Economia

Mind the Gap

La mostra voluta da Confindustria Vicenza per parlare di donne e STEAM

Nata dalla collaborazione con Illustri Festival l’esposizione delle 12 opere originali a Palazzo Bonin Longare sarà liberamente accessibile al pubblico dal 9 al 15 luglio dalle 17 alle 20.30.

STEAM è l’acronimo che unisce

Science, Technology, Engineering, Arts, Mathematic, materie nelle quali la presenza femminile registra ancora oggi un importante divario rispetto a quella maschile. A questo tema è dedicata la mostra “Mind the Gap – 12 illustratrici raccontano le materie STEAM”, che sarà ospitata dal 9 al 15 luglio a Palazzo Bonin Longare (ingresso Corso Palladio, 13 – Vicenza).

In Confindustria Vicenza ormai già da molti anni abbiamo fatto nostra questa causa.

In particolare, attraverso la Commissione Education abbiamo già messo in piedi molte iniziative (nelle scuole, ma non solo) volte a ridurre il ‘gap di genere’ che caratterizza le materie scientifiche” ha dichiarato Lara Bisin, vicepresidente di Confindustria Vicenza con delega al capitale umano nonché ideatrice dell’iniziativa.

Quest’anno abbiamo scelto una via inedita per affrontare questo tema: quella dell’arte. Grazie alla collaborazione con l’associazione Illustri, abbiamo chiesto a 12 illustratrici di interpretare il “gap” a modo loro, di raccontare con le loro immagini come questa profonda, ingiustificabile e dannosa distanza tra uomini e donne in ambito STEAM sia un limite da lasciarsi alle spalle al più presto, per il nostro bene e per il futuro della ricerca in ogni ambito” sottolinea la vicepresidente Bisin.

L’obiettivo a lungo termine rimane sempre lo stesso: vincere il pregiudizio

– ancora troppo ben radicato anche tra le giovani generazioni – che ci siano ‘materie da maschi’ e ‘materie da femmine’.

Non solo non è così, ma deve ormai imporsi la consapevolezza che privarsi del punto di vista femminile significa pregiudicare i possibili sviluppi scientifici, tecnologici e creativi della nostra società” conclude Bisin.

L’organizzazione della mostra, così come la selezione delle artiste coinvolte, è stata curata staff di Illustri – associazione che è punto di riferimento dell’illustrazione italiana – e da Francesco Poroli, direttore artistico dell’omonimo Illustri Festival che si tiene a Vicenza fino al 17 luglio.

Per Illustri è un onore iniziare questa collaborazione con Confindustria Vicenza e farlo, per di più, su un tema tanto forte quanto attuale. I disegni hanno un potere magico: forse non cambiano il mondo, ma possono aiutare a renderlo un posto migliore. Per questo bisogna sempre scegliere la storia giusta da raccontare: e questa, nata da un’idea di Confindustria, è perfetta” ha dichiarato Poroli.

L’esposizione “Mind the Gap”,

che si articola in 12 opere originali realizzate dalle artiste:

Veronica Cerri, Sara Ciprandi, Federica Del Proposto, Camilla Garofano, Giovanna Giuliano, Lara Montresor, Alessandra Moscatelli, Alice Piaggio, Francesca Rizzato, Giulia Serafin, Elisabetta Vedovato, Giulia Zoavo,

sarà aperta al pubblico con accesso libero dalle ore 17.00 alle ore 20.30 (ultimo ingresso ore 20.00).

Tutte le opere sono inoltre oggetto di una raccolta fondi il cui ricavato sarà destinato all’associazione Women For Freedom Onlus: attiva dal 2014, con sede a Bassano del Grappa, l’associazione realizza attività e progetti a supporto delle donne in difficoltà in Italia e nel mondo.

Per maggiori informazioni: staffillustri@gmail.com.

Vicenza, 30 giugno 2022

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio