Italia

Pulizia delle strade: come e quando va fatta

Compito delle amministrazioni comunali e locali, che si servono di ditte specializzate cui affidare l’appalto per lo svolgimento di tali operazioni, è anche quello di prevedere la pulizia delle strade. Un lavoro indispensabile sia per garantire l’igiene di questi spazi pubblici, che per prevenire la chiusura delle strade per maltempo e mantenere un elevato livello di decoro.

La pulizia delle strade è un’attività articolata che deve essere condotta con attenzione per assicurare risultati costanti e duraturi riducendo gli sprechi idrici e prevedendo una gestione virtuosa dei rifiuti. Ecco come si svolge il servizio e quali vantaggi assicura.

Come avviene la pulizia delle strade

Il lavoro di pulizia delle strade comprende spesso più attività che vanno dal lavaggio vero e proprio del manto stradale alla cura dei tombini, dei sottopassi e degli altri elementi presenti. Per quel che riguarda il lavaggio in senso stretto è un intervento che mostra i suoi migliori benefici se eseguito in maniera periodica. In questo modo, specialmente in alcuni periodi dell’anno in cui tra una maggiore circolazione delle auto, deiezioni degli uccelli, fenomeni metereologici e altre possibili cause di inquinamento, si accumula maggiore sporcizia, le strade vengono mantenute pulite e sicure.

La pianificazione e programmazione delle attività di pulizia prevede che questi interventi vengano eseguiti quando non ci sono auto e pedoni circolanti in quel tratto di strada, in quanto la loro presenza potrebbe condizionare negativamente l’efficacia della pulizia. La pulizia del manto stradale avviene in due modi: in maniera manuale (tramite scope e strumenti di questo tipo) e in maniera meccanica (mediante spazzatrici meccaniche e altri mezzi simili).

La fase principale della pulizia delle strade prevede l’utilizzo di macchine spazzatrici stradali. Con la spazzatrice stradale hp4000 di Comac l’intera superficie stradale viene spazzata tramite l’azione meccanica aspirante che raccoglie i residui e le polveri più fini.

Dopo lo spazzamento si può eventualmente procedere con il lavaggio delle strade, dove l’acqua viene deviata nei sistemi di drenaggio esistenti così da evitare che si formino ristagni e pozze pericolose per lo scivolamento e per l’infestazione degli insetti. È poi preferibile tenere chiuse strade e piazze durante le operazioni di lavaggio fino alla loro completa asciugatura.

I vantaggi del lavaggio delle strade

L’impegno e le responsabilità delle amministrazioni comunali nel prevedere le attività di pulizia e lavaggio delle strade offre una serie di vantaggi irrinunciabili per un Paese che voglia essere considerato civile.

Ci sono innanzitutto benefici igienici legati alla rimozione di detriti, rifiuti e sostanze tossiche che, anche per via dell’inquinamento, si depositano sul manto stradale e possono essere respirate dalle persone che vi transitano. Ci sono poi vantaggi in termini di sicurezza rendendo le strade più affidabili riducendo il rischio di incidenti stradali e rendendo le strade utilizzabili anche da pedoni, ciclisti e corridori.

Senza sottovalutare l’impatto estetico legato all’avere strade pulite prive di macchie, detriti e sporcizia di vario tipo il cui accumulo sarebbe un preoccupante segno di degrado.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio