ProvinciaRecoaro Terme

Recoaro Terme: Accademia Olimpica e Viacqua, impegno condiviso

A Recoaro Terme una mattinata di lavori dedicata all’importante materia – Accademia Olimpica e Viacqua: impegno condiviso per un salto culturale nel nostro approccio alla risorsa idrica

Uno studio ad hoc voluto da Accademia Olimpica e Viacqua Società Benefit.  Lo studio curato dall’Università di Padova ha mosso i primi passi oggi a Recoaro Terme nel corso di un seminario dal titolo

“Impronta idrica: strategie per la sua riduzione”

organizzata con il patrocinio del Comune dalle due istituzioni, che di recente hanno firmato un protocollo d’intesa, e moderata dal giornalista Piero Erle.

Recoaro Terme

L’incontro a Recoaro  – che ha visto gli interventi tra gli altri dei presidenti della prestigiosa Istituzione culturale Giovanni Luigi Fontana, e del gestore del servizio idrico integrato vicentino, Giuseppe Castaman. Oltre a un saluto del sindaco Armando Cunegato – ha offerto un concreto approfondimento sull’impronta idrica, spiegata nelle sue linee generali, descritta nelle sue articolazioni per singoli settori e analizzata con particolare riferimento al territorio provinciale.

Con una media pro capite di 543 litri d’acqua consumati direttamente e indirettamente in Italia, il nostro Paese si posiziona nettamente al di sopra della media europea, che si attesta sui 120 litri al giorno per abitante. Da qui la necessità di utilizzare strategie efficaci e praticabili per ridurre questi valori. Partendo dai piccoli gesti quotidiani di ciascuno fino ad arrivare alle grandi applicazioni nei vari comparti economici.

Un inquadramento complessivo sull’impronta idrica è stato fornito da Alessandro Manzardo dell’Università di Padova. Massimo esperto della materia a livello nazionale, e, attive nello stesso ateneo, da Giulia Passadore e Carolina Bonardi Pellizzari, che ha presentato uno studio condotto dall’accademica olimpica e docente Mara Thiene.Recoaro Terme: Accademia Olimpica e Viacqua, impegno condiviso

Viacqua

Sulle possibili strategie per la riduzione dell’impronta si sono invece confrontati

  • il direttore di Viacqua Alberto Piccoli, con un focus sulla gestione del servizio idrico integrato,
  • Vittorio Margoni di Confindustria Vicenza, che ha concentrato il suo intervento sui sistemi industriali,
  • Lorenzo Furlan di Veneto Agricoltura, con un approfondimento sui sistemi agricoli.

Le conclusioni della mattinata sono state affidate a Paolo Gurisatti, direttore di IPA Alto Vicentino.

Recoaro Terme: Accademia Olimpica e Viacqua, impegno condivisoL’apporto multidisciplinare offerto dai relatori ha confermato la necessità di un cambiamento profondo da realizzarsi coordinando politica, settori economici, ricerca, mondo della cultura e società civile, in un’ottica che punti prima di tutto a un uso “migliore” della risorsa idrica. In questo, è stato ribadito, il Vicentino può proporsi come esempio virtuoso. Anche sul versante assolutamente essenziale del salto culturale necessario per diffondere un nuovo approccio all’uso dell’acqua.

Proprio in questo senso assume un notevole valore l’accordo recentemente concluso tra Accademia e Viacqua, volto principalmente a promuovere un salto culturale in materia e a consolidare un rinnovato patrimonio di conoscenze sul tema.

Accademia Olimpica   
Coordinamento e Relazioni esterne
Alessandra Agosti

www.accademiaolimpica.it
FB_ @accademiaolimpica.it
YT_ Accademia Olimpica

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio