ProvinciaThiene

Il futuro del lavoro: presente all’evento anche il sindaco di Thiene

Anche il Sindaco di Thiene all’appuntamento di ieri dal titolo IL FUTURO DEL LAVORO

Si è tenuto ieri 21 novembre a Thiene presso AxL Agenzia per Il Lavoro alla presenza del Sindaco Giampi Michelusi, il workshop “IL FUTURO DEL LAVORO”. All’evento sono invitate le aziende e le istituzioni del territorio per riflettere sull’evoluzione del mercato del lavoro e sul nuovo paradigma che le imprese devono affrontare in questo particolare momento storico.

Secondo l’Osservatorio AxL, nonostante un quadro di riferimento ancora contraddistinto da forti incertezze e segnali di rallentamento dell’economia, le prime evidenze sulle dinamiche del lavoro dipendente privato riferite al mese di ottobre mostrano una sostanziale tenuta dei livelli occupazionali e delle buone performance registrate nella prima parte dell’anno. I dati confermano che ad ottobre la provincia di Vicenza presenta un saldo occupazionale positivo in controtendenza con altri territori e con l’andamento registrato a livello regionale. Nel primo semestre il comparto industriale si conferma positivo (+5.400 posizioni di lavoro), in linea con i dati dell’anno precedente (+ 4.990) ma in significativo ridimensionamento rispetto ai valori particolarmente elevati registrati nel 2021 (+ 10.545) .

Il commento del Direttore Generale AxL, Oliveri

In rapporto alle esigenze di personale trattate da AxL SpA filiale di Thiene, nel tessuto industriale dell’Alto Vicentino, emerge che le figure maggiormente richieste afferiscono all’area tecnica specializzata (addetti alla gestione di impianti, manutentori, operatori meccanici), al comparto logistico (operatori di magazzino, conduttori di mezzi per la movimentazione), all’ambito ingegneristico (gestionali, meccanici, elettrici) e a professioni non qualificate in area produttiva” commenta Lucio Oliveri, Direttore Generale AxL “le difficoltà riscontrate nell’evasione delle ricerche affidateci riguardano principalmente la differenza di genere (le offerte sono rivolte principalmente a uomini, ma ci sono molte donne disponibili a lavorare e disoccupate).

Il mismatch di competenze (la maggior parte delle risorse disponibili sul mercato possiede bassi titoli di studio e scarse competenze digitali contro una massiccia innovazione tecnologica nella maggior parte dei contesti produttivi) e il divario demografico (sempre più offerte sono rivolte a persone giovani, ma il calo delle nascite unitamente all’innalzamento dell’età pensionabile fanno sì che  molti lavoratori over 50 siano quelli effettivamente disponibili).

Inoltre non siamo immuni dai fenomeni che stanno cambiando il mondo del lavoro, quali dimissioni senza alternative lavorative, cambi repentini di datore di lavoro scelto in base a valori che attengono più alla sfera personale che a quella retributiva (orari più favorevoli, presenza di welfare aziendale…). In questo contesto è essenziale osservare e anticipare le esigenze su entrambi i fronti quindi, non solo quello aziendale, ma soprattutto quello lato candidato, ecco perché il tema del candidate management è di centrale importanza per la nostra società” conclude.

Il sindaco di Thiene, Michelusi

Il Sindaco del Comune di Thiene, Giampi Michelusi, ha sottolineato l’impegno e la presenza delle Istituzioni accanto a tutti gli operatori che si attivano sui temi del lavoro per contenere la disoccupazione, favorire la conciliazione che riguarda soprattutto il mondo femminile, e sostenere e formare i giovani. “Ricordiamoci sempre che Passione, Pazienza e Perseveranza sono centrali per operare su entrambi i fronti, aziende e candidati, la regola delle tre P, che mi ha sempre accompagnato nella vita, può risultare molto efficace” ha commentato sottolineando lo spazio che il tema lavoro occupa nelle agende istituzionali e invitando tutte le componenti territoriali a fare la propria parte.

Il futuro del lavoro

Il nostro workshop ‘IL FUTURO DEL LAVORO ha attraversato l’Italia e abbiamo potuto individuare un elemento che accomuna ogni luogo nonostante i diversi scenari socio-politici e culturali: la necessità di fare rete con una visione a lungo termine ma con strategie locali. Si riscontra l’esigenza di comprendere la cornice in cui operano le aziende e, al tempo stesso, scoprire i tanti talenti che sono sul territorio ma spesso fuori dai circuiti tradizionali” continua ancora Lucio Oliveri.

Comprendere i nuovi scenari dell’economia e le conseguenze a livello locale diventa fondamentale per pianificare il futuro delle aziende e delle organizzazioni soprattutto alla luce degli ultimi dati emersi da Confidustria Vicenza che conferma il trend negativo dei principali indicatori della crescita produttiva per il secondo trimestre consecutivo, pertanto prima di cominciare ad intaccare posti di lavoro è fondamentale ragionare sugli investimenti, anche di tipo formativo per valorizzare i talenti nascosti e ingaggiare in maniera più proficua le risorse  con l’obiettivo di trasferire precise competenze utili al territorio di riferimento.

La ricetta proposta al workshop “Il futuro del lavoro” si basa sulla collaborazione tra istituzioni, aziende, imprese, associazioni, enti culturali e sociali: una rete sul territorio per affrontare il cambiamento e aprire a nuove opportunità.

Thiene, 22 novembre 2023

LR&CO – Ufficio Stampa – AxL – Laura Rigodanza

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio