Provincia

Progetto Scuola di Fidas Vicenza

La referente del Progetto Scuola di Fidas Vicenza, Luisa Segato: “la collaborazione del territorio e delle maestre fondamentale per dar vita a straordinarie opere per promuovere il dono del sangue”

I lavori degli studenti di Altavilla Vicentina e Montecchio Maggiore per il dono del sangue

Il dono si trasforma in gioia,sorriso e vita.

Proprio con questo spirito Fidas ha proposto il concorso “A Scuola di Dono”, che ha visto impegnati studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Altavilla Vicentina, Dueville e Montecchio Maggiore.

Nei giorni scorsi sono stati premiati i partecipanti delle scuole in corsa, alla presenza delle insegnanti coordinatrici dell’attività, dei sindaci e dei referenti del Progetto di Fidas Vicenza.

“È stata una bella opportunità per i Gruppi Fidas del territorio – spiega la referente del Progetto Scuola di Fidas Vicenza, Luisa Segato –

Questo per aver coinvolto i più giovani a prendere atto della realtà e dell’importanza del dono in ogni sua forma, stimolando la curiosità per le attività che svolgono i donatori e stabilendo un contatto tra dirigenti scolastici e Gruppi locali.

Molte sono le attività che Fidas Vicenza svolge nelle scuole. I più piccoli, non avendo filtri o pregiudizi, trovano il dono del sangue come naturale atto d’amore verso il prossimo”.

Ogni lavoro ricevuto,

altamente apprezzato e gradito, è stato valutato da una commissione imparziale riunitasi ad inizio marzo.

Tutti i lavori sono risultati meritevoli soddisfando le richieste dei temi.

Difficile dover stabilire un vincitore, poiché parificare poesie a filmati o disegni non è stato semplice.

Per quanto concerne le Scuole primarie, al primo e secondo posto si sono classificate

  • la 5a C (libro) e la 5 a (piantina) della Scuola Anna Frank di Altavilla Vicentina
  • al terzo posto la 2a C del Don Milani di Montecchio Maggiore con un video con esperienze e musica.

Per le Scuole secondarie, invece, al primo e secondo posto si sono classificate la 1a D (filmato) e la 1a F (filmato) della Scuola Roncalli di Dueville, mentre al terzo posto la 1a B (libro) di Altavilla Vicentina.

Ad Altavilla Vicentina la premiazione

è avvenuta alla presenza del sindaco Carlo Dalla Pozza, del dirigente scolastico prof.ssa Cinzia Masella, nonché del presidente del Gruppo Fidas di Altavilla Vicentina, Michele Chichierchia e dei referenti del progetto “A Scuola di Dono”, Luisa Segato e Luca Passuello.

Analoga presenza anche a Montecchio Maggiore,

con il sindaco Gianfranco Trapula e l’assessore alla Scuola Maria Paola Stocchero, dove la maestra Catia Gobbetti, emozionata, ha commentato:

“Il concorso a scuola di dono è stato per noi maestre uno strumento per avvicinare i bambini, anche se piccoli, ad una realtà così importante della nostra società.

Attraverso questo percorso i bambini hanno imparato che c’è un dono grande e speciale che tutti noi abbiamo, che tutti noi possiamo donare e ricevere.

Un dono a costo zero, un dono che va bene per tutti, grandi e piccoli, un dono che non si rompe, che non scade, che non si perde, e che come un gioiello prezioso, sarà per sempre”.

Alle scuole partecipanti all’iniziativa, che è stata possibile anche grazie al prezioso contributo delle famiglie nel coinvolgimento dei ragazzi.

Fidas Vicenza ha donato delle preziose torrette portagel, fondamentali per contribuire al contrasto del Coronavirus.

Tutti i lavori realizzati sono e saranno visibili nei Social di Fidas Vicenza e verranno utilizzati per la propaganda del dono del sangue.

Progetto Scuola

Montecchio Maggiore

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio