ProvinciaValdagno

Ponte del Maglio: restituito alla città di Valdagno più sicuro e funzionale

Valdagno: riaperto al transito il ponte del Maglio: il collegamento ora è più sicuro e funzionale

Conclusi i lavori e le ultime pratiche relative al collaudo, ha riaperto al transito il ponte del Maglio. Il manufatto è stato sottoposto a un importante intervento di restauro architettonico, miglioramento sismico e messa in sicurezza grazie a un investimento di 760mila euro di cui 700mila finanziati con i fondi del PNRR. 

Il Sindaco Acerbi ringrazia cittadini

Da oggi possiamo contare su un ponte più moderno e più sicuro – ha sottolineato il sindaco Giancarlo Acerbi -. Ringraziamo i cittadini che hanno sopportato i disagi per la chiusura al transito di questi mesi. Abbiamo colto l’opportunità davvero unica che è arrivata con i fondi del PNRR per realizzare un intervento necessario, ma che sarebbe stato difficile, se non impossibile, compiere con le sole risorse del Comune senza tagliare servizi o altre opere attese dalla comunità. La capacità di farci trovare pronti con il progetto ci ha consentito invece di sistemare un’infrastruttura garantendone sicurezza e funzionalità per il futuro“.

Assessore Granello: ora tocca a San Quirico

Completiamo un altro passo nel piano di sistemazione e messa in sicurezza dei ponti della città. Adesso l’obiettivo è di intervenire su quello di San Quirico – ha aggiunto l’assessore Federico Granello -. Dopo la realizzazione del nuovo parcheggio a servizio del centro del Maglio, continuano intanto i lavori per la realizzazione dei percorsi pedonali che porteranno maggiore sicurezza anche lungo la provinciale”.

Lavori di restauro al ponte del Maglio: ecco cosa è stato fatto

Il ponte del Maglio evidenziava infatti un diffuso stato di degrado. In particolare per tutte le porzioni più esposte agli agenti atmosferici come travi e pilastri di bordo. Così come le porzioni laterali dell’arco e porzioni a sbalzo della soletta costituite da elementi metallici. Gli interventi hanno riguardato quindi un generale ripristino delle parti ammalorate dell’impalcato e delle sottostrutture. Nonché un incremento della resistenza dei singoli elementi strutturali in relazione alle specifiche esigenze del ponte, attraverso la realizzazione di armature integrative e fasciature in fibre di carbonio. Si è proceduto inoltre al rifacimento integrale, previa demolizione e asportazione, della soletta con sbalzi in allargamento. Questo ha consentito di ampliare i marciapiedi che, rialzati rispetto alla carreggiata stradale, garantiranno una maggiore sicurezza a chi attraversa il ponte. Nell’ambito dell’intervento è stato inoltre sistemato e migliorato il sistema di sottoservizi che trova sostegno nel ponte. 

Comunicato stampa del 5 aprile 2024

Fonte: Comune di Valdagno (VI) – Ufficio Stampa

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio