ProvinciaSchio

Alex Cioni (Fratelli d’Italia): termovalorizzatore e ferrovia Schio Vicenza

No alla chiusura della seconda linea dell’impianto di termovalorizzazione dei rifiuti di Cà Capretta, sì a lavorare per il mantenimento della stazione dei treni in via Baccarini. Il capogruppo di SchioCittà Capoluogo e dirigente provinciale di Fratelli d’Italia Alex Cioni, ha spiegato che “i due temi vanno esaminati con senso di responsabilità”. “E’ vero che siamo in campagna elettorale, ma una  politica seria non si fa sedurre dalla demagogia di cui il civismo scledense è tutt’altro che immune”.

Sulla proposta

di spegnimento della seconda linea richiesta nell’istanza di iniziativa popolare presentata dalla dottoressa Laura Rossi,  Cioni ha ribadito che “l’obiettivo strategico nel medio lungo periodo è di non avere più discariche né possibilmente gli inceneritori. Per  raggiungere questo orizzonte serve però una condivisione sovra comunale e una programmazione che detti delle linee guida politiche ben calibrate sulla gestione dei rifiuti senza farsi attrarre dall’ideologismo radicale ambientalista. Linee guida che in buona sostanza sono trascritte nel Piano di gestione dei rifiuti regionale. In base alle attuali norme vigenti ritengo poco serio impegnarsi con i cittadini sulla riduzione del tonnellaggio da conferire al termovalorizzatore.

Chi lo fa omette di dire che la riduzione di 20 mila tonnellate su 84 mila, avrebbe un’incidenza in termini ambientali quasi del tutto irrilevante, comportando invece problemi al Piano di gestione dei rifiuti regionale che –sottolinea l’esponente di Fratelli d’Italia- non prevede alcun ampliamento dell’impianto di Schio, ma garantisce invece un fondo che sulla raccolta differenziata andrà a premiare i Consigli di Bacino virtuosi o come forma di compensazione per quei territori che ospitano impianti attivi come nel caso di Schio”.

Cioni ha votato a favore

invece alla mozione del centro sinistra sulla ferrovia. Il testo, approvato a sorpresa anche dalla maggioranza, impegna l’Amministrazione comunale a lavorare per il superamento del passaggio a livello di  via dell’Industria con il mantenimento della stazione in centro. “A differenza della maggioranza, non abbiamo mai avuto dubbi che l’obiettivo da raggiungere sia di mantenere la stazione in via Baccarini, pur tuttavia  mi spiace rilevare che a tutt’oggi rimane inevasa la mia richiesta di avere un confronto in aula con i tecnici di RFI sui progetti che interessano il passaggio a livello e l’elettrificazione dei binari dell’intera tratta”.

(sintesi intervento in aula del consigliere comunale Alex Cioni)

Fratelli d’Italia Schio – AltoVicentino

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio