Cronaca

Questura di Vicenza: Operazione interforze dal alto impatto e Provvedimenti

Controlli straordinari del Territorio – Comuni  di Fara Vicentino, Breganze, Marostica e Thiene – Questura di Vicenza: Operazione interforze dal alto impatto e Provvedimenti

Questura di Vicenza – Disposti dal Questore:

  • 2 Fogli di Via
  • 2 Ordini di Allontanamento dal Territorio Nazionale
  • 4 Avvisi Orali

Nel pomeriggio di ieri,

per concludersi poi in serata, è stata effettuata una operazione straordinaria interforze ad alto impatto che ha interessato i Comuni di Fara Vicentino, Breganze, Marostica e Thiene.

Le attività operative, disposte con Ordinanza dal Questore della Provincia di Vicenza Paolo SARTORI così come concordato in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, hanno visto l’impiego straordinario di circa 40  donne ed uomini appartenenti alla Questura di Vicenza, al Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, al Comando Provinciale della Guardia di Finanza ed al Comando Polizia Locale Nordest Vicentino, supportati da 3 equipaggi del Reparto Prevenzione del Crimine della Polizia di Stato, e sono state precedute da una Riunione tecnica di coordinamento che si è svolta nella mattinata di ieri in Questura.

Tutte le operazioni di Polizia sono state integrate dall’impiego dell’elicottero della Guardia di Finanza e da specifici controlli antidroga con l’utilizzo di una Unità Cinofila.

La prevenzione e la repressione dei vari fenomeni delinquenziali

e delle problematiche che derivano dal degrado urbano in particolare lo spaccio di sostanze stupefacenti e gli episodi di microcriminalità diffusa –, che solitamente si manifestano in alcune specifiche aree dei vari contesti cittadini, rappresentano un obiettivo primario, da perseguire in tutti i Comuni della Provincia, e ciò al fine di garantire un elevata qualità della convivenza civile.

L’operazione di Polizia effettuata ieri, infatti, si colloca nel progetto di mantenere costante la presenza di tutte le Forze dell’Ordine su tutto il territorio provinciale, mediante l’effettuazione di sistematiche e mirate attività di prevenzione generale e di controllo di Pubblici Esercizi in quei contesti comunali ove i Sindaci, nella loro funzione di Autorità Locali di Pubblica Sicurezza, hanno segnalato alle Autorità Provinciali – Prefetto e Questore – la presenza di  particolari problematiche attinenti alla sicurezza urbana.

L’obiettivo principale, pertanto, è quello di prevenire e contrastare in maniera adeguata i reati che destano maggiore allarme sociale e di aumentare, al contempo, la presenza e la visibilità delle Forze di Polizia sul territorio.

Nel corso delle attività di Polizia effettuate nella giornata di ieri, controlli specifici sono stati effettuati nelle aree dei Centri storici dei 4 Comuni interessati, nei parchi pubblici e nelle vie limitrofe.

Speciale attenzione

è stata prestata alle verifiche nei pressi della Stazione Ferroviaria di Thiene, così come all’interno di Sale Gioco e dei Bar ove sono collocati apparecchi VLT.

Nel contesto operativo menzionato sono state elevate 7 contravvenzioni al Codice della Strada, ed una donna di 30 anni, con a proprio carico diversi precedenti penali e/o di Polizia di varia natura e gravità, è stata denunciata per aver violato il Foglio di Via Obbligatorio con divieto di ritorno per 3 anni dal Comune di Breganze, emesso nei suoi confronti dal Questore di Vicenza.

Complessivamente – anche nel corso dei 6 Posti di Controllo effettuati lungo le arterie che conducono ai Centri abitati – sono stati ispezionati 3 Esercizi Pubblici, 45 autoveicoli e 107 persone, di cui 18 con precedenti penali e/o di Polizia.

Questura di Vicenza – Al termine delle attività di Polizia

ed a seguito di istruttoria della Divisione Anticrimine e dell’Ufficio Immigrazione il Questore, quindi, ha adottato i seguenti Provvedimenti:

  • 2 Fogli di Via Obbligatori (2 dal Comune di Thiene ed 1 dal Comune di Schio), per un periodo di 3 anni, nei confronti di soggetti gravati da precedenti penali e di Polizia, residenti in altri Comuni e senza alcun titolo per permanere legalmente nei territori comunali ove sono stati individuati;
  • 4 Avvisi Orali (Misura di Prevenzione prevista dal Codice delle Leggi Antimafia) nei confronti di altrettanti cittadini italiani e stranieri con precedenti penali e/o di Polizia, per reati di varia natura, in particolare contro il patrimonio, contro la persona ovvero in materia di stupefacenti i quali, a causa dei precedenti a loro carico, denotano una spiccata pericolosità sociale;
  • 2 DECRETI di Allontanamento dal Territorio Nazionale nei confronti di altrettanti cittadini extracomunitari presenti illegalmente in Italia e con a proprio carico precedenti penali e/o di Polizia di varia natura, con contestuale ORDINE di  lasciare il nostro Territorio Nazionale entro 7 giorni, in caso contrario verranno accompagnati coattivamente alla Frontiera.

Questura  di Vicenza COMUNICATO STAMPA del 4 Maggio 2023

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio