Provincia

Associazione Diakonia onlus: per la terza volta dall’UNHCR il logo “We Welcome”

Riconosciuto l’impegno del servizio “Tirocini e lavoro”, che nel 2022 ha accompagnato 166 persone richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale e temporanea – L’Associazione Diakonia onlus premiata per la terza volta dall’UNHCR con il logo “We Welcome”

L’UNHCR assegna per la terza volta

il logo “We Welcome” all’Associazione Diakonia onlus, ente gestore dei servizi-segno di Caritas Diocesana Vicentina, quale riconoscimento per l’impegno dimostrato nel 2022, attraverso il servizio “Tirocini e lavoro”, a favore dell’inserimento lavorativo di persone richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale e temporanea.

La premiazione a Roma, nella sede di Confindustria.

Oltre al logo a Diakonia, l’UNHCR ha conferito il premio “Welcome. Working for Refugee Integration” a due aziende che hanno inserito nel loro organico persone accompagnate dal servizio “Tirocini e lavoro”: si tratta di

  • Animisteria Vicentina di Bolzano Vicentino, rappresentata a Roma dall’amministratore Massimiliano Fattori, Carpenteria Industriale di Brendola, che non era presente nella capitale e riceverà il riconoscimento a domicilio.

“La collaborazione

che si è sviluppata tra Diakonia e le aziende del territorio – spiega il referente del servizio “Tirocini e lavoro”, Stefano Comparin – va nella direzione di una corporate partnership sempre più efficace, grazie al quale i rifugiati e richiedenti asilo possono svolgere un percorso di inclusione lavorativa.

Nella maggior parte dei casi, al termine di tale percorso sottoscrivono un contratto di lavoro con le aziende ospitanti che, in tal modo, trovano risposte alla necessità di manodopera e beneficiano, come gli stessi lavoratori richiedenti asilo e rifugiati, delle attività di mediazione, di supporto alle pratiche burocratiche e di monitoraggio costante da parte del servizio ‘Tirocini e lavoro’”.

Nel 2022 “Tirocini e lavoro”,

che è accreditato per i Servizi al Lavoro presso la Regione del Veneto, ha incontrato e accompagnato 166 persone richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale e temporanea attraverso varie azioni, che vanno dall’orientamento al lavoro all’attivazione di tirocini, dallo sportello itinerante alle attività di supporto burocratico a favore delle aziende e dei lavoratori.

Sempre nel 2022, le due aziende premiate hanno complessivamente assunto 8 persone e attivato un tirocinio.

“È molto importante per noi il riconoscimento, che arriva per la terza vota da parte dell’UNCHR,   dell’attribuzione del logo ‘We Welcome’ –  commenta la presidente dell’Associazione Diakonia onlus, Maria Cecilia Pegoraro.

Importante perché  conferma l’apprezzamento

per il nostro servizio ‘Tirocini e lavoro’, che  ha dimostrato in questi anni la possibilità concreta di far incontrare l’esigenza di inserimento lavorativo e sociale di persone altrimenti facilmente escluse dal mercato del lavoro con l’esigenza, da parte delle aziende del territorio, di manodopera  formata.

La capacità di formare e, soprattutto, di accompagnare le persone nella loro entrata nel mondo del lavoro è il principale motivo dell’efficacia del percorso di inclusione sociale curato dal nostro servizio”.

“È un premio che va condiviso con tutta l’équipe multidisciplinare di Caritas Diocesana Vicentina – afferma il direttore don Enrico Pajarin –.

È infatti attraverso la collaborazione e le segnalazioni dei i vari servizi e delle Caritas parrocchiali che vengono intercettati i beneficiari dei progetti di inclusione socio-lavorativa. Un grande lavoro di squadra che sta dando ottimi frutti”.

Vicenza, 4 luglio 2023

 Fonte Ufficio stampa Caritas Diocesana Vicentina – Guido Gasparin

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio