Provincia

Ottobre mese della vista: controlli gratuiti in molti centri ottici

L’iniziativa Ottobre mese della vista è a cura di Federottica-Confcommercio. Il presidente provinciale Alessandro Soprana: “Importante sottoporsi periodicamente a un controllo visivo”

Vederci bene è importante e farlo avendo la giusta attenzione al proprio benessere visivo è fondamentale. Questo concetto è alla base dell’iniziativa “Ottobre mese della Vista 2023. Sei sicuro di avere la giusta correzione?”, la tradizionale campagna promossa dal Federottica-Confcommercio e dell’Albo degli ottici Optometristi. Anche in provincia di Vicenza sono una quarantina i centri ottici che fino al 31 ottobre offrono un controllo gratuito dell’efficienza visiva: un’opportunità e un servizio ai cittadini per spiegare l’importanza della giusta correzione e del miglior benessere della visione possibile.

Alessandro Soprana: è importante sottoporsi ai controlli

“Troppo spesso – spiega Alessandro Soprana, presidente dell’Associazione provinciale Ottici Confcommercio Vicenza -, non c’è, da parte delle persone, la giusta consapevolezza di quanto sia necessario sottoporsi periodicamente a un controllo visivo presso un centro ottico, dove c’è un professionista in grado di valutare le diverse esigenze e trovare la soluzione visiva adeguata e personalizzata. A volte ci si affida a un occhiale di emergenza che diventa così l’occhiale unico e definitivo, o ancor più, per pigrizia, si rinvia il controllo nel tempo, convinti che l’occhiale posseduto sia ancora sufficiente a garantire una visione corretta. La campagna ha, pertanto, lo scopo di sensibilizzare l’utente a sottoporsi a un controllo”.

Molti gli italiani con difetti visivi

Un’iniziativa importante anche perché, secondo i dati raccolti da Commissione difesa vista onlus e riportati nella campagna nazionale di Federottica-Confcommercio, il 66% degli italiani che ha difetti visivi non ne è consapevole, quasi il 20% degli adulti indossa una correzione visiva non più adeguata alle proprie necessità e circa il 40% della popolazione non si reca regolarmente a fare una visita dall’oftalmologo. Se si aggiunge, poi, il fatto che la popolazione invecchia sempre più, il rischio è che queste percentuali crescano ancora creando una vera e propria emergenza.

“Un valore maggiore alla salvaguardia del benessere visivo – aggiunge il presidente Soprana – deriva dalla certezza che in un centro ottico si può verificare se il mezzo correttivo utilizzato è ancora idoneo e si ha la sicurezza che l’eventuale prodotto acquistato rispetta la normativa Ce e che è sicuro sotto il profilo della salute visiva”.

I centri ottici associati Federottica della provincia che aderiscono alla campagna “Ottobre mese della Vista 2023” espongono la relativa locandina e sono comunque consultabili nel sito di Confcommercio Vicenza www.ascom.vi.it

Vicenza, 05 ottobre 2023

Fonte: Confcommercio Vicenza – Ufficio Stampa                                  

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio