Altri BassanoProvincia

ACLI di Mussolente e Casoni: anziani al centro del dibattito

Martedì 18 giugno alle 20.30 all’Oratorio San Michele Arcangelo a Mussolente – ACLI di Mussolente e Casoni

“Per una comunità a misura di anziani”

Il tema dell’incontro promosso dai CIRCOLI ACLI aps di Mussolente e di Casoni, in collaborazione con le ACLI di Vicenza aps e l’Associazione Fap Acli della provincia di Vicenza il prossimo martedì 18 giugno alle 20.30 nella Sala polifunzionale “Paolo Biagioni” dell’Oratorio San Michele Arcangelo in Via Roma, 14 a Mussolente (Vi). Relatori della serata saranno il segretario provinciale dell’Associazione Fap Acli della provincia di Vicenza, Andrea Luzi, ed il consigliere provinciale delle ACLI di Vicenza aps, Massimo Zilio.

Andrea LuziACLI di Mussolente e Casoni

“L’iniziativa rientra nell’ambito dell’impegno assunto da tempo dall’Associazione – spiega il segretario provinciale dell’Associazione Fap Acli della provincia di Vicenza, Andrea Luzi – per la promozione della cultura dell’invecchiamento attivo ed al contempo per la difesa delle persone anziane fragili, con uno sguardo attento sull’azione delle istituzioni”.

L’impegno dei caregiver familiari si fonda sull’amore per i propri cari, ma molto spesso porta con sé tante rinunce. Il fenomeno oggi riguarda soprattutto le donne ma sono moltissimi anche i giovani, che scontano gravi conseguenze in termini di inclusione, opportunità formative e lavorative. Per affrontare queste sfide è necessario un cambiamento culturale che porti anzitutto alla condivisione dei carichi di cura.

“Ogni azione che porti a dare reale supporto e inclusione, ogni intervento o sperimentazione che porti a produrre buone pratiche è importante. Ma non basta.

Non si tratta, infatti, solo di fare delle buone azioni o un buon progetto – conclude il segretario Luzi – si tratta di cambiare sguardo verso la società che, sempre più in questi decenni, ha teso a valorizzare l’individuo in sé e per sé, oscurando coscientemente la fragilità dell’essere umano e il suo bisogno intrinseco di relazioni, di reciproco riconoscimento e supporto”.

Vicenza, 15 giugno 2024

Matteo Crestani Giornalista

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio