Cronaca

Questura di Vicenza: fermato in città altro BIKE-PUSHER con la droga

Altro BIKE-PUSHER fermato dalla Polizia in città con la droga, denunciato anche per ricettazione

Lo hanno seguito mentre era a bordo della sua bici, ieri mattina intorno alle ore 10, in Via Ariosto. A quel punto ha iniziato a darsi alla fuga, nella speranza di dileguarsi.

Il tentativo di fuga, purtroppo per lui, è stato inutile:

una volta fermato dalla Polizia, è stato sottoposto ad un accurato controllo da parte degli Agenti della Squadra Volanti.

  1. W., cittadino nigeriano di 28 anni, già segnalato per detenzione di sostanza stupefacente, aveva con sé 15 involucri in cellophane contenenti marijuana.

A quel punto il soggetto – che ha mostrato sin da subito nervosismo ed insofferenza al controllo – è stato sottoposto dai Poliziotti ad una perquisizione personale, estesa poi anche alla sua abitazione: nel corso della stessa è stato così possibile rinvenire circa 1.500 euro in contanti, un bilancino di precisione occultato in una ciotola di riso, un tablet e 5 smartphone.

Tutto il materiale, verosimilmente utilizzato per la indebita attività di spaccio, è stato pertanto posto sotto sequestro ed il giovane – la cui posizione, su disposizione del Questore, è al vaglio dell’Ufficio Immigrazione della Questura – è stato denunciato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione. Uno dei cinque telefoni cellulari rinvenuti nella sua abitazione, infatti, è risultato provento di furto, come da denuncia sporta negli Uffici di Polizia della Provincia di Verona.

Sono ora in corso indagini volte ad accertare i collegamenti che costui ha stretto con l’ambiente locale dello spaccio e del consumo di droga.

* “Si rappresenta che la misura è stata adottata di iniziativa da parte dell’Ufficio procedente e che per il principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza della persona sottoposta ad indagine in relazione alla vicenda sarà definitivamente accertata solo ove intervenga sentenza irrevocabile di condanna o forme analoghe”.

Questura  di Vicenza

Comunicato Stampa del 10 Marzo 2023

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio