PoliticaSchio

Alex Cioni (FdI): Schio, patrocinio ai collettivi di estrema sinistra

Alex Cioni – Dopo l’atto vandalico avvenuto durante la manifestazione organizzata dai gruppi della sinistra radicale, il centrodestra ha interrogato l’amministrazione comunale chiedendo in base a quali criteri è stato autorizzato il patrocinio al Collettivo femminista e al Coordinamento studentesco per una serie di incontri già in corso al Faber box.

“Si tratta di due gruppi apertamente schierati con la rete politica della galassia di sinistra di cui il centro sociale Arcadia è l’ispiratore” – ha spiegato Alex Cioni, capogruppo in consiglio di SchioCittà Capoluogo e dirigente provinciale di Fratelli d’Italia.

IL CENTRODESTRA ACCUSA IL CIVISMO DI ORSI

e MARIGO DI CERCHIOBOTTISMO

Nell’interpellanza i due consiglieri del centrodestra hanno fatto riferimento al corteo del 25 novembre scorso contro la violenza sulle donne promosso dai medesimi collettivi di estrema sinistra al quale ha partecipato la vicesindaco Cristina Marigo.

Partecipazione che non è piaciuta al centro destra: “Cristina Marigo ha il diritto di partecipare a tutte le manifestazioni che vuole. Pur tuttavia, intervenire con la fascia tricolore conferendo così un profilo istituzionale ad un corteo estremamente politicizzato dalla sinistra extraparlamentare, ma che di istituzionale non aveva nulla, è stata una scelta quanto meno infelice e censurabile”.

Fatto sta che da lì a poco la giunta ha concesso ai medesimi collettivi il patrocinio comunale per degli incontri al Campus dei licei proprio sul tema della violenza sulle donne.

Gli incontri aperti agli studenti dai 14 ai 19 anni sono descritti come un percorso formativo sul tema dell’educazione all’affettività, la lotta al patriarcato e al rispetto al consenso per gli studenti.

Poi il 2 marzo

accade l’atto di vandalismo alla banca Intesa al corteo pro Palestina promosso dagli stessi gruppi politici e rivendicato sulla pagina Facebook dal centro sociale Arcadia.

I consiglieri comunali del centrodestra hanno quindi chiesto alla giunta di spiegare sulla base di quali criteri è stato concesso il sostegno al “Progetto Viola” presentato da due associazioni palesemente politicizzate, e se alla luce degli ultimi avvenimenti, di cui questi gruppi si sono resi responsabili (il vandalismo alla banca), l’Amministrazione è intenzionata a revocare il patrocinio e l’utilizzo degli spazi comunali per gli incontri rimasti in programma.

La vicesindaco ha respinto le richieste e le accuse del centrodestra rivendicando la partecipazione al corteo del 25 novembre e difendendo la scelta dell’Amministrazione di patrocinare il progetto del Collettivo femminista.

Il consigliere Cioni non si è detto soddisfatto della risposta, evidenziando che “stare in piazza con l‘estrema sinistra mentre urlano insulti al governo Meloni e al centrodestra, è una precisa scelta di campo che qualifica in maniera incontrovertibile la linea politica di Marigo e Orsi.

Come si può essere alternativi alle sinistre se poi ci sfili assieme?” – si è chiesto retoricamente l’esponente di Fratelli d’Italia. (clicca qui per la sintesi del dibattito in consiglio)

BLOG: http://alexcioni.blogspot.com/ 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio