europeo sui 200.

Record stabilito 44 anni fa nel 1919 a Città del Messico.

Durante il Mennea Day ci sarà posto per un raduno di atleti Esordienti, i più piccoli, con attività ludico motorie e staffettine 4×50.

Video di presentazione degli eventi https://youtu.be/0gnAMyia0aQ

Video di presentazione della mostra “La bellezza dei nostri sogni” https://youtu.be/D9nawoQ2M2Q

Fonte Ufficio Stampa Comune di Cassola

Cassola

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio
Verified by MonsterInsights