Provincia

Alto Vicentino Ambiente: torna il “Premio tesi di laurea”

3.000 euro di montepremi dedicato agli studenti di tutta Italia – Alto Vicentino Ambiente: torna il “Premio tesi di laurea”

C’è tempo fino al 30 giugno 2023

per partecipare al concorso nazionale “Premio tesi di laurea sui modelli innovativi di gestione dei rifiuti” promosso da Alto Vicentino Ambiente (AVA) e giunto alla quinta edizione.

“Siamo da sempre vicini al mondo dei giovani e lo confermiamo con questa quinta edizione dedicata al mondo universitario – spiega la componente del CdA di Alto Vicentino Ambiente Alessia Lazzaretto –.

Il futuro, che vuol dire anche cura del territorio e gestione capillare dei rifiuti, è sempre più di queste giovani generazioni che stanno portando nel mondo un’attenzione speciale verso i temi ambientali. Siamo felici quindi non solo di accogliere le loro idee e soluzioni, ricevendo e leggendo le loro tesi di laurea, ma anche di premiare quelle che sono più coerenti con gli scopi dell’azienda partecipata che rappresentiamo”

Le tesi che verranno prese in considerazione sono quelle legate alla gestione innovativa dei rifiuti in rapporto alle nuove tecnologie, ai materiali riciclabili, ai trattamenti dei rifiuti, alla valorizzazione del rifiuto nella produzione di energia, a nuove forme di gestione ed efficientamento del servizio di raccolta e ai sistemi di partnership per la riduzione dei rifiuti.

Il montepremi dedicato alle migliori tesi nazionali sulla gestione innovativa dei rifiuti si conferma essere di 3.000 euro, ovvero 1.500 per la prima classificata, 1.000 per la seconda e 500 per la terza.

“Le tesi verranno giudicate da un Comitato

di cui faranno parte tecnici esperti di Alto Vicentino Ambiente ma anche componenti esterni all’azienda i quali, anche quest’anno, saranno docenti universitari – continua Lazzaretto -.

Si valuterà la coerenza tra il campo tematico previsto nel bando e l’argomento della tesi di laurea oltre che, ovviamente, la qualità dei contenuti nel lavoro presentato”.

Le tesi magistrali ammesse sono quelle discusse tra gennaio 2021 e giugno 2023 e saranno valutate sulla base di quattro criteri: innovatività della proposta; applicabilità della proposta per l’attività di AVA e i Comuni del territorio; impatto ambientale; risultati conseguibili dall’applicazione della proposta.

Il bando e le modalità di partecipazione sono disponibili su https://altovicentinoambiente.it/premio-tesi-di-laurea/

“Questo progetto – conclude Lazzaretto – si aggiunge ai numerosi che AVA ha in essere con il mondo accademico, sia in termini di efficienza tecnologica ed energetica degli impianti, oltre che al consueto monitoraggio delle emissioni che svolgiamo con docenti e ricercatori del Politecnico di Milano.

Inoltre, AVA è costantemente alla ricerca di idee e soluzioni innovative, oltre che essere aperta a collaborazioni con le università italiane ed estere per studi e ricerche scientifiche, anche per entrare in contatto, sempre più, con i migliori talenti del paese”.

Schio, 14 giugno 2023

Fonte Simone Sinico Confindustria Vicenza

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio