Economia

Odeo del Teatro Olimpico: società Benefit italiane e vicentine

L’appuntamento è fissato alle 17.30 nell’Odeo del Teatro Olimpico per iniziativa dell’Istituzione culturale vicentina e delle sei aziende firmatarie di una convenzione per studi e attività in materia di riduzione dell’impronta ambientale – Benefit

Società Benefit italiane e vicentine: cosa sono e come agiscono? – Giovedì 9 maggio se ne parla con Silvia Cantele (UniVerona) in un incontro promosso da Accademia Olimpica e Società B Corp

“Le Società Benefit italiane e vicentine: caratteristiche e diffusione” è il titolo dell’incontro che giovedì 9 maggio alle 17.30, nell’Odeo del Teatro Olimpico, avrà per protagonista Silvia Cantele, docente del Dipartimento di Management dell’Università di Verona.Odeo del Teatro Olimpico: società Benefit italiane e vicentine

L’appuntamento, aperto al pubblico con ingresso libero, è organizzato dall’Accademia Olimpica e dalle società

  • Alisea S.r.l. di Vicenza,
  • Arbos S.r.l. di Solagna,
  • Cielo e Terra S.p.A. di Montorso Vicentino,
  • D’Orica S.r.l. di Nove,
  • Ecozema S.r.l. di Santorso
  • Zordan S.r.l. di Valdagno.

Le sei B Corp

che il 23 aprile scorso hanno sottoscritto un accordo di collaborazione con la prestigiosa Istituzione culturale per portare a termine una serie di attività orientate alla ricerca e alla diffusione delle conoscenze in materia di riduzione dell’impatto ambientale del sistema produttivo.

Aperto da un saluto introduttivo del presidente dell’Accademia Olimpica, Giovanni Luigi Fontana, e da una illustrazione dell’accordo a cura di Giustino Mezzalira, presidente della Classe di Scienze e tecnica e tra i coordinatori del gruppo di lavoro accademico sullo sviluppo sostenibile (denominato “Percorsi di Sostenibilità”), l’incontro consentirà al pubblico, grazie all’esperta, di comprendere prima di tutto che cosa sono le Società Benefit e le B Corp, per poi approfondire la conoscenza delle Società Benefit italiane e vicentine attraverso una serie di interessanti dati statistici.

Saranno presentati, inoltre, i risultati di una ricerca sulle prassi di relazione d’impatto svolta dal gruppo di lavoro coordinato dalla docente.

Le sei società firmatarie

La parola passerà quindi alle sei società firmatarie della convenzione con l’Accademia Olimpica. Società invitate a presentare le proprie esperienze come aziende B Corp. Una certificazione particolarmente selettiva, che richiede di rispettare elevate performance di sostenibilità sociale e ambientale.

Vale la pena ricordare che la convenzione riguarderà in particolare soluzioni di compensazione dell’impronta ambientale delle attività produttive sul fronte delle emissioni di CO2 e di altri gas climalteranti, dell’impronta idrica, della perdita di fertilità del suolo e dell’impatto sulla biodiversità.

Il tavolo di lavoro condiviso, attivato dall’Istituzione e dalle sei B Corp, valuterà le potenzialità di realizzazione di azioni di compensazione delle emissioni nel territorio vicentino. Prendendo in considerazione i comparti agricolo e forestale.

Tale studio sarà coordinato dallo specialista di progetti agricolo-forestali Daniele Pernigotti (della Società Benefit Aequilibria S.r.l. di Padova) e sarà concluso con la stampa di un volume edito dall’Accademia Olimpica.

La convenzione tra Accademia Olimpica e B Corp giunge a poco più di due mesi dalla firma di un analogo accordo di collaborazione in tema ambientale con Viacqua, specificamente mirato all’impronta idrica.

Accademia Olimpica

Coordinamento e Relazioni esterne Alessandra Agosti
www.accademiaolimpica.it
FB_ @accademiaolimpica.it
YT_ Accademia Olimpica

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio