Italia

TriesteLovesJazz: 18esima edizione del Festival Internazionale

Un'estate di concerti da giugno a settembre

TriesteLovesJazz 18esima edizione da giugno a settembre 2024

TRIESTE (Piazza Verdi, Sartorio, Molo Audace, Sala Luttazzi)

Kennedy Administration, Rachel Z Trio Feat. Omar Hakim & Jonathan Toscano, Adam Holzman and Big Bang Theory, U.S. Naval, The New Trio Feat. Mario Rosini, Viceversa – The Music of Charles Mingus, Harmelogic, Luca Ciut, TSloves Quartet, Sergio Giangaspero, K.U.T. Trio, Composer Women (An Intimate Portrait), Chiarion Trio, Bruno Mičetić Guitars’ Dialogue, This is Always, Aldevis Tibaldi 4tet Feat. Ares Tavolazzi, Luttazzi Legacy Trio, Lapeka, Songs For A Desert Island, Alba Nacinovich, Moonwalk Duet, Rhythm And Brahms, Songs From An Unknown Land, Roberto Magris/ Denis Razz Quartet, Sonia Cugini, Alice Smeraldo, Ivan Rongione…

Promosso dal Comune di Trieste nell’ambito di “TriesteEstate” ed organizzato dalla Casa della Musica/Scuola di Musica55, la diciottesima edizione del Festival Internazionale TriesteLovesJazz si articola in 28 eventi nel periodo compreso tra giugno e settembre.

Nel programma non mancheranno l’appuntamento in omaggio al Maestro Lelio Luttazzi, i premi Franco Russo e Jacopo Starini dedicati ai giovani musicisti ed il consueto suggestivo concerto all’alba per pianoforte.

Il palco di Piazza Verdi e quello del Parco del Museo Sartorio ospiteranno concerti con la partecipazione di protagonisti della scena del Jazz mondiale (Kennedy Administration, Rachel Z trio, Adam Holzman…), di vari artisti italiani, europei ed extraeuropei di primo piano e musicisti della nostra città e della nostra area geografica che testimoniano, come in ogni edizione, l’alto profilo musicale e la vocazione internazionale del festival.

Gabriele Centis – Tutti i concerti sono ad entrata libera ad esaurimento dei posti.

Programma

Sabato 29 Giugno 2024, h 21 Piazza Verdi

L’energia della Topside Brass Band nello spirito della collaborazione internazionale U.S. Naval Forces Band Topside Brass Band

Joseph Schoonmaker; Timothy Deal; Raymond Laffoon; Thad Alberty; Benjamin Joy; Robert Novoa; William White; Elvis Yang

Concerto organizzato in collaborazione con la Missione Diplomatica degli Stati Uniti d’America, American Corner Trieste e l’Associazione Italo Americana FVG.

La Topside Brass Band delle U.S. Naval Forces Europe and Africa, che attualmente fa base a Napoli, è un gruppo musicale pieno di energia con un vasto repertorio di musica tradizionale e moderna da New Orleans, rhythm and blues, grandi successi pop e arrangiamenti di brani popolari in tutto il mondo. Molto richiesta in due continenti, la banda Topside coinvolge e affascina il pubblico con uno stile dinamico.

Lunedì 8 Luglio 2024, h 21 Sartorio

Le sonorità del trio d’organo e la musica di Charles Mingus rivista dai Viceversa

The New Trio feat. Mario Rosini

Paolo Pellegatti: batteria; Giancarlo Porro: sax; Yazan Grezelin: Hammond; Mario Rosini: voce, piano

Tre musicisti di fama internazionale per un repertorio che comprende i grandi classici e qualche brano originale, sempre improntato sulle sonorità tipiche dell’Organ Trio e sulle doti artistiche dei tre interpreti. Al trio si aggiunge, per TriesteLovesJazz, la grande voce di Mario Rosini, cantante, pianista, compositore, docente di canto jazz presso il conservatorio “E. R. Duni” di Matera.

Viceversa – The Music of Charles Mingus

Flavio Davanzo: tromba; Riccardo Pitacco: trombone; Gabriele De Leporini: chitarra; Giovanni Maier: basso; Francesco Vattovaz: batteria;

Viceversa è un viaggio di andata e ritorno da Mingus all’attualità. «Nella mia vita di musicista – dichiara Giovanni Maier – molto ho preso dalla musica di Charles Mingus: il suono del suo contrabbasso, il suo interesse per le forme estese e le strutture musicali narrative, il voler gettare dei ponti tra la tradizione e l’avanguardia». Ognuno dei musicisti ha contribuito all’arrangiamento dei brani che, grazie all’efficace assimilazione delle sonorità mingusiane, sono stati restituiti con un approccio moderno e specifico di ogni singola personalità dell’ensemble.

Mercoledì 10 Luglio 2024, h 21 Piazza Verdi

L’esplosione Jazz, R&B, Hip Hop e Pop dei newyorkesi Kennedy Administration

Kennedy Administration

Ms. Kennedy: bandleader, voce; Ondre Pivec: bandleader, tastiere; Eugene Rogers: basso; Roberto Robinson: batteria; Ricky Pistone: chitarra;

Con sede a Brooklyn/NYC, Kennedy Administration è una band composta da alcuni dei migliori giovani musicisti di New York. La band, che intreccia jazz, r&b, hip hop e pop, è guidata da due menti: la carismatica cantante Kennedy e il suo partner musicale, il tastierista e straordinario produttore Ondre J, collaboratore di lunga data di Gregory Porter. Grazie alla residenza di sei anni al “Groove”, un locale alla moda di Manhattan dove si suona funky, soul e pop, sono diventati gruppo di punta della scena newyorkese. Hanno suonato in alcuni dei più grandi festival europei e asiatici, aprendo anche per Elton John.

Giovedì 11 Luglio 2024, h 21 Sartorio

I “punti di vista” del duo sloveno Harmelogic e la musica da film di Luca Ciut

HARMELOGIC
Kris Korat: piano; Damir Mazrek: percussioni

Le composizioni originali del duo pianoforte e percussioni Harmelogic sono ispirate da diverse tradizioni musicali: da quelle della musica balcanica, mediterranea e africana ad elementi di jazz, blues e hip hop. In dieci anni di lavoro Kris e Damir hanno sviluppato un loro stile musicale molto personale realizzando un’interazione unica tra percussioni e pianoforte. Presentano il loro album appena pubblicato “Point of views”.

LUCA CIUT
Luca Ciut: piano, live electronics

Il compositore, musicista e produttore Luca Ciut, diplomato in composizione al Tomadini di Udine e specializzato in musica da film alla UCLA di Los Angeles, presenta il suo nuovo spettacolo “Allow Yourself” basato sull’omonimo album in uscita a breve. L’ispirazione di questo progetto è nata dalla volontà di creare brani che potessero fungere da fonte di ispirazione per gli altri, costruendo mondi musicali dove ognuno abbia l’opportunità di sentirsi accolto, compreso, accettato e libero di perseguire le proprie aspirazioni.

Sabato 13 Luglio 2024, h 21 Sartorio

La “House Band” TslovesJazz e la chitarra liquida di Sergio Giangaspero

TSLOVES QUARTET
Francesco De Luisa: piano; Gabriele De Leporini: chitarra;  Alessandro Turchet: basso; Gabriele Centis: batteria

Tslovesjazz quartet è la “house band” dell’edizione 2024 del Festival. Un gruppo di musicisti di grande sensibilità ed esperienza che hanno dato vita in questi anni a varie formazioni e progetti musicali sotto la sigla TriesteLovesJazz. Un’occasione per celebrare l’appuntamento annuale del Festival e per condividere nuovamente la loro musica con il pubblico.

SERGIO GIANGASPERO

Sergio Giangaspero: chitarra

Il concerto è ispirato al progetto sinestesico LiquidGuitar, iniziato nel 2019 insieme all’artista Francesca Danese, con l’intento di esprimere i medesimi contenuti attraverso musica e arte figurativa. Il disco “LiquidGuitar”, comprendente gli undici Preludi e le immagini dei relativi acquarelli, è stato pubblicato nel 2021. Il concerto sarà aperto da un medley di brani di chitarristi brasiliani storici. Alcuni di questi sono contenuti in due dischi del progetto Imagens Quartet (2010, 2013) e nell’album “Solos & duets” (2023), tutti e tre editi da Anelli Records.

Lunedì 15 Luglio 2024, h 21 Sartorio

Il Jazz moderno del K.U.T. Trio e l’intimo omaggio alle grandi compositrici e interpreti

K.U.T. TRIO
Edi Köhldorfer: chitarra; František Uhlíř: basso; Harald Tanschek: batteria

Dalla fondazione nel 2018, The K.U.T. Trio ha suonato innumerevoli concerti. Sono ora considerati uno dei principali trii di chitarra del jazz moderno in Europa. Il cd “Old Souls” è stato pubblicato nell’estate del 2020 suscitando un enorme interesse da parte della critica e della stampa internazionale.

COMPOSER WOMEN (AN INTIMATE PORTRAIT)
Lorena Favot: voce e loop machine; Massimo Zemolin: chitarra; Romano Todesco: fisarmonica

Intimo, intenso e interamente al femminile è l’universo musicale proposto dal progetto Composer Women. Dà voce e anima a compositrici e cantanti di fama internazionale che hanno lasciato un segno indelebile: autrici raffinate e di grande sensibilità artistica come Joni Mitchell e Carole King, pietre miliari per le numerose cantautrici che nei decenni successivi si ispireranno a loro, poetesse intense come Violeta Parra, Dorothy Fields, cantautrici e interpreti viscerali come Billie Holiday, artiste come Dulce Pontes, Marisa Monte, donne attiviste ambasciatrici di pace e uguaglianza come Noa, Cesaria Evora, musiciste uniche e dallo stile inconfondibile come Amy Winehouse, Norah Jones, Etta James, Diane Schuur.

Martedì 16 Luglio 2024, h 21 Sartorio

Le composizioni originali di Chiarion e il dialogo chitarristico di Mičetić

CHIARION TRIO
Riccardo Chiarion: chitarra; Paolo Jus: basso; Francesco Vattovaz: batteria

Il trio propone un repertorio di composizioni originali di Riccardo Chiarion, che spaziano dal jazz alla musica contemporanea. Tra le collaborazioni più significative di Riccardo Chiarion si ricordano quella con il pianista inglese John Taylor, quella con il trombettista canadese Kenny Wheeler, e con il pianista friulano Glauco Venier. Riccardo Chiarion ha realizzato quattro dischi come leader, “Sirene”, “Mosaico”, “Waves” e “Quiet Stories”. Ha anche una vasta esperienza come docente di chitarra jazz nei conservatori prima a Rovigo e Udine, attualmente a Trieste.

BRUNO MIČETIĆ GUITARS’ DIALOGUE
Bruno Mičetić: chitarra

B. Mičetić è uno dei più famosi chitarristi e compositori croati. Per TriesteLovesJazz presenta il nuovo progetto Guitars’ Dialogue ispirato alla bellezza della natura utilizzando un’interessante combinazione di chitarra elettrica e acustica. Nella sua ricca carriera musicale Mičetić ha collaborato e suonato con numerosi musicisti affermati. Il progetto Guitars’ Dialogue rappresenta un salto in uno stile completamente nuovo. Come autore e musicista dice di trovare ispirazione nella bellezza della natura.

Mercoledì 17 Luglio 2024, h 21 Sartorio

I paesaggi sonori di This is Always e il nuovo disco di Tibaldi con Tavolazzi

THIS IS ALWAYS
 Giorgio Pacorig: piano; Zeno De Rossi: batteria

Dopo “Kepos” (2014 El Gallo Rojo Records) ed “Elpis” (2020 Skirl Records), il trio ha pubblicato il terzo disco “This Is Always” nel 2022 per Hora Records, registrato dal vivo al leggendario Jazz Club Ferrara. L’apertura ad un respiro maggiormente collettivo non deve sorprendere, se si considera la natura paritetica di questa formazione; la sostituzione del Fender Rhodes con il pianoforte espande gli orizzonti della band, che ora si muove in un territorio totalmente acustico creando paesaggi sonori che sfidano ogni categorizzazione.

ALDEVIS TIBALDI 4TET FEAT. ARES TAVOLAZZI
Aldevis Tibaldi: sax; Leon Brenko: piano; Ares Tavolazzi: basso; Marco Quarantotto: batteria

Il quarto album del sassofonista triestino Aldevis Tibaldi è dedicato alla musica di Duke Ellington, dopo tre album di composizioni principalmente originali. L’incontro con musicisti di così diversa origine avviene nel corso di una lunga carriera fra Firenze, Londra e infine Trieste, che diventa il fulcro che dà vita al progetto. Brenko e Quarantotto sono rappresentanti di spicco della scena jazz croata e hanno incontrato Tibaldi a Londra. Ares Tavolazzi (Area, Guccini, Conte…) è stato il contrabbassista del disco di esordio di Tibaldi nel 1997. Nel marzo 2024 i quattro si incontrano in studio a Trieste per registrare un album e un video live che verrà presentato dal vivo al TriesteLovesJazz.

Giovedì 18 Luglio 2024, h 21 Sartorio

Il consueto omaggio a Lelio Luttazzi, con Moriconi & Legacy Trio

LUTTAZZI LEGACY TRIO
Manuel Magrini: piano; Massimo Moriconi: basso; Giovanni Colasanti: batteria

Immancabile serata dedicata al Maestro Lelio Luttazzi. Quest’anno a TriesteLovesJazz proseguono i festeggiamenti per il centenario della nascita del grande musicista triestino. Ritorna a Trieste Massimo Moriconi, storico collaboratore del Maestro con cui ha condiviso innumerevoli concerti e registrazioni. Moriconi, uno dei più noti ed apprezzati bassisti italiani, sarà affiancato da Manuel Magrini, un giovane artista che dopo la vittoria del “Premio Lelio Luttazzi” sta collezionando sempre più successi e da Giovanni Colasanti alla batteria, allievo di Roberto Gatto e forte di molte collaborazioni con jazzisti di calibro internazionale.

Venerdì 19 Luglio 2024, h 21 Piazza Verdi

La ritmica afro-latina e le improvvisazioni Jazz dei Lapeka

LAPEKA
Flavio Davanzo: tromba; Gabriele Cancelli: tromba; Max Ravanello: trombone; Juriza Prodam: sax; Stilian Penev: piano; Andrea Medeot: basso; Pietro Ricci: batteria; Alessandro Petrussa: percussioni

LaPeka è un collettivo musicale nato a Trieste nel gennaio 2023, formato da musicisti molto eterogenei per formazione ed esperienze artistiche. L’intento è quello di proporre la propria idea di musica, uscendo dalla logica del genere musicale. Il repertorio di brani originali proposto dal gruppo è dominato da una variegata matrice ritmica afro-latina su cui poggiano melodie ispirate alla musica popolare ed improvvisazioni jazzistiche. LaPeka sta registrando il suo primo disco, che uscirà a settembre. Intanto, a febbraio è uscito sulle piattaforme di streaming il video live del primo singolo prodotto dalla band, dal titolo “Ruska Zakuska”.

Sabato 20 Luglio 2024, h 21 Sartorio

Le canzoni da Isola Deserta di Castelli-Ponchiroli e il quintetto di Alba Nacinovich

SONGS FOR A DESERT ISLAND

Marco Castelli: sax; Marco Ponchiroli: pianoforte

“Songs for a Desert Island” è un lavoro di una qualità non comune. Il sassofonista Marco Castelli ed il pianista Marco Ponchiroli hanno intrapreso un intenso e suggestivo viaggio tra alcuni dei più grandi compositori. Alla fine di questa lunga esplorazione i due musicisti hanno scelto dodici brani, composizioni di diverso genere e di differente provenienza temporale e geografica: da Beethoven a Chopin, da Tchaikovsky a Schumann, da Skrjabin a Verdi, da Händel a Ellington, da Jobim a Piazzolla, da Morricone a John Williams. È un jazz evocativo e lirico quello del duo, che non teme di prendere in prestito brani della tradizione classica europea, da celebri colonne sonore o della grande musica sudamericana.

ALBA&LEO&CO

Alba Nacinovich: voce; Leo Škec: chitarra; Aldo Foško: clarinetto basso; Rosa Brunello: basso; Marco D’Orlando: batteria

Concerto organizzato in collaborazione con la Comunità Croata di Trieste Hrvatska zajednica u Trstu.
La cantautrice e strumentista Alba Nacinovich e il chitarrista Leo Škec sono i leader di questo quintetto di altissimo livello. A TsLovesJazz presentano l’album “Adultish EP”, che il duo Alba&Leo ha registrato a Londra l’anno scorso e da cui sono stati tratti i singoli “A Little House With A Triangular Roof” e “Won’t Be Back Soon”. Alba Nacinovich, dopo aver studiato pianoforte classico con il maestro Roberto Haller, ha conseguito il Master in Canto Jazz, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Giuseppe Tartini” di Trieste sotto la guida dei professori Klaus Gesing e Glauco Venier.

Domenica 21 Luglio 2024, h 21 Sartorio

Il tributo pianistico a Michael Jackson e l’omaggio a Brahms

MOONWALK DUET – A piano tribute to Michael Jackson
Marco Ballaben: piano; Sebastiano Di Bin: piano

Il progetto nasce da un’idea di Marco Ballaben, ispirato dalla ricorrenza del 40° anniversario dell’uscita sul mercato mondiale di “Thriller”, il disco forse più venduto nella storia del pop. Gran parte di quell’opera e altri brani famosissimi dell’artista verranno rivisitati e arrangiati per due pianoforti. Il duo è formato da Marco Ballaben, pianista e tastierista di estrazione “pop”, attivo da decenni con varie formazioni e progetti solistici e Sebastian Di Bin, musicista classico pluripremiato in numerosi concorsi internazionali, ma sensibile alla cultura pop di qualità.

RHYTHM AND BRAHMS
Luca Sacher: piano; Riccardo Morpurgo: piano

Un’esplorazione del genio tedesco in chiave jazz per due pianoforti. I pianisti Luca Sacher e Riccardo Morpurgo presentano un programma originale e inconsueto incentrato sulla figura di Johannes Brahms. Nella sua musica si trovano linguaggi armonici e ritmici che preannunciano gli stili musicali del ‘900. Da qui nasce l’idea di offrire al pubblico una visione di Brahms che si presta alla trasformazione e all’improvvisazione jazz. Partendo dall’interpretazione di Sacher dei brani originali tratti dalle raccolte opus 39, 118, 119, Morpurgo offrirà le sue improvvisazioni sugli stessi.

Lunedì 22 Luglio 2024, h 21 Piazza Verdi

Dagli USA il Jazz dai mille volti di Rachel Z Trio Feat. Omar Hakim

RACHEL Z TRIO FEAT. OMAR HAKIM & JONATHAN TOSCANO
Rachel Z: piano; Omar Hakim: batteria; Jonathan Toscano: basso

  • Rachel Z e Omar Hakim sono musicisti incredibilmente poliedrici con esperienze ai vertici mondiali nei più svariati linguaggi, dal jazz, alla fusion, alla musica leggera. Rachel è stata stretta collaboratrice di Peter Gabriel, Wayne Shorter, Stanley Clarke, Marcus Miller, Al Di Meola e degli Steps Ahead e vanta ben 13 apprezzati album come bandleader. Omar Hakim si è affermato come batterista dei leggendari Weather Report. In ambito jazzistico ha lavorato anche con Miles Davis, George Benson e John Scofield, avviando parallelamente una carriera stellare come turnista al servizio di star del calibro di Sting, David Bowie, i Dire Straits di Mark Knopfler, Céline Dion, Mariah Carey, Madonna, Anita Baker, Pino Daniele (in coppia proprio con Rachel Z) e Jovanotti. Con loro per questo progetto acustico, il contrabbassista americano Jonathan Toscano, con un curriculum di rilievo all’interno della scena jazz newyorkese.

Martedì 23 Luglio 2024, h 21 Sartorio

Canzoni da una terra sconosciuta

SONGS FROM AN UNKNOWN LAND
Ana Pilat: voce e testi;
Klaus Gesing: clarinetto basso, sassofono soprano, composizione e arrangiamento;
Simone Locarni: piano;
Yuri Goloubev: basso; Roberto Dani: batteria, percussioni;
Rosa Mussin: voce; Annamaria Varsori: voce

Un progetto originale di Klaus Gesing con la voce e i testi di Ana Pilat, (con il sostegno di Goethe Institut e Unione Europea) in una prima assoluta per TriesteLovesJazz. Quando le parole incontrano le melodie, nascono nuove canzoni. Iniziare una nuova canzone a volte apre una porta verso una terra sconosciuta o rivela uno scorcio di un luogo interiore che non conoscevamo. Unire melodie e parole è stato lo slancio iniziale e la motivazione per intraprendere questa spedizione; le canzoni che sono nate riflettono i paesaggi in continua evoluzione. Saranno infusi dal talento e dallo spirito di un meraviglioso gruppo di musicisti, i quali hanno tutti viaggiato lontano nel coraggioso cammino della loro personale espressione musicale.

Mercoledì 24 Luglio 2024, h 21 Piazza Verdi

La Band italiana del newyorkese Adam Holzman

ADAM HOLZMAN AND BIG BANG THEORY
A. Holzman: tastiere; Stefano Olivato: armonica basso e cromatica; Davide Ragazzoni: batteria

Adam Holzman è un nome di punta della scena newyorkese. Ha suonato con Miles Davis (è stato anche direttore musicale del suo gruppo elettrico), Steps Ahead, Michael Petrucciani, Robben Ford, Marcus Miller, Steve Wilson, Grover Washington, Lenny White… Nel 2011 ha avviato la sua band italiana, Big Bang Theory con Stefano Olivato e Davide Ragazzoni. Nel tour europeo propongono brani estratti dall’ultimo album di Holzman “Truth Decay” assieme a canzoni di Miles Davis e qualche classico della tradizione rock e jazz.

Giovedì 25 Luglio 2024, h 21 Sartorio

Un quartetto tra Italia e Croazia con Magris e Razz

ROBERTO MAGRIS / DENIS RAZZ – ITALIAN CROATIAN QUARTET

Roberto Magris: piano; Denis Razz: sax alto; Vedran Ružić: basso; Rajko Ergić: batteria

Magris, triestino classe ’59, dopo una carriera di quarant’anni con concerti in tutto il mondo, è oggi un musicista noto ed apprezzato sulla scena internazionale del jazz, con oltre 40 album al suo attivo. Negli Stati Uniti ha frequentato le scene jazz di Kansas City, di cui è cittadino onorario, Los Angeles, Miami e Chicago, e ha diretto diversi gruppi suonando come leader in famosi jazz-club. Razz è tra i fondatori e organizzatori del Jazz Time a Rijeka. Vincitore del premio come miglior contralto jazz in Croazia e dell’Assessorato alla Cultura della Città di Fiume per oltre 20 anni di attività musicale e di promozione della cultura musicale.

Domenica 11 agosto 2024, Molo Audace ore 4.50

Il suggestivo concerto all’alba sul Molo Audace, con la pianista Cugini

CONCERTO ALL’ALBA

Sonia Cugini: piano

Consueto concerto all’alba sul Molo Audace, con le note del pianoforte di Sonia Cugini, pianista e compositrice veronese classe ’72. Diplomata in pianoforte al Conservatorio di Padova, ha suonato con i Soliti Veneti in repertori di musica da camera. Nel 2010 inizia a comporre le sue prime melodie. Studia armonia jazz con Riccardo Morpurgo e composizione con Stefano Bellon che la incoraggia a continuare a scrivere. Gli autori francesi come Poulenc, Chabrier, Ravel, Debussy e russi come Prokofiev sono quelli che più hanno influenzato il suo gusto. Nel 2022 pubblica con l’etichetta ePops il primo disco “Musicolors”, una raccolta di 28 melodie originali. I suoi brani sono “racconti per immagini”, armonie e dissonanze tra sogno, vitalità e poesia.

Giovedì 5 Settembre 2024, h 18.30 Magazzino 26, Sala Luttazzi

Rassegna “Una luce sempre accesa” – L’appuntamento annuale con il premio Franco Russo

PREMIO FRANCO RUSSO
Alice Smeraldo: chitarra

Appuntamento annuale del premio Franco Russo indetto dalla moglie Silvia in ricordo del musicista triestino per sostenere alcuni giovani artisti scelti per il loro talento e per l’impegno, che si stanno distinguendo nell’ambito del jazz regionale e nazionale. Il vincitore di questa edizione del premio è la giovanissima Alice Smeraldo.

OMAGGIO A SARAH VAUGHAN

Nel centenario della nascita della grande cantante americana un omaggio da parte della classe di canto jazz di Simona de Rosa e degli allievi del Corso di jazz del Conservatorio Tartini di Trieste.

Sabato 7 Settembre 2024 h 18.30, Magazzino 26, Sala Luttazzi

Rassegna “Una luce sempre accesa” – il premio in ricordo di Jacopo Starini

PREMIO JACOPO STARINI

Ivan Rongione: basso

Jacopo Starini (giovane batterista triestino morto a soli 26 anni nel 2018) amava la musica. La sua famiglia ha deciso di ricordarlo premiando giovani musicisti che si stanno particolarmente distinguendo per personalità e sensibilità musicale.

In questa edizione viene premiato Ivan Rongione un giovane bassista già attivo sulla scena musicale triestina e dotato di grande talento.

Riepilogo eventi:

29 GIUGNO: U.S. NAVAL BRASS BAND Piazza Verdi
8 LUGLIO: THE NEW TRIO FEAT. MARIO ROSINI; VICEVERSA – THE MUSIC OF CHARLES MINGUS Sartorio
10 LUGLIO: KENNEDY ADMINISTRATION Piazza Verdi
11 LUGLIO: HARMELOGIC; LUCA CIUT Sartorio
13 LUGLIO: TSLOVES QUARTET; SERGIO GIANGASPERO Sartorio
15 LUGLIO: K.U.T. TRIO; COMPOSER WOMEN (AN INTIMATE PORTRAIT) Sartorio
16 LUGLIO: CHIARION TRIO; BRUNO MIČETIĆ GUITARS’ DIALOGUE Sartorio
17 LUGLIO: THIS IS ALWAYS; ALDEVIS TIBALDI 4TET FEAT. ARES TAVOLAZZI Sartorio
18 LUGLIO: LUTTAZZI LEGACY TRIO Sartorio
19 LUGLIO: LAPEKA Piazza Verdi
20 LUGLIO: SONGS FOR A DESERT ISLAND; ALBA NACINOVICH Sartorio
21 LUGLIO: MOONWALK DUET – A PIANO TRIBUTE TO MICHAEL JACKSON; RHYTHM AND BRAHMS Sartorio
22 LUGLIO: RACHEL Z TRIO FEAT. OMAR HAKIM & JONATHAN TOSCANO Piazza Verdi
23 LUGLIO: SONGS FROM AN UNKNOWN LAND Sartorio
24 LUGLIO: ADAM HOLZMAN AND BIG BANG THEORY Piazza Verdi
25 LUGLIO: ROBERTO MAGRIS / DENIS RAZZ ITALIAN CROATIAN QUARTET Sartorio

11 AGOSTO: CONCERTO ALL’ALBA SONIA CUGINI Molo Audace
5 SETTEMBRE: PREMIO FRANCO RUSSO; OMAGGIO A SARAH VAUGHAN Sala Luttazzi “Una Luce Sempre Accesa”
7 SETTEMBRE: PREMIO JACOPO STARINI Sala Luttazzi “Una Luce Sempre Accesa”

Comune di Trieste / Area Cultura
Casa della Musica / Scuola di Musica 55

www.scuoladimusica.it
info@scuoladimusica55.it
https://www.facebook.com/triestelovesjazz

Trieste, 3 giugno 2024

Fonte: Scuoa di Musica – Ufficio Stampa Elisa Russo

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio