ProvinciaThiene

Thiene, fa discutere la “grande moschea”

“Una moschea dalle dimensioni paragonabili ad un centro commerciale. Questo non è un progetto per Thiene, ma è un luogo che ospiterà persone da tutto il Veneto e non solo”.

Anche il movimento Ordine sociale Alto vicentino porta l’attenzione sulla costruzione, contestata, di una grande moschea a Thiene. Lo fa attraverso il suo portavoce, Enrico Santini, con parole a questo che, sotto certi aspetti, potrebbero avere l’effetto di benzina gettata sul fuoco.

Ordine sociale Alto vicentino

sta anche facendo circolare da alcuni giorni un volantino, nel thienese, nel quale spiega le proprie ragioni. “Il pericolo – sottolinea in una nota Santini – è che questa moschea non sia un semplice luogo di culto ma qualcosa di ben diverso. I residenti hanno difficoltà e paura a circolare nei pressi della Moschea. Vi sono serate in cui l’afflusso di persone è impressionante”. Ci chiediamo: come è stato possibile?”

“Perché l’amministrazione comunale di Thiene – conclude –  ha fatto orecchie da mercante nonostante le segnalazioni dei cittadini? Questa sarebbe l’amministrazione che ti ascolta? Ribadiamo la propria contrarietà a questa mega struttura e ne chiediamo quanto meno il ridimensionamento.

Per di più, l’amministrazione in carica ha dimostrato, se ve ne fosse ancora stato bisogno, il totale menefreghismo verso la propria città e cittadini. Stiamo valutando la fattibilità per una grande manifestazione di protesta”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio