Arte, Cultura & SpettacoliProvincia

Olimpico: uno spettacolo per sostenere il restauro delle facciate

Olimpico – All’invito lanciato dal Comitato per il restauro dei prospetti esterni del teatro palladiano hanno risposto 14 associazioni musicali, teatrali e culturali vicentine con un centinaio di artisti che si esibiranno gratuitamente. Lo Spettacolo “corale” va in scena domenica 21 alle ore 20. In programma musiche di varie epoche e reading teatrali.

Presentano Carlo Presotto e Piergiorgio Piccoli. Il ricavato sarà interamente devoluto alla raccolta fondi attiva su Forfunding che terminerà a fine giugno.

Comitato per il restauro

Prosegue sulla piattaforma Forfunding di Intesa Sanpaolo la raccolta fondi lanciata a metà febbraio dal Comitato per il restauro dei prospetti esterni del Teatro Olimpico di Vicenza. Gli esterni del monumento palladiano purtroppo versano da anni in uno stato di grave deterioramento. Molto più evidente nella parte che si affaccia su Stradella del Teatro Olimpico, proprio dove entrano gli spettatori. L’immagine che si presenta agli appassionati di musica e prosa che in gran numero frequentano gli spettacoli in programma da aprile a novembre non è certo degna del teatro più antico e, secondo molti, più bello del mondo.

Ad oggi la cifra raccolta ha superato 50 mila Euro grazie alle donazioni online di quasi 400 sostenitori. Altre importanti promesse di contributo si concretizzeranno nei prossimi giorni. L’obiettivo è raggiungere entro fine giugno la somma di 200 mila Euro necessaria per i lavori di restauro.

Uno spettacolo “corale”

Nel frattempo per dare un ulteriore impulso all’iniziativa il Comitato per il restauro ha lanciato l’idea di organizzare uno spettacolo “corale” con il coinvolgimento delle principali realtà musicali, teatrali e culturali del territorio. All’appello hanno risposto 14 associazioni vicentine che domenica 21 aprile al Teatro Olimpico a partire dalle ore 20 daranno vita all’evento dal titolo Uno spettacolo per l’Olimpico che coinvolgerà un centinaio di artisti. Presentano Piergiorgio Piccoli e Carlo Presotto. È la prima volta che a Vicenza viene realizzato uno spettacolo con una così ampia partecipazione di importanti associazioni cittadine che operano nel mondo della cultura e dello spettacolo.

In scaletta tanta musica di varie epoche e generi.

Dal jazz dello Shepherd Song Jazz Quartet proposto da New Conversations Vicenza Jazz in collaborazione con il festival Vicenza in Lirica, a un brano del Settecento per oboe, fagotto e clavicembalo di Giovanni Platti proposto dal Trio Andrea Palladio per l’Associazione Ensemble Archicembalo.

Il coro Schola San Rocco di Francesco Erle presenta un pezzo cinquecentesco di Andrea Gabrieli che fu utilizzato per lo spettacolo inaugurale dell’Olimpico nel 1585, cui seguirà l’inno Hör mein Bitten di Mendelssohn.

I Polifonici Vicentini diretti da Pierluigi Comparin rendono omaggio a Bepi De Marzi (Improvviso) e a Mario Lanaro (elaborazione di un brano dall’operetta Méditerranée di Francis Lopez) e termineranno il loro intervento con un brano del britannico Bob Chilcott.

Il gruppo barocco I Musicali Affetti di Fabio Missaggia propone, in rappresentanza dell’Associazione Spazio e Musica, uno scoppiettante Vivaldi per archi e percussioni revisionato dallo stesso Missaggia.

L’Orchestra del Teatro Olimpico risponde schierando un quintetto a fiati nell’esecuzione dell’Allegro con moto dal Quintetto di Paul Taffanel, composto in piena epoca romantica. L’Ensemble Musagète in collaborazione con la Società del Quartetto interpreta in formazione di trio la spensierata Tarantella Op. 6 di Saint-Saëns. A chiudere la parte musicale una proposta delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico. Con l’esibizione del vincitore della XIII edizione del Concorso pianistico nazionale intitolato a Lamberto Brunelli che viene decretato proprio in questi giorni.

Sul fronte teatrale

Carlo Presotto per La Piccionaia presenta un estratto dallo spettacolo su Andrea Palladio e il Teatro Olimpico dal titolo “Effetto Rinascimento”. Testimonial dell’Associazione Culturale Theama sarà Piergiorgio Piccoli che ha scelto un brano tratto da “Il Teatrante” di Thomas Bernhard. Stivalaccio Teatro mette sul piatto una performance clown con Anna De Franceschi, mentre Kitchen Teatro Indipendente propone un racconto per ragazzi di Franca Pretto.

Tutti gli artisti coinvolti si esibiranno a titolo totalmente gratuito. Come contributo alla causa anche tutte le ditte coinvolte nell’organizzazione dello spettacolo (dalla tipografia al noleggio degli strumenti) forniranno gratuitamente i loro beni e servizi.

L’intero ricavato dalla vendita dei biglietti sarà bonificato al Comitato per il restauro.

I biglietti d’ingresso rappresentano una forma di donazione degli spettatori al progetto “Un Volto per l’Olimpico”. Per questo si potrà assistere allo spettacolo di domenica 21 aprile scegliendo fra diverse fasce di prezzo. Da un minimo di 15 fino a 200 Euro.

I tagliandi sono in vendita presso la sede della Società del Quartetto in Vicolo Cieco Retrone (0444 543729) e online su Vivaticket. Ulteriori informazioni sul sito www.quartettovicenza.org

13 APRILE 2024

Paolo Meneghini ufficio stampa Società del Quartetto di Vicenza

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio